Autunno a Londra

Viaggio nella capitale immersa nei colori autunnali e nell'atmosfera pre-natalizia

Diario letto 3490 volte

  • di Dodolo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro

Ci sono alcune mete di viaggio per le quali ognuno di noi non si sente mai pronto. Forse a molti di voi verrà da sorridere, ma per me tale meta è sempre stata Londra. Nella mia mente è sempre apparsa come una città austera, e non proprio a dimensione di turista…invece mi sono ricreduto. Armato di computer, guide e dei consigli degli amici di TPC, ho iniziato a progettare il viaggio. La prima cruciale scelta è stato l’hotel. Nella selva oscura ho pescato il Jesmond Hotel http://www.jesmondhotel.org.uk/ in 63 Gower Street. La struttura è carina, ben pulita e la mia stanza, al pian terreno, l’ho trovata ampia e confortevole. Il Jesmond si trova a pochi metri dal British Museum e dalle fermate del bus e della metro. Lo consiglio vivamente se volete star bene e non volete spendere un patrimonio, cosa che di questi tempi è anche importante. Durante la fase progettuale pensate anche ai mezzi di trasporto ed alla prenotazione di alcune “attrazioni”. Per raggiungere Londra dall’aeroporto ho scelto la compagnia Easybus, che notoriamente ha dei prezzi molto competitivi. Per quanto riguarda i trasporti in città consiglio vivamente l’abbonamento da 7 giorni ai bus, che sono economici e assai frequenti. Date una occhiatina a questo sito internet http://www.tfl.gov.uk/tickets/14415.aspx per capire meglio le tariffe. La mia scelta è caduta sulla card Oyster pay as you go per avere maggiore autonomia di scelta. Nel caso in cui il vostro credito termini per caricare la carta basta andare in una qualsiasi biglietteria della metro. Tante attrazioni possono essere prenotate on line con anticipo. Nel mio caso, prenotando la visita completa alla Torre di Londra, ho risparmiato ed ho anche evitato le code.

Il viaggio inizia domenica 30/10/2011 alle luci dell’alba e alle 8.45 l’aeroporto di Stansted è di fronte ai miei occhi. Una delle comodità della Easybus è quella che è possibile prendere il bus precedente o successivo nell’arco di un’ora rispetto a quello per il quale si aveva la prenotazione. Tempo 1 ora e 15 min sono alla fermata della metro di Baker street a pochi metri dal Museo delle cere. L’atmosfera londinese è subito palpabile anche se è domenica e non vi è molto traffico. Durante la progettazione del viaggio un valido aiuto è stato Google maps. Londra è totalmente mappata e potrete vedere anche la lettera della fermata del bus! In pochi minuti arrivo all’hotel Jesmond. Il tempo di lasciare le valigie e via!!!

Prima tappa: Piccadilly Circus. Se avete la possibilità di partire nel mio periodo, verrete subito rapiti dall’aria natalizia. Tutti i negozi sono addobbati e ad Oxford street troverete addirittura le luminarie. Dopo aver visitato la piazza percorrete Oxford st. , cercate la fermata del bus e salite sul bus n° 15. Tanti bus a Londra percorrono itinerari turistici e questo vi porterà a Tower Hill attraverso Trafalgar Square e la S.Paul Cathedral. Lo spettacolo è unico ed in pochi minuti vi farete una idea da cartolina della città. Un altro bus che vi consiglio è il 14 che dal British Museum vi porterà a conoscere le altre bellezze: Hyde Park Corner (Buckingham Palace, Wellington Arch), Knightsbridge Station (Harrods, Harvey Nichols), South Kensington Station (musei: Natural History, Science, Victoria and Albert Museum e Royal Albert Hall, un must nel caso amiate i concerti). Tornati a Piccadilly Circus verso le 17.00, come non pensare al rito del tea? Vi consiglio, previa prenotazione, il Wolsely. Fatevi un giretto sul sito internet e capirete http://www.thewolseley.com. Tutto è un rito, vi sembrerà di vivere in un film e se sarete fortunati potrete anche avvistare dei Vip. A pochi metri troverete l’Hotel Ritz e lo store http://www.fortnumandmason.com/. Vi consiglio vivamente una visita allo store anche solo per curiosare. Le luci della città si accendono e China town è ad un passo. Gli odori sono tipici e dalle vetrine dei ristoranti e degli shop risuonano le melodie tipiche del paese del dragone. Ormai è tardi ed ancora devo prendere possesso della camera e cenare. Per la cena la scelta ricade su un locale della catena Spaghetti house nei pressi della stazione di Goodge street. Piatti abbondanti e prezzi nella norma. La notte passa tranquilla e il tempo, nonostante siamo quasi a novembre, sembra primaverile

  • 3490 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social