Messico Due Zero Zero Otto

Eccoci, ci siamo, si parte per il Messico: Vale, Silvia, Rita ed Enea (il beato tra le donne) Partiamo con l’Alitalia il 10 agosto 08, volo buono ma equipaggio terribile, non ci hanno praticamente servito, se volevamo da bere o ...

  • di valekuki
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Eccoci, ci siamo, si parte per il Messico: Vale, Silvia, Rita ed Enea (il beato tra le donne) Partiamo con l’Alitalia il 10 agosto 08, volo buono ma equipaggio terribile, non ci hanno praticamente servito, se volevamo da bere o degli snack durante le 8 ore di volo dovevamo alzarci noi e andarle a prendere in fondo..Bah..

Facciamo scalo a New York, grosso errore, se potete evitate di fare scalo in America: passiamo i controlli (ETERNI) dove prendono a tutti le impronte digitali, ci fanno la foto (e poi in Italia ci chiamano razzisti perché vogliamo prendere le impronte e il Dna ai romeni), ci fanno tante domande, dove andiamo, quanto stiamo, perché andiamo, a che ora parte il nostro volo e cosi via. Controllano il passaporto e il biglietto una infinità di volte e dulcis in fundo ci fanno togliere anche le scarpe per farle passare sotto i raggi X! Alla fine ci imbarchiamo su AeroMexico (MOOLTO meglio dell’Alitalia) per città del Messico (4 ore di ritardo su 5 di volo), non male eh? CITTA’ DEL MESSICO Arriviamo e la città è bella e pulita, nonostante sia la città più inquinata al mondo (cosi dicono le guide) perché è su un altipiano, lo smog non si sente per nulla anzi. Dormiamo all’hotel Casablanca 5 stelle e paghiamo solo 27 euro a notte con colazione inclusa.

Andiamo sulla torre latinoamericana per godere della vista, una capatina poi a piazza Garibaldi perché è il ritrovo dei mariachi, ovvero le persone in costume che suonano e cantano le serenata d’amore o quello che vuoi, su compenso ovviamente (zona non molto bella per cui andateci solo di giorno) Meritano i murales di Diego Rivera al palazzo nazionale nello zòcalo La Zona Rosa è la zona pedonale, è molto carina e tranquilla, ci sono un sacco di posti dove mangiare a poco prezzo e bene (come la Bohemia Tavern non ricordo l’indirizzo) Le mance nei ristoranti sono obbligatorie, di solito c’è scritto che la propina (mancia in spagnolo) è a parte e il conteggio te lo fanno loro se no devi lasciare il 10% Il giorno dopo andiamo a Teotihuacan a vedere le piramidi del sole e della luna, bellissime! Saliamo su entrambe ma quella del sole è molto più alta.

SAN CRISTOBAL DE LAS CASAS Lasciamo mexico ciy per andare a San Cristobal de las casas:davvero carina tutta colorata e con dei marciapiedi altissimi e capiamo poi il motivo:la nostra estate è la loro stagione delle piogge, piove 20 minuti e poi torna il sole, solo che piove talmente forte che le strade diventano torrenti e se non ci fossero i marciapiedi cosi alti si allagherebbero negozi e case. Il mercatino è carino da vedere con tantissime cose colorate. Il messico, e soprattutto il chiapas, è famoso per l’argento e per l’ambra rossa. Ovviamente tre donne non potevano lasciarsi scappare un’occasione così e quindi vai di shopping! Sembravamo di essere a Sex&the city in versione modesta! Per l’ambra e l’argento andate nel negozio che si chiama Lagrimas de la Selva in avenida Miguel Hidalgo 1 e dite che vi manda Camilo, un inserviente che lavorava al nostro albergo l’Hotel Mansion del Valle, cosi avete il 10% di sconto e poi dato che il gestore è italiano potete contrattare meglio per strappare il prezzaccio.

Andate poi a prendere qualcosa da bere al centro zapatista Terra Dientro :è in una strada in salita che parte dalla chiesa, che è nella piazza. E’ pieno di studenti di tutte le razze, (vivono 3 comunità): è un ritrovo studentesco, si respira una bella aria e poi ci sono anche negozietti dentro che vendono il passamontagna del comandante Marcos, anfibi e cose del genere

  • 775 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social