Dai monti al mare: assaggio di Slovenia e Croazia

L’idea di un viaggio in Slovenia e Croazia, a me e a mia moglie Marinella, ci viene nel leggere il volume “Le più belle strade d’Europa” uscito in edicola lo scorso anno, che, fra tanti itinerari, ne riporta uno in ...

  • di gdongu
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

L’idea di un viaggio in Slovenia e Croazia, a me e a mia moglie Marinella, ci viene nel leggere il volume “Le più belle strade d’Europa” uscito in edicola lo scorso anno, che, fra tanti itinerari, ne riporta uno in una parte del parco del Triglav in Slovenia, ed altri due in Istria e nelle isole della Dalmazia del Nord in Croazia.

Così, fedeli ai nostri princìpi che un viaggio si debba godere dall’inizio alla fine, qualche settimana prima inizia una frenetica ma metodica ricerca, tanto sulle riviste che acquistiamo da anni che sul web, con lo scopo di selezionare i luoghi da vedere, le tappe, gli orari, etc. Etc, ovvero di pianificare il viaggio in modo da vivere la vacanza nel tempo e nel modo ottimale rispetto ai giorni dedicata a questa (purtroppo solo una settimana).

Definiamo quindi l’itinerario finale, peraltro abbastanza classico, secondo le seguenti tappe principali: Venezia - parco del Triglav – Bled – Postumia – Predjama – Opatija – Pola – Rovigno – isola di Rab – isola di Krk – Venezia.

Nella descrizione del ns. Viaggio cercheremo (senza riuscirvi) di essere sintetici, e di darvi alcune “dritte” che potrebbero esservi utili.

1° giorno: Venezia-Bovec Nel primo pomeriggio, sbarcati in orario (!!) da Cagliari a Venezia e sbrigate altrettanto velocemente le formalità per il noleggio di una utilitaria, alle 16.30 siamo già in territorio Sloveno al confine di Nova Gorica. Un po’ per la fregola di iniziare il percorso e un po’ fiduciosi per quanto letto, non ci preoccupiamo di cambiare euro in talleri; intuizione più che felice: in Slovenia non solo si accettano euro pur non essendo questa la moneta in corso legale, ma viene onestamente praticata, almeno in tutti i casi in cui ci siamo trovati, la conversione euro-talleri (e viceversa, resto da euro compreso) secondo il valore di riferimento, ovvero 1 euro = 239,6 talleri circa.

L’Isonzo (la Sava in Sloveno) scorre ampio e verde come il territorio adiacente, ora alla nostra sinistra, ora sulla destra. Una prima tappa molto piacevole sarà il sedersi all’aperto, in un bel pomeriggio di sole, a sorseggiare una bibita in una delle pur poche terrazze in legno che si affacciano ai lati del fiume (quella dove ci siamo fermati noi, fresca e stupenda, è alla ns. Sinistra, pochi km dopo il confine).

Nel percorso del tragitto si potrebbe visitare il museo della guerra a Caporetto, ma noi preferiamo continuare, e fermarci ogni tanto per qualche breve sosta per foto e video nel percorso del fiume che ci accompagna per tutto il cammino, come a qualche km prima di Bovec, dove vediamo la cascata di Boka (Slap Boka) e diversi intrepidi che fanno rafting nelle a tratti più che impetuose acque della Sava.

Il nostro hotel a Bovec è ampio ed accogliente; vi è prevista anche la cena e direi meno male: alle 19 si fa tutto buio e si scatena un temporale improvviso che, dato che prosegue con tuoni e fulmini, ci impedisce di sgranchirci le gambe e ci porterà inevitabilmente a letto come le galline.

2° giorno: Bovec-Bled La prima preoccupazione appena svegli è aprire la finestra per vedere che tempo fa: c’è il sole !! Svelti svelti, (non si sa mai che il tempo cambi, siamo in montagna), facciamo da Bovec una prima escursione fuori dal ns. Percorso principale, ovvero sulla strada 203 verso la valle della Koritnica, uno degli ingressi del parco nazionale del Triglav. In pochi km possiamo osservare la fortezza di Kluze (niente di particolare, direi) e qualche km più avanti, l’ingresso della valle con lo sfondo il Triglav, che invece si presta a magnifiche immagini fotografiche

  • 17092 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social