Dublino+Wicklow

Partenza da Bergamo sotto una tempesta di neve ed acqua. Arrivo a Dublino alle 23: freddo sì, ma fino alla fine del viaggio neanche un goccino di pioggia. All’aereoporto ci siamo subito recati alla Hertz per prelevare la macchina a ...

Diario letto 514 volte

  • di xnefertiti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Partenza da Bergamo sotto una tempesta di neve ed acqua. Arrivo a Dublino alle 23: freddo sì, ma fino alla fine del viaggio neanche un goccino di pioggia. All’aereoporto ci siamo subito recati alla Hertz per prelevare la macchina a noleggio prenotato on-line immediatamente dopo l’acquisto dei biglietti Ryanair. Sottoscrivo subito un’assicurazione completa che non mi copre solo dal furto. (4gg+guidatore aggiunto+assicurazione+benzina 217,00€) La carta di credito con cui prenotate deve essere del guidatore, altrimenti vi tocca, x vostra sicurezza in caso d’incidente, coprire il guidatore aggiunto e sono circa 10,00€ al gg. Arriviamo in Lower Gardiner Street, centro di Dublino, al B&B The Glen Guest House. Per 10,00€ al giorno prendo un parcheggio chiuso per l’auto, e ci sistemiamo in camera. Camera fredda con un unico calorifero, spento, il bagno grande ( non come i bagnetti di Londra), ma privo di riscaldamento, che, secondo il “manager” del B&B, non è contemplato. Tuttavia il costo è stato solo di 50,00€ circa al dì, quindi non si può neanche pretendere! Il sabato abbiamo intrapreso il nostro percorso a piedi guidati dal podcast scaricato gratuitamente dal sito della Guinness. Dal Trinity Collegge via via verso Temple Bar, dove ci siamo fermati in un pub. Nei pub si mangia benissimo e si spende in media 45,00€ per due pasti, due Guinness e 2 caffè. Sempre a piedi siamo arrivati alla Guinness Store House (15,00€ a persona).

La visita merita. A piano terra c’e’ il guardaroba gratis, la struttura è a forma di boccale e si snoda verso l’alto. Ti muniscono di cuffie per la visita nella lingua del tuo paese. All’ultimo piano, alla fine del giro, ti offrono una pinta di Guinness che puoi sorseggiare all’ultimo piano, il Gravity Bar, dove le vetrate ti consentono di ammirare la città dall’alto a 360°.

Il giorno seguente ci siamo recati a Wicklow da amici italiani che si sono trasferiti li. Un polmone verde! Siamo andati a visitare Glendalough e l’atmosfera è assolutamente suggestiva con la brina, il verde smeraldino e le croci celtiche del cimitero che troneggiavano insieme alla torre e al vecchio monastero! Passeggiando a fianco al lago nel bosco si avverte la presenza degli elfi!

Il lunedì scogliera di Wicklow, visitata unicamente da gente del posto, sconosciuta al turismo. Un incanto. I prati sembrano materassi di piuma d’oca e sei a strapiombo sul mare. Dopo una bella camminata di 40 minuti attraversi una gola e arrivi ad una piccola spiaggetta di sassi ed eccole lì, 6/7 foche incuriosite.

Un consiglio: copritevi bene!!!

  • 514 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave