Turchia 2010 passando dai Balcani

Viaggio in camper in turchia con una splendida compagnia di amici .

  • di aleivano
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 7 - con 3 camper
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

TURCHIA 2010 PASSANDO DAI BALCANI

PREMESSA: l'idea di questo viaggio è stata lanciata , per la prima volta , da Eva mentre eravamo sulla via del ritorno dalla Russia , la scorsa estate. All'inizio non c'era molta convinzione ma pian piano, leggendo i diari degli altri camperisti abbiamo deciso di partire all'avventura. Dopo l'impegnativo viaggio in Russia della scorsa estate , il nostro gruppo, formatosi per puro caso ha dimostrato di essere compatto e coeso, confermando pienamente l'affermazione che aveva chiuso il diario dello scorso anno e cioè che la cosa più bella di quell'esperienza era l'amicizia nata fra di noi. Partecipanti all'avventura saremo quindi: Aurelio ed Eva di Carmignano col loro Giottiline, Arnaldo e Gabriella di Milano col loro Elanagh, Gianni e Dona di Roma col loro Hymer ed infine Ivano e Ale ( la scrivente) con Davide e la fida Zara ( pastore tedesco ) di Genova su Moncayo 773. Quando saremo ad Antalya verremo raggiunti da Francesco e Alessandra , anche loro di Genova che si uniranno al gruppo per il giro in Cappadocia e Istanbul da dove ripartiranno in aereo; per quest'anno purtroppo non avevano abbastanza tempo per venire col loro Himer. Il punto di ritrovo è Gorizia sabato 14 agosto in serata, dove arriveremo in ordine sparso; come lo scorso anno, quella mattina lavorerò quindi immagino che saremo gli ultimi a giungere all'area sosta. L'itinerario di massima è il seguente: Gorizia, Belgrado,Sofia, Edirne ,giro della Turchia mediterranea,giro della Cappadocia, Hattusa, Istanbul , rientro sempre attraverso i Balcani. Tempo previsto quattro settimane dal 14 agosto al 12 settembre. Affronteremo il viaggio, quindi, in senso antiorario lasciando Istanbul per ultima. Ci siamo affidati alla guida Vivicamper, che descrive esattamente l'itinerario che ci interessa ,anche se in senso inverso ; al sito Eurocamping per individuare i campeggi presso i quali pernottare . Sappiamo che ci saranno problemi ad Istanbul a causa della chiusura delle strutture ivi presenti,siamo a conoscenza di un'area presso la quale sostare senza servizi e ci auguriamo che presso Belgrado e Sofia i campeggi citati siano attivi. Dal 25 al 27 giugno, l'intero gruppo si è ritrovato a Genova per mettere a punto l'organizzazione del viaggio. Ringraziando la sig.ra Anna della guida Vivicamper che ci ha dato le dritte giuste abbiamo contattato tramite e mail il Sig.Cingil in Cappadocia il quale ci organizzerà il soggiorno in loco permettendoci di non dover spostare i camper nelle visite ai vari siti. Nel corso di questa riunione abbiamo anche vagliato l'alternativa di fare la tratta via mare , ma il risparmio è veramente relativo se non inesistente e ci si perderebbe quel minimo che si può vedere via terra. Abbiamo stilato la lista della spesa di cui si farà carico ogni camper, visto che abbiamo la tradizione di cenare facendo una grande tavolata comune, mentre a pranzo si consuma qualcosa di veloce se si viaggia o in giro quando siamo a visitare i vari luoghi. Il fresco lo acquisteremo in loco e ci toglieremo spesso la soddisfazione di assaggiare le specialità locali delle quali abbiamo sentito parlare molto bene. Essendo un gruppo cospicuo abbiamo anche potuto stipulare un'assicurazione della durata di 30 giorni con Europ Assistance,la quale coprirà le eventuali spese sanitarie ,visto che non c'è alcuna convenzione sanitaria fra Italia e Turchia, ovviamente ci auguriamo che sia denaro al vento ma ci sentiamo più tranquilli così

  • 13731 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social