Naturalmente sudafrica

Sudafrica: la più grande varietà di paesaggi, climi, flora e fauna mai sperimentata in un solo viaggio. 17 giorni tra leoni ed elefanti, pinguini e squali bianchi. Vasti deserti di sabbia rossa, parchi nazionali, canyon spettacolari e cascate prorompenti. E ...

  • di Lisa&Max
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Sudafrica: la più grande varietà di paesaggi, climi, flora e fauna mai sperimentata in un solo viaggio.

17 giorni tra leoni ed elefanti, pinguini e squali bianchi. Vasti deserti di sabbia rossa, parchi nazionali, canyon spettacolari e cascate prorompenti. E ancora: un crogiolo di popoli, dai discendenti dei piccoli khoisan, dalla pelle bruna e gli occhi a mandorla, ai fieri zulu, orgogliosi della loro storia guerriera. E i boeri, proprio come si legge: con bibbie e salmi sul comodino, pragmatici e ostinati.

Un'avventura entusiasmante alla scoperta delle origini della storia.

Questo il nostro itinerario, prenotato dall'Italia con un tour operator italo-sudafricano: 29 LUG. 07- CAPE TOWN 30 LUG - TOUR DELLE WINELANDS 31 LUG - CAPE OF GOOD HOPE NATURAL RESERVE 1 AGO - immersione con grande bianco a GAANSBAI e whale whatching a HERMANUS 2 AGO - OUDTSHOORN 3 AGO - KNYSNA e GARDEN ROUTE 4 AGO - GARDEN ROUTE e ADDO NATIONAL PARK 5 AGO - ADDO NATIONAL PARK 6 AGO - KWAZULU NATAL 7 AGO - HLUHLUWE NATIONAL PARK 8 AGO - HLUHLUWE NATIONAL PARK 9 AGO - SWAZILAND 10 AGO - BLYDE RIVER CANYON, MPUMALANGA 11 AGO - KRUGER NATIONAL PARK 12 AGO - KRUGER NATIONAL PARK 13 AGO - RISERVA PRIVATA (Bongani Mountain Lodge, Mthethomusha Game Reserve) 14 AGO - RISERVA PRIVATA (Bongani Mountain Lodge, Mthethomusha Game Reserve) Da non perdere: CAPE TOWN Cape Town è assolutamente spettacolare e merita una visita solo per l'incredibile scenario naturale in cui è collocata.

Una giornata è sufficiente per girare la città, due se se desidera fare una visita a Robben Island (noi abbiamo trovato chiuso il collegamento via mare, cosa frequente causa mare mosso d'inverno) e alle township (che sono enormi, fuori Cape Town: km e km di baracche in lamiera e povera gente, molto dei quali arrivano dallo Zimbabwe dove Mugabe sta portando il paese alla rovina (ci dicevano che sono 600 al giorno i profughi che al nord varcano la frontiera, e finiscono inevitabilmente nelle township nelle periferie delle grandi città).

Noi ci siamo fermati 3 gg per avere una base per visitare le Winelands e il Capo di Buona Speranza.

Nella "taverna dei mari", terra dei pacifici khoisan fino al 1652, anno in cui Jan Van Riebeck fondò un baluardo olandese per garantire uno scalo alle navi in viaggio per le colonie orientali, molti angoli della città ricordano il dominio olandese: dalla tipica architettura Cape Dutch ai i tratti somatici dei discendenti dei boeri. Il mix etnico è impressionante: la stragrande maggioranza è nera - derivante dai popoli nguni, scesi nel 500 dC dall'Africa centrale. I discendenti dei khoisan (ottentotti e boscimani), una minoranza, sono piccoli, dalla pelle bruna, gli occhi allungati, l'aspetto mite. I cape coloured, mix di olandesi e khoisan con gli schiavi arrivati da Giava, da Malaysia e Indonesia e dal Madagascar, hanno i tratti orientali e la pelle scura e oggi rappresentano la minoranza culturale meno tutelata e più svantaggiata in assoluto.

Da fare per avere una prima idea di come muoversi in città: il City Sightseeing bus, che parte dall'Waterfront, sale alla funicolare per la Table Mountain, da cui si gode un paesaggio superbo della città e del porto, quindi scende a Camps Bay, davvero esclusiva e raffinata con ville lussuosissime con vista sull'oceano, che si frange su rocciose sogliere con ondate impressionanti.

Quindi Sea Point e di nuovo al Waterfront. Il biglietto del City Sightseeing bus vale tutta la giornata e si può scendere e salire dove si vuole. Da fermarsi quindi a: - il quartiere malese di Bo-Kaap, con le caratteristiche casette colorate - il Castle of Good Hope e i Company's garden - Camps Bay e Clifton Beach, con gli spettacolari Twelve Apostoles della Table Mountain sullo sfondo, le spiagge bianche e l'oceano impetuoso, le ville principesche. Qui viene voglia di viverci

  • 7828 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social