Conservatori ma di ottimo gusto

13 settembre 2007 ROMA-MADRID Partenza alle 8,05 con carta credito e bancomat con i quali non ci sono commissioni di nessu tipo in zona Euro. Ci sono solo con la carta se si ritirano soldi ma col Bancomat si ovvia ...

  • di Fabio D'amico
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

13 settembre 2007 ROMA-MADRID Partenza alle 8,05 con carta credito e bancomat con i quali non ci sono commissioni di nessu tipo in zona Euro. Ci sono solo con la carta se si ritirano soldi ma col Bancomat si ovvia a ciò.

1°- 13 ottobre 2007 sabato Alle 8.40 siamo alla stazione Tiburtina: 5.50 euro biglietto per Fiumicino. Alle 9.03 parte il treno. Alle 9.50 siamo all'aeroporto. Alle 9.50 siamo in fila al banco 242 della Vueling. Il tempo è splendido e soleggiato. Dopo breve fila per la carta di imbarco vado al deposito bagagli per vedere se hanno ritrovato un registratore perso in aeroporto il 22 settembre, probabilmente al controllo di polizia. Nulla, non hanno trovato nulla. A Fiumicino hanno caricato i bagagli a mano, mettevano le etichette e li portavano via, forse perchè non si fidavano dell' handling o forse perchè non funzionavano i nastri. Siamo in sala di aspetto. Compro a 26 euro una batteria supplementare da 800Ah per la Canon Powershot S-50. Dopo il controllo ci sono tanti negozi ma, contrariamente a quello che si pensa, per i voli europei l'IVA si paga ed i prezzi non dovrebbero essere come quelli alle partenze degli internazionali. Ma i negozianti minimizzano "Sa, noi facciamo gli stessi prezzi degli internazionali e l'IVA la paghiamo noi per il cliente". Ma allora agli internazionali dovrebbero abbassare i prezzi se no ci guadagnano di più rispetto ai colleghi degli europei. Mah !!. A 12.05 l'aereo si mette in movimento e si porta sulla pista di decollo. Il volo era schedulato per le 11.15 ma per 58 euro A/R in 2 (non a testa, in due...) siamo felici di un tale ritardo. Alle 12.20 ci stacchiamo dal suolo. A bordo non passano nulla solo qualche caramella per aiutare la compensazione durante l'atterraggio e devi comprare anche il caffè a 2 euro e sandwich a 3.5 euro. Lo scriverò, al ritorno, nel modulo che la Vueling passa ai propri clienti: ma almeno un pacchetto di biscotti regalatelo!!!. Vediamo dei laghetti poco prima dell'atterraggio.

Alle 14.05 precise tocchiamo terra, aeroporto Barajas di Madrid ed andiamo a prendere l'unico bagaglio imbarcato. Forse 2 borsoni erano sufficienti. Vueling molto efficiente. Appena si ferma e ci sganciamo le cinture, dopo 2 minuti si apre il portellone ed usciamo dall'aereo. L'aeroporto è bello, semplice, funzionale e pulitissimo quasi maniacale,ci si può specchiare sui pavimenti di marmo. Tutto intorno un altura che sembra che sia stato costruito all'interno di una cava. L'architettura è avveniristica, pare di essere a Bangkok. Tutto in acciaio Thyssenkrupp AG, non sappiamo ancora cosa hanno combinato i Baroni, lo sapremo al nostro ritorno. Soffitti di legno e pavimenti di marmo. Anche gli annunci sono fatti in un certo modo, non da gente scoglionata o con inflessione romanesca, o da finti colti, ma da gente che finge di fare la sua parte e la fa anche bene. Penso ad una faglia di scorrimento: una parte va verso il nord ed una verso sud. La prima è la Spagna, la seconda è l'Italia che si gemellerà con l'Africa settentrionale fra un pò mentre la Spagna sarà accolta nel mondo mitteleuropeo. All'ufficio turistico dell'aeroporto ci danno informazioni su come si arriva in città, alla via del nostro hostal, e ci regalano una mappa ed una guida di Madrid con i musei e gli spettacoli che fanno in questo periodo. Alle 14.35 ritiriamo il bagaglio e ci avviamo verso l'uscita dove prenderemo la metro numero 8 che fa capolinea al T4, terminal 4 dell'aeroporto, dove siamo arrivati. Alle 14.40 facciamo un biglietto della metro valido per 10 viaggi (6.40 euro 10 viaggi + 2 euro di supplemento (1 euro a testa) per il tragitto aeroporto Centro Madrid) e alle 14.45 siamo alla stazione della metro che passa sotto l'aeroporto. Consumeremo il biglietto in 5 viaggi in questo modo: mia moglie introdurrà il biglietto e dopo essere passata mi darà il biglietto che io introdurrò per la seconda volta. Tutto regolare, intendiamoci, fatto sotto gli occhi dei vigilantes: qui conta la sostanza. Vigilantes dappertutto ma discreti. Non per l'estremismoislamico ma per l' ETA. Tutto pulito, moderno, luminoso e ben tenuto. Molto accogliente Alle 14.50 parte la metro 8 per l'altro capolinea (Nuevos Ministerios) dove arriviamo 15.10 (20 min dall'aeroporto) e da dove prendiamo la metro 10 (direzione Puerta del Sur) fino a Tribunal dove arriviamo alle 15.20 e poi la numero 1 (direzione Valdecarros) fino a Puerta del Sol o semplicemente Sol, dove arriviamo alle 15.35 e alle 15.45 siamo nella stanza del Hostal Victoria in calle Carretas. Aria condizionata, frigorifero, bagno con areatore, cassaforte: 26 euro a persona senza colazione: non possiamo lamentarci

  • 525 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social