Splendida madrid

La visita alla capitale spagnola è stata una delle più sorprendenti della mia vita. Rispetto alle città precedentemente visitate, dotate di una grande notorietà turistica, Madrid rappresentava in un certo senso un punto interrogativo dal momento che non figura tra ...

  • di zack80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La visita alla capitale spagnola è stata una delle più sorprendenti della mia vita. Rispetto alle città precedentemente visitate, dotate di una grande notorietà turistica, Madrid rappresentava in un certo senso un punto interrogativo dal momento che non figura tra le principali mete d'Europa e in Spagna come attrattività è seconda a Barcellona.

Niente di più falso. Madrid è una città di una bellezza suggestiva e di una straordinaria efficienza. Una città che andrebbe assolutamente scoperta e vissuta angolo per angolo, con le sue numerose e spesso nascoste piazze, con i suoi boulevard sempre pieni di gente a qualsiasi ora del giorno e della notte, con i suoi locali che offrono un’ottima cucina. Ma andiamo per ordine: VOLO E ALBERGO Per quanto riguarda il volo mi sono servito della Vueling, compagnia iberica, che offre un volo al giorno da Malpensa. Prenotando con alcuni mesi di anticipo ho pagato appena 100 euro per andata e ritorno. L'unico svantaggio era l'orario del volo alle 8 con arrivo a Madrid alle 22.00. In realtà c'è stato un pesante ritardo sia all'andata che al ritorno tanto che sono arrivato all'aeroporto di Baraja a mezzanotte.

Un orario del genere in una città italiana equivarrebbe ad una sicura condanna a prendere un costoso taxi con tariffa notturna. A Madrid invece la metropolitana passa fino alle 2 della notte con frequenze da ora di punta. Nonostante l'orario e i 2 cambi necessari sono giunto all'hotel in pieno centro in circa mezzora.

L’Hotel che ho scelto, si chiama euromadrid, ed anche in questo caso ho pagato relativamente poco almeno in relazione alla posizione situata in pieno centro a pochi metri dalla Gran Via ed dalla Puerta del Sol. Servizio essenziale, hotel forse un po’ vecchio, ma ideale per chi utilizza l’albergo esclusivamente come luogo per dormire.

I GIORNO Per quel che riguarda l’organizzazione dell’itinerario ho seguito le indicazioni della guida in modo da visitare le attrazioni nel giorno in cui erano gratuite. Di fatto l’unica cosa che ho pagato è stata la visita al Bernabeu e al museo del Real Madrid (15 euro). Una visita che ho fatto proprio la prima mattina e devo dire che essendo appassionato mi ha veramente entusiasmato. Molto ricco e curato il museo, suggestiva la visita allo stadio soprattutto per quel che riguarda la possibilità di poter calpestare un prato così prestigioso. Dallo stadio dove ho perso circa una mattina mi sono recato nella zona della stazione di atocha dove ho pranzato con un Bocadillo di Calamari (spuntino tipico di Madrid) prima di visitare il Centro Reina Sofia, il principale museo d’arte moderna della capitale. Per entrare non ho pagato nulla (essendo il sabato pomeriggio gratuito) e devo dire che è stata una visita interessantissima anche per chi non è proprio appassionato di arte. La visione della Guernica di Piccasso (che non pensavo così grande) è stata sconvolgente così come altri capolavori dei maestri spagnoli. Sono stato circa 3 ore ma ce ne sarebbero volute anche di più per vedere tutto con calma.

A pomeriggio inoltrato siamo andati a piedi passando per il Paseo del Prado al Parque del Buen Retiro, principale oasi verde della città, situato in pieno centro. Il parco è enorme è pieno di attrazioni con zone di quiete assoluta e altre movimentate, ricche di bancarelle, artisti da strada e con un lago artificiale dove i madrileni affittano i Padalò e prendono il sole.

Infine dopo un tour de force sotto 40 gradi, fatta sera siamo andati a mangiare in un locale tipico di Chueca, quartiere semicentrale caratterizzato da una vivace vita notturna

  • 632 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social