Baviera e foresta nera

Domenica 16 agosto: Villanova d’Asti – Fussen/ Schwangau vignetta svizzera: 40 chf (27,50 €). Prendono gli euro ma danno il resto solo in franchi svizzeri. vignetta austriaca: bollino del costo di 7,70 € valida 10 giorni. Pranzo in autogrill Cena ...

Diario letto 10313 volte

  • di Idea75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Domenica 16 agosto: Villanova d’Asti – Fussen/ Schwangau

Vignetta svizzera: 40 chf (27,50 €). Prendono gli euro ma danno il resto solo in franchi svizzeri.

Vignetta austriaca: bollino del costo di 7,70 € valida 10 giorni.

Pranzo in autogrill

Cena a Schwangau: € 41,50 Hotel Weinbauer (Fussener Strasse 3)

Pernottamento a Schwangau: € 82,00 con colazione, Hotel Weinbauer (Fussener Strasse 3 – tel. 08362/9860 www.Hotel-weinbauer.De) – bagno in camera, Tv

Avvertimento: in Germania hanno solo prese tedesche!

Lunedì 17 agosto - Castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau – Chiesa di Wieskirche – Castello di Linderhof - Oberammergau

Parcheggio Castelli di Neuschwanstein e di Hohenschwangau: € 4,50

Biglietto per persona Castelli di Neuschwanstein e di Hohenschwangau: € 17,00

Parcheggio Castello di Linderhof: € 2,50

Biglietto per persona Castello di Linderhof + Venusgrotte: € 7,00

Pernottamento a Oberammergau: € 65,00 con colazione Pension Klieber (Ettaler Strasse 32 – tel. 08822/4176) – bagno in camera, Tv

Il parcheggio si trova ai piedi del castello, così come la biglietteria, che apre alle 7.30 (i castelli sono aperti dalle 9 alle 18). Abbiamo acquistato il biglietto royal per la visita dei due castelli di Hohenschwangau e di Neuschwanstein. La visita inizia con il castello di Hohenschwangau, appartenente alla famiglia di Ludwig II, che si può raggiungere a piedi o con una carrozza trainata da cavalli. Noi optiamo per la prima soluzione perché la salita non è molto faticosa e si fa tranquillamente in 10 minuti. Già salendo vs il castello si possono scattare numerose foto con sullo sfondo il bel castello di color giallo. All’interno del castello, l’audioguida spiega che da una finestra di questo castello Ludwig individuò il posto ideale per farsi costruire il castello di Neuschwanstein. Ludwig II nasce nella metà dell’ottocento, ha il mito dei sovrani assoluti francesi e spera di poterli imitare, facendosi costruire castelli uno più bello dell’altro. Ludwig aveva anche un fratello, Otto, molto simile a lui, con dei problemi mentali; per questo motivo il successore al trono diventò Ludwig. Ma le sue spese folli portano i consiglieri a farlo dichiarare infermo di mente. Proprio il giorno successivo a questo avvenimento il suo corpo senza vita viene ritrovato sulle rive del lago Starnberg e le cause della sua morte sono ancora oggi misteriose. Era molto alto e anche di bell’aspetto (1,91 e occhi blu, come si può vedere nelle foto e nei quadri ritrovabili all’interno dei castelli), ma ingrassò progressivamente perdendo tutti i denti, portandolo ad essere sempre più solitario. Fu fidanzato per un breve periodo con la principessa Sofia, sorella di Sissi. La rottura del fidanzamento non ha spiegazioni ufficiali, ma alcuni la giustificano con la presunta omosessualità del re. Quando morì doveva ancora compiere 40 anni.

Finita la visita a questo castello, ci dirigiamo, sempre a piedi (in alternativa la solita carrozza con i cavalli o un bus) verso il castello di Neuschwanstein. La salita dura circa 30 minuti, ma quando arriviamo in cima si vede qualcosa di spettacolare. Il castello è enorme e lo ricordo ancora oggi nei puzzles che trovi qui in Italia. Walt Disney ha usato questo castello come modello per quello della bella addormentata, con le sue meravigliose torri bianche. Prima della visita al castello raggiungiamo il marienbrucke (mary’s bridge), un ponte in legno e acciaio con una passerella ricoperta di legno, che unisce i due versanti della montagna. Io ho percorso solo un tratto del ponte perché è molto alto e soffro di vertigini, ma dal ponte si ammira la facciata del castello che merita di essere vista.

Terminata la visita ai castelli scendiamo al parcheggio e visitiamo la Chiesa di Wieskirche, situata a poca distanza dal paese di Steingaden, aperta tutti i giorni dalle 8 alle 19. È considerata sito dell’Unesco, patrimonio dell’umanità in quanto vi è custodito un Cristo flagellato, una statua in legno del 1730, meta di milioni di pellegrini. Divenne oggetto di venerazione quando si notarono delle lacrime sul suo viso. L’entrata è gratuita mentre per il parcheggio si paga 1€ la prima ora e 0,50 centesimi quelle successive. Finita la visita ci beviamo la nostra solita birra (che sarà nostra compagna per tutta la durata del viaggio...)

  • 10313 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social