Iside in Campania: i misteri di Napoli

Viaggio tra i misteri di una terra antica, dove l’antico culto della Dea Madre è ancora protagonista!
 
Partenza il: 01/04/2019
Ritorno il: 05/04/2019
Viaggiatori: 1
Spesa: 500 €

C’è un paesino, in provincia di Salerno, dove i riti religiosi portano indietro nel tempo, in un passato fatto di antichi culti e divinità femminili. Sto parlando di Pòllica. Qui, infatti, il 2 luglio, in occasione della Madonna delle Grazie, si svolge una processione un po’ particolare. Si tratta della processione delle “cente”: delle piccole barchette che vengono portate in testa da donne scalze che intonano canti devozionali. Ebbene, dovete sapere che la stessa processione esisteva già tra gli egizi! Si tratterebbe della versione cristianizzata della “Navigium Isidis”, ovvero la “Nave di Iside”: una processione in maschera, che consisteva in un corteo dove veniva fatta sfilare una barchetta carica di fiori, alla quale partecipavano le sacerdotesse! Anche nella frazione di Acciaroli, nella seconda domenica di agosto, la statua della Madonna viene portata in processione in barca, seguita da altre imbarcazioni con a bordo i fedeli che tengono in mano dei ceri accesi!

La Campania è la regione italiana dove, prima di tutte le altre, sbarcò il culto di Iside, e questa sua influenza è molto radicata nei suoi abitanti, specialmente tra i napoletani, il cui carattere scaramantico e profonda devozione religiosa, forse caso unico in Europa, di certo unico in Italia, sono stati forgiati nel corso dei secoli proprio dalla presenza minacciosa del Vesuvio, uno dei vulcani ancora attivi più pericolosi al mondo!

È proprio alle pendici del Vesuvio, a Pompei, che nacque il primo tempio d’Italia dedicato al culto di Iside, ed è forse il luogo di culto isiaco meglio conservato in Europa, proprio grazie alla sua sepoltura, causata dall’eruzione del 79 d.C. Entrando nel tempio, troverete sulla parete sinistra la riproduzione (l’originale è conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli) di Arpocrate, il fanciullo col dito davanti alla bocca, mentre intima il silenzio agli iniziati al culto, identificato con Horo, figlio di Osiride ed…Iside! Arpocrate divenne dunque il simbolo dei culti esoterici, che si sarebbero rinvigoriti proprio con il dissotterramento del Tempio di Iside, nel Settecento.

Pompei, in effetti, si presenta come una roccaforte del culto isiaco: sono tantissimi i riferimenti al Nilo, all’Egitto, e alla stessa Iside, tra i dipinti rinvenuti nelle domus e nei vari edifici dissotterrati. Esempi sono le Terme Suburbane, con la raffigurazione del porto di Alessandria, la Casa dei Ceii, con paesaggi nilotici del Delta, la Casa di Paquius Proculus, con la raffigurazione dei pigmei che solcano il Nilo, e tantissimi altri. Decorazioni di ispirazione isiaca si ritrovano anche negli scavi di Ercolano e Stabiae.

Venite ora con me in cima a Castel Sant’Elmo, a Napoli! La vedete la famosa Spaccanapoli? Ricalca esattamente la strada che nell’antica Napoli greca divideva (e tuttora divide) il centro della città in due parti, nord e sud. È proprio lungo questa via che si estende quella che una volta, sotto i Romani, era la Regio Nilensis: un vero e proprio quartiere di alessandrini, provenienti appunto da Alessandria d’Egitto, stabilitisi in città per gestire i fiorenti commerci e scambi tra Egitto ed Italia, attorno al II sec. a.C. Andiamo a scoprirne i segreti!

Eccoci a Piazzetta Nilo! Vedete quella statua così strana posta al centro della piazzetta? È il Dio Nilo! Essa ci arriva direttamente da quegli alessandrini che abitavano questo quartiere duemila anni fa! Detta anche “il Corpo di Napoli”, in realtà è la personificazione del Fiume Nilo. Sparì nel corso dei secoli, per riapparire nel XV secolo, senza la testa, che le venne quindi aggiunta durante il restauro, perché si riappropriasse simbolicamente della Regio Nilensis!

Guarda la gallery
cultura-mkf1f

Napoli: Santa Maria Egiziaca a Forcella

cultura-5e8z2

Pompei – La mia visita alla Casa del Menandro, aprile 2019

cultura-eyuew

Pompei – Casa dei Ceii: paesaggio nilotico

cultura-ugfk9

Museo Archeologico Nazionale di Napoli: Statua della Dea Iside, del II sec. d.C.

cultura-y1g9h

Museo Archeologico Nazionale di Napoli: Modellino del Tempio di Iside

cultura-z6dpk

Pompei – Casa di Paquius Proculus: mosaico prodotto in un atelier di alessandrini

cultura-vnpus

Pompei – il Tempio di Iside

cultura-qqwwb

Pompei, Tempio di Iside: Arpocrate che intima il silenzio agli iniziati

cultura-54aup

Pompei – il Tempio di Iside

cultura-bs25b

Napoli: Santa Maria Egiziaca a Pizzofalcone

cultura-92e5t

Napoli: ben due strade dedicate a Santa Maria Egiziaca

cultura-tkvtr

Napoli: la Fontana di Spinacorona, o delle Zizze

cultura-ggsem

Napoli: l’Obelisco di San Domenico

cultura-znk2a

Napoli, Piazzetta Nilo: la statua del Dio Nilo

cultura-jsgp7

Napoli, il paesaggio da Castel Sant’Elmo: ubicazione dell’antico quartiere...

cultura-3yves

Pompei – Villa dei Misteri: affresco con soggetti isiaci

cultura-w2p2x

Pompei – Casa del Menandro: Mosaico con Pigmei che solcano il Nilo



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Campania
    Diari di viaggio
    campania intima

    Campania intima

    Giorno 1, Napoli - Fontegreca Caricato anche l’ultimo bagaglio in macchina, finalmente siamo partiti. Un traffico insolitamente...

    Diari di viaggio
    jazz nel sud italia in vespa

    Jazz nel Sud Italia in Vespa

    Sarà una lunga notte. Lunga, lunga, lunga. Lunga perché domani, nel primo pomeriggio, inizieremo il nostro nuovo lento viaggio (che...

    Diari di viaggio
    salerno in 2 giorni

    Salerno in 2 giorni

    Bologna - Salerno: Treno Italo € 75 a/r (4 ore e 30 min) Alloggio: B&B Santi e Saraceni (in pieno centro a 2 passi dal...

    Diari di viaggio
    certosa di san lorenzo

    Certosa di San Lorenzo

    La Certosa di San Lorenzo è il più grande monastero dell’Italia meridionale.L’ho visitata casualmente, perché andando in Alto...

    Se non ora, quando? Tour in moto lungo tutta l’Italia

    È dal 2014 che viviamo in the road insieme (io, Andrea; Sonia, la mia ufficiale in seconda; la nostra moto, una Royal Enfield Classic...

    Diari di viaggio
    weekend lungo a positano: pro e contro

    Weekend Lungo a Positano: Pro e Contro

    I primi giorni dell'anno abbiamo organizzato un weekend in un posto che amiamo e dove non eravamo più andati da due anni a questa parte,...

    Diari di viaggio
    breve vacanza sulle montagne abruzzesi

    Breve vacanza sulle montagne abruzzesi

    abbastanza affollato, anche se nell’ampia conca di questa località le distanze fra le persone sono abbastanza rispettate (cosa molto...

    Diari di viaggio
    la costiera amalfitana

    La costiera amalfitana

    soprattutto alle geometrie dei fotografatissimi giardini. Proseguite poi la visita con un altro luogo incantevole, conosciuto per la sua ...

    Diari di viaggio
    napoli 2019 con le amiche: una città davvero unica!

    Napoli 2019 con le amiche: una città davvero unica!

    Partecipanti : la sottoscritta e tre amiche (Paola, Pinella e Matilde) PRIMA DI PARTIRE Eccoci qua: finalmente siamo riuscite ad ...

    Diari di viaggio
    napoli: tre giorni nella capitale dei presepi e della buona cucina

    Napoli: tre giorni nella capitale dei presepi e della buona cucina

    Day 1: giovedì 30/11/2017 Dopo una mattinata al lavoro, treno Frecciarossa alle 14.00 da Milano Centrale, con arrivo a Napoli verso le...