NOZZE:GranSabana,Canaima,Delta Orinoco,Los Roques

FINALMENTE SPOSI! Vi raccontiamo il nostro viaggio di nozze, stupendo, effettuato in una terra meravigliosa (che ha dato i natali alla sposa): il VENEZUELA!!! Tanto per iniziare il Venezuela in Italia non è molto conosciuto e le agenzie viaggio che ...

  • di Jane
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

FINALMENTE SPOSI! Vi raccontiamo il nostro viaggio di nozze, stupendo, effettuato in una terra meravigliosa (che ha dato i natali alla sposa): il VENEZUELA!!! Tanto per iniziare il Venezuela in Italia non è molto conosciuto e le agenzie viaggio che abbiamo consultato noi brancolano nel buio: mesi per avere un preventivo, alcuni nemmeno ci hanno risposto, altri ce lo hanno sconsigliato come meta per il viaggio di nozze, e molti hanno fornito cifre assurde con il risultato che il costo è molto superiore rispetto a quello speso affidandoci ad un tour operator venezuelano. All’inizio eravamo un po’ restii perché, pensi, fai tutto su internet, bonifici e mail e ti chiedi ‘sarà una agenzia fantasma? Perderemo i nostri soldi??!!’...Ma le paure si sono subito dileguate all’arrivo a Caracas quando non solo i corrispondenti si sono materializzati, ma durante tutto il tour ove hanno dimostrato competenza e affidabilità, un ottima scelta, l’Energy Tour di Cosimo Amico (italiano) che ci ha assistito sempre dandoci sicurezza, disponibilità ed ogni tipo di supporto. Fondamentale è dire che il Venezuela vero (l’entroterra, la gran sabana, canaima, l’orinoco, Caracas, le grandi città) NON LO PUOI visitare da solo perché nel caso dell’entroterra le strade sono talmente brutte e non indicate che hai PER FORZA bisogno di una guida che le conosca, mentre le grandi città sono talmente pericolose che hai bisogno per forza di una persona che ti “protegga” (già solo con la sua presenza) e porti nei posti “sicuri”. Ad esempio un turista americano che abbiamo conosciuto a Santa Elena aveva l’orecchio tagliato – 5 punti – perché ci ha raccontato che mentre girava SOLO a Caracas in pieno giorno (nella zona vicino al teleferico) gli avevano rubato la macchina fotografica e lui aveva reagito.

Il nostro viaggio inizia il giorno 3/6/2009 con un volo Roma-Caracas (Iberia) con scalo a Madrid. Volo tranquillo e in orario. Dopo 13 ore (compreso lo scalo) arriviamo a Caracas dove ad attenderci c’era Peter, assistente della Energy Tour (parlava bene italiano), che ci ha accompagnato subito a cambiare gli EURO in nero da una persona di fiducia (cambiate sempre a persone conosciute perché girano i bolivar falsi!). Ovviamente bisogna cambiare in nero perché il cambio ufficiale non è assolutamente conveniente per cui il consiglio è: portatevi tanto contante (EURO vanno benissimo) e usate la carta il meno possibile. Ovviamente dovete viaggiare sempre tutelati da un tour operator altrimenti portarsi tanto denaro e girare da soli nelle città del Venezuela è meglio evitare!! Il cambio ce lo fanno a 6,5, solo dopo ci accorgiamo che è il minimo che il mercato nero offre: non cambiate a meno! successivamente abbiamo trovato cambi anche a 7 e 8. Cercate di negoziare. Un cambio ad 8 è un ottimo cambio: insistete che ve lo fanno. Dopo aver cambiato gli Euro, Peter ci ha accompagnato nell’albergo che ci aspettavamo a Caracas ma di fatto si trovava a Macuto, sul litorale, affacciato sul mare. Inizialmente eravamo un po’ delusi perché ci sarebbe piaciuto uscire la sera per le vie di Caracas ma alla fine siamo stati felicissimi di questa soluzione poiché la zona era più tranquilla e più bella (l’albergo affacciava sul mare) e la sistemazione ottima. E soprattutto perché uscire da soli di sera a Caracas è meglio evitare... L’albergo si chiama OLE’ CARIBE 5stelle, bello, pulito, confortevole, sala internet gratis, ottima cucina e una piscina calda favolosa dove abbiamo fatto il bagno fino a tarda notte (il sole tramonta alle 18)

Annunci Google
  • 7034 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social