Da Mosca a Pechino... in treno

Un viaggio sulla mitica Transiberiana, attraversando paesaggi e culture totalmente diverse, tutto esclusivamente fai da te

  • di eachdream
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Dopo un coast to coast in America nel 2010 tutto in auto, decidiamo quest'anno di cambiare mezzo di trasporto e optiamo dunque per il treno, e quale se non la mitica Transiberiana? La ferrovia più lunga del mondo con circa 9300 km, 7 fusi orari, quasi 1000 fermate e 7 giorni di viaggio, insomma numeri da record.

Il tragitto dovrebbe essere Mosca-Vladivostok, ma abbiamo letto che quest'ultima non è proprio una bellissima città così decidiamo di non fare l'ultimo tratto e quindi ci fermeremo a Irkutsk per poi spostarci sulla transmongolica che ci porterà fino a Pechino attraversando la Mongolia, decisamente meglio di Vladivostok. Come ormai avviene da qualche anno, siamo sempre in tre, Marco (io), Ale e Salvo, e come sempre, prenotiamo il viaggio tra Gennaio e Febbraio per risparmiare qualcosina (o meglio più che qualcosina) visto che prendiamo un volo Palermo-Mosca (Windjet) e Pechino-Palermo (Aeroflot/Alitalia) a 500 euro tutto incluso. L'unico dubbio era se prendere o meno la compagnia russa Aeroflot visto che spesso si sente di Tupolev russi che cadono come foglie in autunno ma una volta accertati che l'aereo sarebbe stato un Airbus ci siamo convinti. Un altro dubbio era il costo, visto che le compagnie turistiche offrivano il nostro stesso viaggio a 4000 euro (esclusi cibo e divertimenti), sarebbe anche stato caro prendendo solo i biglietti del treno dall'Italia, decidiamo così di fare tutto a Mosca e anche se io e Ale eravamo già stati lì cinque anni fa e quindi potevamo usarla solo come base di partenza, ci programmiamo quattro giorni per organizzare il tutto e grazie a questo "fai da te russo" siamo riusciti a risparmiare molto. Ccosto totale del viaggio 2400 euro (voli, visti e tutto il resto incluso). Le uniche due cose che abbiamo dovuto fare in Italia sono stati i visti russi e cinesi (quello mongolo conviene farlo a Mosca) e prenotare la tratta Ulan Bator-Pechino perchè è quella a più rischio di esaurimento posti, lo abbiamo fatto con realrussia.co.uk e ci siamo trovati benissimo anche se ovviamente maggiorano i prezzi. E dopo questa breve introduzione passiamo alla cronaca del viaggio.

4 Agosto

Il volo parte alle 6:30 quindi alzarci è stato un po' traumatico, facciamo scalo a Bergamo e alle 14:30 (ora locale) siamo finalmente all'aeroporto Domodedovo di Mosca, da qui invece di prendere treni express, bus turistici o taxi che fanno prezzi europei, prendiamo un minibus che prendono solo i russi e con 100 rubli (circa 2 euro) siamo alla prima fermata della metro. Qui facciamo il conveniente abbonamento per 20 corse e ci dirigiamo al nostro ostello. Nella metro tutte le fermate sono scritte in cirillico quindi se non lo conoscete imparatelo! Io fortunatamente parlo un po' di russo e quindi non abbiamo avuto problemi. Trovare l'ostello invece è un po' più complicato visto che in Russia sono tutti nascosti, niente insegne o indicazioni ma semplici palazzi anonimi, ma anche in questo caso a parte qualche tentennamento iniziale non abbiamo avuto problemi. L'ostello è pulito e gestito da ragazze (anche carine), si trova in via Tverskaya, centralissima, piena di locali e a circa 20 minuti a piedi dalla piazza rossa, e per i prezzi di Mosca è abbastanza economico infatti paghiamo 20 euro a persona per notte in una tripla, quindi come inizio non c'è male. In Russia se si sta in una città per più di 3 giorni bisogna fare la registrazione del visto, noi staremo a Mosca solo 4 giorni quindi in teoria potremmo anche rischiare ma per evitare problemi lo facciamo anche perchè adesso lo fanno direttamente dagli hotel/ostelli e per circa 17 euro

  • 41663 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social