La vacanza in Ucraina tra Kiev e Zhytomir

Buongiorno a tutti . Mi chiamo Gianpietro e non e’ la prima volta , e spero neanche l’ultima, che scrivo su questo sito per raccontarvi l’esperienza dei miei viaggi . Questa volta vi racconto la mia vacanza in Ucraina . ...

  • di Gianpietro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro

Buongiorno a tutti .

Mi chiamo Gianpietro e non e’ la prima volta , e spero neanche l’ultima, che scrivo su questo sito per raccontarvi l’esperienza dei miei viaggi .

Questa volta vi racconto la mia vacanza in Ucraina .

Tutto nasce perché un mio amico che chiamerò “Nam” ha la ragazza che vive e lavora a Zhytomir che dista quasi 2 ore di autobus da Kiev, la capitale dell’Ucraina .

Lui per questo motivo e’già stato parecchie volte in questo stato e vuoi un po’ la voglia di staccare dalla solita rutine dell’ufficio, vuoi un po’qualche giorno di ferie messi da parte, un po’ la curiosità di visitare un paese nuovo , e senza dubbio anche la voglia di conoscere nuove persone del posto... insomma ,Nam riesce a convincermi di andare insieme a lui in Ucraina.

Ma non solo , anche il nostro amico “Animal” sentendo i nostri discorsi decide di venire con noi.

Ecco che prenotiamo il volo a/r Venezia-Kiev con scalo e cambio di aereo a Vienna .

Partiamo così la mattina del 28 maggio con un volo economico di 200 euro della Austrian Arlines destinazione aeroporto Borisopil-Kiev.

Il volo e’buono, arriviamo in orario anche se alla partenza abbiamo avuto parecchio ritardo.

In aeroporto , dopo i severi controlli dei passaporti e il recupero delle valigie troviamo Marina ,la ragazza di Nam che comunque avevamo già conosciuto in Italia .

Per arrivare alla città di Zhytomir che conta circa 280 mila persone prendiamo un bus che per 25 grivne,la moneta ucraina, circa 2,5 euro ci porta fino alla capitale Kiev. La prima impressione in terra Ucraina è che le strade sono belle ampie ma certo l’asfalto non e’ dei migliori anche se gli autisti dei bus , o meglio delle “masurke” sfrecciamo via veloci veloci.

Arrivati alla stazione dei treni di Kiev camminiamo all’interno della stazione,molto bella , per raggiungere l’altra estremità dove sono allineate una serie di masurke che aspettano di portare turisti ma soprattutto persone del luogo alle varie destinazioni . Questo e’ il modo più veloce per raggiungere le altre città. Infatti nel nostro caso il treno per arrivare a Zhytomir ci avrebbe impiegato oltre quatto ore rispetto alle due ore scarse della masurka ;inoltre il costo del biglietto della masurka per arrivare fino a Zhytomir e’ di 30 grivne , ovvero 3 euro circa.!! Quindi molto economico Giungiamo finalmente al nostro albergo a Zhytomir nel tardo pomeriggio.

La camera dell’albergo che ci era stata prenotata da Marina e dalla sua amica Lena, che troveremo alla sera per cena , e’ di tutto rispetto .

Una bella camera , pulita ,arredata bene con bagno,doccia e televisione ad un prezzo modico di circa 15 euro a notte. Purtroppo nelle camere , ma la guida lo aveva scritto, non ci sono né tapparelle né balconi sulle finestre così che la prima luce del nuovo giorno entra nella stanza mi sveglia da un sonno già leggero, oltre anche da un poco simpatico e costante russare dell”Animal”...!! Naturalmente Nam dormiva a casa della Marina appena fuori dal centro.

Dopo la sistemazione delle valige nella camera e una doccia veloce verso le 20 ci troviamo nuovamente anche con gli altri, che ne frattempo erano anche loro andati a casa , per iniziare un piccola visita della città ma soprattutto per andare a cena. Conosciamo quindi anche Lena,collega di lavoro di Marina che sarà nostra guida preziosa per visitare la città di Kiev nei giorni successivi .

Siamo particolarmente fortunati , noi “turisti italiani” perché le due ragazze, oltre che parlare la loro lingua ,naturalmente, conoscono abbastanza bene anche l’italiano in modo che non ci sono stati particolari difficoltà nel capirsi , anzi dobbiamo ringraziarle per averci tradotto tutti i menù dei ristoranti che invece sono scritti quasi tutti solo in caratteri praticamente incomprensibili.

  • 13069 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social