Yucatan fai da te

Martedì 1 Maggio 2007 Dopo un’opera di convinzione da parte di mio marito durata circa 10 anni, inizia il nostro viaggio in Messico! Premetto, che tutta la vacanza è stata progettata, prenotata e realizzata FAI DA TE, vale a dire, ...

  • di monia_b
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Martedì 1 Maggio 2007 Dopo un’opera di convinzione da parte di mio marito durata circa 10 anni, inizia il nostro viaggio in Messico! Premetto, che tutta la vacanza è stata progettata, prenotata e realizzata FAI DA TE, vale a dire, senza l’aiuto di nessuna agenzia, solo con il grande supporto di Internet, della guida Lonely Planet e dei diversi diari di viaggio letti.

La partenza è all’alba, visto che siamo di Terni e che il nostro primo volo parte alle 7.45 da Fiumicino. Ci passano a prendere i miei genitori alle 4.00 di mattino, alle 6.30 eravamo a all’aeroporto. Disbrighiamo le solite pratiche, facciamo il check-in, che naturalmente a quell’ora era deserto e attendiamo l’imbarco Iberia previsto per le 7.15, tutto avviene puntualmente e alle 7.45 anche qualche minuto prima, decolliamo verso la prima destinazione, Barcellona. Alle 9.10 arriviamo alla meta destinata e attendiamo in aeroporto la coincidenza con il secondo volo, sempre Iberia, che ci porterà a Madrid. Alle 13.00 siamo finalmente a Madrid dove attenderemo il terzo ed ultimo volo, con destinazione Cancun! Abbiamo solo un’oretta per poter pranzare e raggiungere il gate R2, che scopriamo essere dall’altra parte dell’aereoporto... Non so se siete mai stati a Madrid, ma è un aereo-stazione immensa, così impieghiamo quasi 30 minuti per arrivare a destinazione prendendo i mezzi più disparati, in sequenza: autobus, ascensori, scale mobili e metropolitana! Facciamo il cambio del biglietto e scopriamo con sorpresa che per il volo Madrid - Cancun avremo un aereo della compagnia Iberostar invece del previsto Air Calin. Ci imbarchiamo con tantissima gente e una fila enorme alle 14.00. All’interno del velivolo, notiamo subito che il mezzo è nuovissimo, ma i sedili sono strettini e non sono dotati di monitor personali, però hanno tutti plaid e cuscino nuovi di zecca il che non è poco! Durante il viaggio ci passano tutto, pranzo (con lasagne calde e nemmeno così indecenti), cena e colazione. Solo l’acqua è extra e costa € 1.00.

Arriviamo finalmente dopo tantissime ore a Cancun puntuali alle ore 17.34 locali. Il disbrigo pratiche alla dogana e il recupero bagagli è velocissimo. Usciamo dall’aereoporto e oltre al caldo e al cinguettio di tantissimi uccelli tropicali, ci aspettano un mare di tassisti. Riusciamo a schivare i primi, decisi a prendere l’autobus di linea per Playa (come da consiglio della Lonely) al costo di $8 a testa. Ad un tratto, si avvicina un capo tassista rivolgendosi in inglese (quindi capiamo bene!) ci offre una corsa in taxi fino a Playa, al prezzo di $16 per tutti due, perciò accettiamo. Avendo letto delle truffe che spesso fanno i tassisti all’aereoporto gli faccio ripetere la cifra altre 2 volte. All’arrivo a Playa, abbiamo la spiacevole sorpresa! Il tassista ci chiede $60 dicendo che lui era stato chiaro, eravamo noi ad aver capito male... (quindi attenzione, fatevi sempre scrivere la cifra su un foglio, quando trattate! Noi non siamo stati ne i primi ne gli ultimi ad essere stati gabbati) L’albergo è la Posada Casa de las Flores, una deliziosa casa coloniale ristrutturata e trasformata in Hotel, ti da subito l’idea del Messico. Io e mio marito l’abbiamo scelto via internet su consiglio di amici. E’ gestito da un ragazzo italiano, Francesco, cosa che risulterà molto utile per chi, come noi, è alla prima esperienza messicana e non parla bene la lingua. Le camere al piano di sopra non sono grandissime, ma hanno tutto il necessario e un bagno bellissimo con sanitari di ceramica messicana

  • 2116 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social