7 Days in Havana

Al cinema un omaggio alla città cubana. Con sorpresa per i TPC!

 

Turistipercaso, tra i film presentati al Festival di Cannes ce n'è uno che fa proprio al caso nostro: si chiama "7 Days in Havana" e sarà al cinema dal prossimo 8 giugno.

Il film è una fotografia dell’Havana nel 2011 ed è nelle nostre corde perché si tratta di un ritratto contemporaneo di questa città eclettica, insieme eterna e proiettata nel futuro, realizzato in sette capitoli diretti da sette registi internazionali: Benicio Del Toro (El Yuma), Pablo Trapero (Jam Session), Julio Medem (La tentaciòn de Cecilia), Elia Suleiman (Diary of a beginner), Gaspar Noé (Ritual), Juan Carlos Tabío (Dulce amargo), Laurent Cantet (La fuente). I registi sono stati invitati a partecipare al progetto con lo scopo comune di cogliere, con le loro diverse sensibilità, le origini e gli stili cinematografici, il calore e l’intensità che rendono unica questa città, fuori dai soliti cliché turistici, e ogni capitolo racconta un giorno della settimana attraverso le vite quotidiane e straordinarie dei diversi personaggi.

Il film è distribuito da BiM e rientra nel progetto Havana Cultura portato avanti da Havana Club per supportare gli artisti cubani offrendo loro visibilità in tutto il mondo. Prima di farvi vedere il trailer sappiate che abbiamo a disposizione in redazione un po' di gadget cubani che saremo felici di regalare ai primi 20 di voi che lasceranno in calce a questo articolino un post-commento con la loro particolare visione dell'Havana! Come i 7 registi del film, raccontateci anche voi la vostra Havana, attraverso un aneddoto, un ricordo di viaggio, un consiglio per chi è in partenza... I più veloci riceveranno a casa un pacchettino con dei libri fotografici dal set del film o un set di bicchierini per i vostri nostalgici chupitos party.

Ecco il trailer:

Parole chiave
, , ,
  • 775 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Serena Make Up
    , 13/6/2012 11:46
    Wow che energia e che colori inoltre Havana = Mojito
  2. NikiJapan
    , 5/6/2012 09:38
    L’AVANA

    AVANA E' UN MINESTRONE
    CHE BOLLE E RIBOLLE
    A VOLTE PIANO A VOLTE FORTE
    DIPENDE DALL'ORA E DAL GAS

    E DENTRO CI VA':
    UN PO' DI GENTE DEL CAMPO
    MOLTO ORIENTE
    LA VECCHIAIA ORGOGLIOSA E FELICE
    LA RAGAZZINA SFRONTATA E AMBIZIOSA
    LA POLIZIA PRESENTE

    A VOLTE UNA BOLLA ESPLODE
    UOMO STRILLA "HO FAME"
    E TUTTO IL RESTO GLI RISPONDE
    "ASPETTA CHE SIA COTTO"
    PER TUTTI I GIORNI CHE DIO REGALA.......


    La Habana 2004
  3. Giuseppe Borsella
    , 4/6/2012 15:14
    Cuba ma soprattutto L'havana deve essere un posto da sogno , Si sogna un viaggio all'Havana con la mente ! Un mare bellissimo forse unico ............

    Tutti all'Havanaaaa !
  4. Federico Previdi
    , 2/6/2012 20:38
    Per me l'havana è stato come passare da rio de janeiro attraverso calcutta per ritornare a santiago del cile , in pratica una visione complementare della vita dall'erba rosa ai marciapiedi verdi passando per fiumi gialli e fiori dal nero all'ambrato...Per poi spingersi a cavallo dell'onda marina che ti risputa nel cielo verde cancello e ritornare giù fino al blu dipinto di blu ! Forza Italia , andale andale...rapido rapido
  5. friulbert
    , 1/6/2012 17:36
    Mamma mia che ricordi che mi fate venire...22 anni,zaino in spalla e tanta voglia di scoprire questo splendido Paese...eppoi i colori,la musica, il ron...Que Viva Cuba!!!
  6. elisag81
    , 1/6/2012 17:35
    Per me l' Havana e' la terra delle contraddizioni,qui si trovano la grande ricchezza e la grande poverta',i balli proibiti e sensuali come la salsa, e la religione e le cappelle della Vergine dappertutto,l' amore romantico celebrato al tramonto in riva al mare dalle coppie in viaggio di nozze, e l' amore a pagamento delle donne bellissime cubane,Cheguevara e la Dittatura,l' antico della citta' Vecchia e delle sue macchine, e la voglia di nuovo e d' America,e poi i sigari cubani, i colori, gli odori, le sue spiagge......Tutto questo e' Cuba!!!!!!!!
  7. lasoon79
    , 1/6/2012 17:24
    L'Havana per me è profumi, colori, suoni, tradizioni. Bisogna andare per capire veramente!
  8. valerys
    , 1/6/2012 17:23
    per me è soprattutto l'idea di musica e ballo. Da appassionata di salsa per me è ritrovarmi nei colori, nel ritmo, nei suoni che adoro, nei movimenti del corpo, le persone, la vitalità, un mondo affascinante che ti prende, ti carica e ti emoziona...
  9. Sara Sbally
    , 1/6/2012 17:22
    cavoli che colori! mi ha sempre ispirata un sacco partire
  10. Angelo Melpignano
    , 1/6/2012 14:41
    "Dunque, saremmo stati qui" per dirla con Walter Benjamin
    L'avana mi ha dato la sensazione di un 'ritorno' dal primo momento in cui l'ho attraversata.
    Le luci della notte, i rumori di vita dalle case, i giochi dei bambini per le strade, la gente per le strade, le strade...
    Un salto nella memoria di un bambino per le strade della sua infanzia.
  11. MARISCA
    , 1/6/2012 13:29
    Partiamo sabato prossimo per l'Avana. Realizziamo un sogno, affamati di cultura, curiosi di assaporare i sapori, di annusare l'aria che si respira in quei luoghi definiti senza tempo, di conoscere le persone, di vivere la natura, di perderci alla scoperta dei luoghi, di godere del sole caldo della terra di Cuba. L'adrenalina sale, come prima di ogni partenza, e sarà speciale. Ne siamo certi.
  12. Vik_
    , 31/5/2012 00:08
    La prima volta all'Avana ho avuto la fortuna di avere una guida speciale, una professoressa di letteratura della facoltà di lettere dell'Avana, molto competente e simpatica ci ha dato la possibilità di conoscere e capire oltre ai monumenti e i musei, la dignità del popolo cubano e il loro spirito leggero e coinvolgente. Mi ha colpito vedere gli occhi vivi e sorridenti e la voglia di ballare in particolare delle persone anziane che si muovevano i loro corpi magrissimi con una straordinaria grazia e sensualità per strada seguendo un corteo di ballerini all'uscita da un teatro. Una forza d'animo che non conoscevo. In quei visi segnati ma così intensi leggevo non c'era rassegnazione né rancore ma solo dignità e fierezza. Un popolo che può insegnarci molto. Ci son ritornata 4 anni fa e ho potuto percepire che oggi è più difficile, le nuove generazioni che non hanno visto il peggio di prima degli anni 60 oggi soffrono di più e cercano scappatoie molto tristi e più globalizzate. Tutte le dittature fanno danni e gli ideali del grande CHE sono lontani dalla situazione attuale. In ogni caso resta un posto unico al mondo, Cuba ha una natura splendida e i cubani molto socievoli, allegri e generosi. Cuba non può non essere visitato/vissuto, l'ideale è farsi ospitare nelle loro case (tipoB/B) dove il cibo è sempre ottimo e si può respirare la Cuba reale. Bon viale! Hasta pronto. Vittoria
  13. federilli
    , 30/5/2012 14:57
    Posso lasciarvi un messaggio in inglese? L'ho scritto sul mio blog tornata da Cuba a Marzo (seconda visita, a 20 anni dalla prima). Ci ha colpito molto, e non vediamo l'ora di tornare. Il lato di Cuba lontano dal mojito, le belle auto, il sole e l'allegria ma pur sempre la dignita' dei Cubani che rimangono, e sopravvivono.

    http://pastabites.blogspot.co.uk/2012/03/other-side-of-coin-cuba-part-ii.html
  14. shad
    , 30/5/2012 14:46
    Una città CARAIBICA.....che dire... sarà certamente luogo di divertimento per chi ama l'avventura e le situazioni della vita più suggestive...Teniamoci pronti a partire....servirà solo una "valigia vuota" da riempire di RICORDI in ritorno dall'Avana!!!!!
  15. Summergift
    , 30/5/2012 14:26
    Non sono mai stata a l'Avana ma da sempre questa terra mi sembra il punto d'incontro tra la vita e la morte, le lacrime e i sorrisi, la musica e il silenzio, il sole e l'ombra: in una sola parola VITA.
  16. halo0046
    , 30/5/2012 12:20
    cultura, musica, colori, atmosfere suggestive.. che dire.. appena potete.. andate! partite!! ;)
  17. vindaless
    , 30/5/2012 10:32
    Una città dai mille colori e profumi, gente sorridente ed amichevole... Città dove il tempo sembra essersi fermato tanti anni fa, città che vi aspetta, il mio consiglio è di girarla senza troppi programmi, lasciatevi trasportare dalla gente..partite partite partite!!!!
  18. supercamee
    , 29/5/2012 15:10
    I colori pastello e i sorrisi caldi della gente de L'Havana restano nel cuore. Chi non c'è stato parta al più presto: non abbiate paura di perdervi nei vicoli della città vecchia, spulciate le bancarelle di libri a Plaza de Armas, affacciatevi anche nei piccoli musei o gallerie d'arte non presenti sulle guide! Sarà una bellissima avventura.
  19. garvey
    , 29/5/2012 14:47
    non perdetevi il museo della rivoluzione e fatevi un giro nella città vecchia, il vero spirito dell'havana si trova lì!
  20. MaryYoani
    , 29/5/2012 14:39
    Ecco il mio consiglio per chi decide di recarsi in vacanza all'Havana:
    in questa terra Hemingway rese famosi due cocktail a base di rum e due locali, grazie alla celebre frase "il Mojito alla Bodeguita (del Medio) e il Daiquiri al Floridita".
    La Bodeguita del Medio, a pochi passi da Plaza de la Catedral, non solo serve un ottimo mojito ma in questo posto potrete assaggiare ricette tipiche della gastronomia cubana.
    Presso "El Floridita", nei pressi del Campidoglio, Hemingway preferiva gustare un buon daiquiri, sempre seduto nello stesso angolo del locale. Buon viaggio!!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social