Weissbier Tour 2022

Baden Wurttemberg, Bassa Sassonia e Baviera da scoprire a suon di birra
 

Siamo soliti visitare la Germania in inverno, in occasione dei mercatini di Natale. Spesso ci siamo chiesti, come sarà l’atmosfera di questi splendidi luoghi in altra stagione, con una luce completamente diversa. Quindi, togliamoci subito il dubbio ed organizziamo qui la nostra vacanza estiva, per verificare personalmente.

10 agosto 2022 – Partenza per Schwabish Hall

Partiamo all’alba dalla provincia di Varese in tre: io Daniela, mio marito Max e mia figlia Clarissa.

Attraversiamo la Svizzera e l’Austria avendo avuto cura di acquistare nei giorni precedenti, i contrassegni per le autostrade svizzere ed austriache. Verso le ore 12 raggiungiamo la nostra prima destinazione, Schwäbisch Hall in Baden-Wurttenberg e raggiungiamo l’hotel, Ringhotel Hohenlohe, un grande 4 stelle superior, collocato sulla riva del fiume Kocher. La nostra camera è quasi pronta e ben presto ci viene consegnata un’ampia stanza tripla.

Dopo aver preso possesso della stessa, facciamo un primo giro di perlustrazione della cittadina già visitata in precedenza nel periodo natalizio di alcuni anni fa. La cittadina ha un affascinante centro storico con case a graticcio, corsi d’acqua, ponti coperti e tanti scorci pittoreschi.

Dopo le prime foto di rito, rientriamo in hotel per un bagno nella piscina coperta-scoperta. Decidiamo di cenare sul terrazzo panoramico dell’hotel con vista fiume.

La cena non è un granché: il servizio è lento, i prezzi sono alti, ma la vista è considerevole. Buone però le patatine fritte dolci fatte con le patate americane.

Dopo cena facciamo una breve passeggiata sul lungo fiume e poi ci ritiriamo in hotel per il meritato riposo.

11 agosto 2022 – Schwäbish Hall

Per colazione decidiamo di accomodarci in terrazza all’aperto, ma la presenza fastidiosa delle api, ci fa cambiare idea e ci trasferiamo così all’interno.

Qui la colazione è davvero superba. C’è di tutto: dal dolce al salato, dal caldo al freddo, dai formaggi al salmone, dai pancakes al bacon & eggs. Insomma: qualsiasi cosa si desideri mangiare per colazione, qui c’è. Subito dopo usciamo per la visita dettagliata della città. È una bella giornata di sole e questa luminosità valorizza ulteriormente la bellezza dei luoghi che ci accingiamo a visitare.

Arriviamo fino alla piazza dove si trova la chiesa di San Michele con la sua ripida scalinata. Lì si trova anche una grande fontana rettangolare azzurra e l’antico hotel dove abbiamo soggiornato la scorsa volta, Romantik Hotel Der Adelshof.

Ci rendiamo subito conto che, purtroppo, fa caldo anche qui. Noi pensavamo di evadere dalla torrida estate italiana spostandoci nella nordica Germania. Invece, sorpresa sorpresa, troviamo 30 gradi anche qui che ci accompagneranno ogni giorno fino a sera.

E così ogni tanto siamo obbligati a fare sosta nei vari bar con tavolini all’aperto per rinfrescarci un po’. In uno di questi locali all’aperto facciamo la conoscenza del mitico Cesare da Bassano del Grappa: un logorroico italiano emigrato in gioventù in Germania che, in pochi minuti, ci racconta tutta la sua esaltante vita di successi. Dice di essere stato il proprietario qui a Schwabish Hall di ben 8 ristoranti, di avere avuto 4 Ferrari, 4 matrimoni, 8 figli e chissà che altro ancora.

Dopo esserci liberati della presenza di Cesare da Bassano (secondo lui la più bella città del mondo), riprendiamo la visita fino alle prime ore del pomeriggio. Poi rientriamo in hotel per il riposo pomeridiano e per cena scegliamo un ristorante posizionato proprio davanti all’hotel, sul lato opposto del fiume: ristorante Piazza Grande.

Chissà mai che sia stato proprio uno dei famosi ristoranti di proprietà del Cesare! Il personale è tutto italiano, i piatti sono Italian style, le porzioni abbondanti, ma la qualità non sempre ottima.

In particolare la pizza ed il fritto misto di pesce non sono granché. Il conto è medio/alto ma decisamente meglio della sera precedente.

Subito dopo attraversiamo il ponte coperto pedonale e rientriamo in hotel per l’ultima notte a Schwabish Hall. Domani si riparte, direzione Sassonia.

12 agosto 2022 – Hann. Munden

Dopo l’ottima colazione in hotel, saldiamo il conto non indifferente, ma ne è valsa decisamente la pena. Successivamente partiamo in direzione nord e precisamente ad Hann. Munde, in bassa Sassonia.

Il viaggio dura circa tre ore e puntualmente raggiungiamo la nostra destinazione. L’hotel prenotato, Aegidienhof, è un antico caseggiato a graticcio con tutti i segni del tempo. Fortunatamente le nostre camere hanno un ingresso indipendente e la camera matrimoniale è separata da un piccolo corridoio dalla doppia a uso singola+ di nostra figlia. Le camere sono piuttosto spartane, con muri spessi e travi in legno a vista. Hanno tutto quello che serve, se pur con qualche problema tecnico e non corrispondono perfettamente a quanto avevamo richiesto.

Subito dopo Clarissa e Max escono per una prima ricognizione della cittadina e mia figlia coglie l’occasione per acquistare per me ben 5 magliette a maniche corte, in quanto fa troppo caldo e le magliette che ho portato non bastano per l’intera vacanza. Poi prenotano il ristorante per la sera e scelgono un bar/ristorante all’aperto con dei grossi tendoni gialli, Kusterhaus, lungo la via principale, vicino alla chiesa di St. Blasius. Qui ceneremo con la Wiener Schnitzel, presente in quasi tutti i menù tedeschi, cioè la classica cotoletta impanata con patatine fritte.

A seguire un breve tour della città per vedere i luoghi più suggestivi, che però visiteremo con maggior attenzione nei giorni seguenti.

Facciamo un’ultima sosta alla gelateria “Eiscafè Boutique del gelato” per uno splendido waffle con gelato, amarene e panna. Purtroppo però le api, o peggio le vespe, ci disturbano incessantemente, fiondandosi sul cibo, senza farci gustare il dolce fino in fondo. Questi maledetti insetti saranno una presenza costante per tutta la vacanza in Germania e ci impediranno di consumare qualsiasi cibo o bevanda all’aperto.

13 agosto 2022 – Hann. Munden

La colazione del nostro hotel Aegidienhof è servita nella Chiesa di Sant’Egidio antistante l’hotel e, precisamente, proprio davanti alle nostre camere.

L’idea di consumare la prima colazione in una vera chiesa, inizialmente, ci entusiasma molto. L’edificio è allestito come una vera chiesa funzionante, con tanto di altare, pulpito, panche da messa, oltre a vari tavoli per la colazione.  Troviamo il nostro tavolo ma il nostro entusiasmo é subito frenato dalla pessima qualità della colazione servita: nulla di dolce, un simil prosciutto cotto e formaggio mediocri, insomma: tutti alimenti che sembrano essere stati acquistati nel peggior Discount della zona. Sarà la suggestione dell’ambiente religioso, ma ci sembra proprio di essere alla mensa della Caritas. Questo fatto ci porta alla decisione di non fare più colazione lì nei prossimi giorni, rivolgendoci altrove. L’importante è che, per una volta, abbiamo sperimentato la colazione in chiesa, con tanto di foto che ce lo ricorderanno e ciò ci basta.

Guarda la gallery
sasshanncascat

sasseinbpiazzfont

sassgoslfiume1

sassgottpiaz

sasshannchiuved

sasspadcastdavintero

sassrotcasagialla

sassschcascfiorviol



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Baden-Württemberg
    Diari di viaggio
    weissbier tour 2022

    Weissbier Tour 2022

    Siamo soliti visitare la Germania in inverno, in occasione dei mercatini di Natale. Spesso ci siamo chiesti, come sarà l'atmosfera di...

    Diari di viaggio
    ferie estive in germania

    Ferie estive in Germania

    Agosto 2015, nostro figlio termina il suo anno di Erasmus a Dortmund ed io e mia moglie ne approfittiamo per farci una vacanza in Germania...

    Diari di viaggio
    interrail dalla slovacchia alla foresta nera, passando per la baviera

    Interrail dalla Slovacchia alla Foresta Nera, passando per la Baviera

    Interrail un po’ tardivo, avendo io e la mia amica Antonella 26 anni. Tuttavia era un’esperienza che ancora ci mancava e che abbiamo...

    Diari di viaggio
    dalla baviera al baden wurttenberg

    Dalla Baviera al Baden Wurttenberg

    Siamo partiti alla buon'ora da Napoli per raggiungere Oberammergau in Germania, siamo arrivati verso sera e dopo un viaggio stancante siamo...

    Diari di viaggio
    foresta nera in bici

    Foresta Nera in bici

    nell’esplorazione con un gridolino di gioia. Leviamo le tende da questo posto stressante e ci dirigiamo verso il fiume Dreisam, un’oasi...

    Diari di viaggio
    germania e danimarca on the road… col nostro bassotto

    Germania e Danimarca on the road… col nostro bassotto

    Partiamo da Roma il 16 agosto 2013 di buon'ora per risparmiarci caldo e traffico e cercando di arrivare il prima possibile ad Ulma, prima...

    Diari di viaggio
    verde germania del sud

    Verde Germania del sud

    Schonach, alla ricerca dell’orologio a cucù più grande del mondo. Anche qui le indicazioni sono molto carenti. Giriamo tutto il centro...

    Diari di viaggio
    germania... a zonzo tra i lander occidentali

    Germania… a zonzo tra i lander occidentali

    È la notte del 14 Agosto quando, tra un mugugno della mia compagna per la sveglia ad un’ora improba e i miei timori delle interminabili...

    Diari di viaggio
    massimo e florence in baviera e baden

    Massimo e Florence in Baviera e Baden

    Approfittiamo del programmato viaggio in Namibia che parte d Monaco di Baviera per passare quattro giorni in Baviera 17/07/11 Sveglia...

    Diari di viaggio
    baden baden: la magia della primavera

    Baden Baden: La magia della primavera

    Dopo esser volato a Baden Baden nel luglio 2010, ho iniziato ad immaginare le fioriture primaverili del luogo e finalmente il sogno è...

    Video Itinerari