Un Messico dai mille colori

Yucatan e Chiapas: improvvisando un po'
 
Partenza il: 15/12/2014
Ritorno il: 01/01/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

15 dicembre 2014

Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Messico, arriviamo!

Nessuna programmazione, non vogliamo vincolarci. Con un’accurata ricerca su Internet e un po’ di flessibilità sulle date (partenza il 15 dicembre e Capodanno in volo), troviamo su www.opodo.it e www.airbnb.it delle ottime offerte: volo+macchina e appartamento a Playa del Carmen a 1.080€ a testa.

Dove andare e cosa fare si programmerà sul posto. Lasciare il nostro appartamento per qualche giorno non sarà un problema in quanto il prezzo giornaliero è di 10€ a testa.

Voliamo da Malpensa verso Cancun con America Airlines, scalo in US.

Il viaggio di giorno verso Miami è interminabile. A fronte dell’ottimo prezzo del biglietto, la AA langue nel comfort. Sedili stretti, monitor per i film in comune, cibo mediocre… ma siamo in vacanza e tutto diventa più sopportabile! Dopo più di dieci ore, arriviamo a Miami. Abbiamo 2,5 ore di sosta che ci sembrano inizialmente un’eternità e invece sono appena sufficienti per prendere il volo per Cancun.

Attenzione quindi quando prenotate il biglietto! A Miami vi faranno uscire per prendere i bagagli e poi rientrare e questo comporta lunghissime code per la verifica delle impronte digitali e controllo passaporti sia in uscita che in entrata. Il volo per Cancun, sempre con AA, trascorre tranquillo e arriviamo addirittura con mezz’ora d’anticipo.

La stanchezza e il fuso orario (-7 ore) cominciano a farsi sentire e le lungaggini al ritiro della macchina alla Fox Rental Car ci mettono a dura prova.

Arriviamo a Playa del Carmen dopo circa 50 minuti e dopo diversi giri a vuoto tra le labirintiche vie della periferia, fissiamo un punto d’incontro con il nostro host, Mauricio per la consegna dell’alloggio. L’appartamento è un bilocale di recente costruzione ma la pulizia è un optional! Si trova in una zona decentrata di Playa e qui le case sono solo di locali. Dormiamo vestiti e teniamo le valigie chiuse. Il giorno dopo, lo puliamo, scacciamo qualche scarafaggio e portiamo lenzuola e asciugamani alla vicina lavanderia. Con un po’ di spirito di adattamento è quasi accettabile.

16 Dicembre 2014

Dopo otto ore di sonno, ci rechiamo al Walmart a fare la spesa e poi in centro dove cambiamo un po’ di soldi in banca (qui il cambio è più favorevole) e percorriamo la lunga 5ta Avenida gremita di negozi, bar e ristoranti. La temperatura è perfetta. Caldo secco e sole. Verso le 13.00 scegliamo una location in una spiaggia un po’ appartata, a poca distanza da quelle più affollate con musica a tutto volume. Giusto il tempo per rilassarci un po’ ed è già tramonto (17.30)! Cerchiamo una cartina stradale ovunque ma qui sembra introvabile. Finalmente riusciamo a reperirne una su tutto il Messico da Oxxo (mini Market diffusissimi in questa zona). Ricordatevi che qui occorrono gli adattatori e che la corrente è a 60W, quindi se volete usare un phon e non avete il convertitore, vi conviene acquistarlo in loco (20€).

Ottima cena di pesce da El Muelle sulla 5ta Avenida: 500 $ Mex (30€ in due).

17 Dicembre 2014

Dopo un’abbondante colazione a casa a base di Oreo (biscotti tipo Ringo), yogurt, papaia e cornflakes, ci rechiamo a Paamul, una spiaggia privata in una baia riparata a 10 km a sud di Playa. Acqua cristallina, ristorante in riva al mare, sdraio e ombrelloni gratuiti. Noleggiamo due canoe e navighiamo lungo la costa circondati da pesci volanti. L’acqua è freddina ma veramente rigenerante. Qui, in luglio e agosto, durante la notte, gigantesche tartarughe marine raggiungono la riva per depositare le uova. Sulla strada del rientro facciamo una sosta veloce a Akumal addentrandoci in un villaggio residenziale dallo stile americano, con campi da golf e villette in riva al mare.

Al tramonto, che su questa costa purtroppo non è visibile, torniamo sulla 5ta Av. dove consumiamo un aperitivo da Tattoo a base di due piatti pantagruelici di nachos e guacamole innaffiati da birra fresca.

Cena argentina alla Botegita del Medio, riproduzione dello storico locale dell’Havana con musica cubana dal vivo. Mojiti e cibo mediocri ma vale la pena perderci una serata.

18 Dicembre 2014

Oggi decidiamo di recarci a Tulum, alla Rosa del Viento, bellissimo resort di proprietà di un siciliano con lettoni e sdraio sulla spiaggia. Molto curato e ottimo servizio. Ci chiedono un minimo di 250 pesos (15€) per la consumazione e per poter usufruire dell’attrezzatura da spiaggia. Ottimo, direi!

Prima del tramonto ci rechiamo alle vicine rovine, in riva al mare, già visitate durante il nostro viaggio precedente, ma che non stancano mai la vista!

Cena sulla 5ta Avenida, alla Fisheria, ottimo servizio, cibo buono. 750 pesos (38€).

19 Dicembre 2014

Ci svegliamo presto e piove. Le previsioni danno brutto e per un paio di giorni sarà così. Senza pensarci troppo, mettiamo in macchina le valigie (ancora chiuse!) e decidiamo di partire per il Chiapas.

Il viaggio fino a Palenque sarà lunghissimo. Dieci ore su una strada dritta come un fuso con una fitta giungla sui lati (attenzione a non ritrovarvi senza benzina o viveri!). Un’unica veloce sosta presso un distributore con una caffetteria italiana (!) e poi di nuovo in marcia per arrivare prima del tramonto. In tutto il Messico è meglio evitare di viaggiare con il buio perché le strade sono poco illuminate e mal tenute.

Arriviamo stremati all’hotel Xibalba, trovato su booking a 570 pesos (33€ camera senza colazione). L’hotel è carino e pulito, la stanza spaziosa con due letti alla francese e ottima doccia. Il wifi è free. Se avete bisogno di internet non affidatevi alla possibilità di trovare facilmente questo servizio così come, al di fuori delle zone principali, potreste fare chilometri e chilometri senza avere linea o poter usare il telefono. In ogni caso, conviene prendere una scheda telefonica prepagata (chip) e chiedere in aggiunta il pacchetto Internet: 450 pesos per due settimane. Non spenderete una fortuna, sarà più veloce e con una maggiore copertura. Per la ricerca delle strade ci affidiamo a Google Map.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Akumal
    Diari di viaggio
    magico yucatan

    Magico Yucatan

    Sul viaggio fai da te nello Yucatan, devo essere sincera, ci ho pensato e ripensato più volte: non tanto perché le foto delle sue spiagge...

    Diari di viaggio
    in yucatan con un salto in chiapas

    In Yucatan con un salto in Chiapas

    Eccomi qua a descrivere quella che per me è stata un’esperienza unica alla luce del fatto che fino a ieri avevo girato in lungo in largo...

    Diari di viaggio
    yucatan & chipas: un viaggio da fare

    Yucatan & Chipas: un viaggio da fare

    Premetto che questo diario sí vuole essere un racconto della nostra esperienza in Yucatan e Chipas, ma non mi soffermerò in dettagli di...

    Diari di viaggio
    una settimana in yucatan

    Una settimana in Yucatan

    Volo blu panorama allucinante, posti strettissimi stile pullman, servizio niente di che e scalo lungo a La Havana. Finalmente siamo a...

    Diari di viaggio
    yucatan e chiapas 5

    Yucatan e Chiapas 5

    Partenza con blue panorama da roma con scalo tecnico a L'Avana, ritorno volo diretto Cancun-Roma costo 800 euro a persona (costo totale...

    Diari di viaggio
    hasta pronto mexico... riviera maya

    Hasta pronto Mexico… Riviera Maya

    Abbiamo programmato questo viaggio fai da te a partire da aprile 2014 (dopo la mia laurea) studiando ogni minimo particolare. All'inizio...

    Diari di viaggio
    un messico dai mille colori

    Un Messico dai mille colori

    15 dicembre 2014 Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Messico, arriviamo!Nessuna programmazione, non vogliamo vincolarci....

    Diari di viaggio
    fantastica akumal

    Fantastica Akumal

    Partenza da Milano Malpensa nel primo pomeriggio di lunedì 18 marzo... L'aereo parte e atterra puntualissimo ( cosa non sempre sicura...

    Diari di viaggio
    riviera maya: relax, natura e cultura

    Riviera Maya: relax, natura e cultura

    Giorno 1 Arrivati all'aereoporto a Cancun, via L'Avana, ci sottoponiamo alla lunga (ed eccessivamente zelante) trafila burocratica e del...

    Diari di viaggio
    l'autenticità della capitale e dei luoghi sulla costa del golfo del messico

    L’autenticità della capitale e dei luoghi sulla costa del golfo del Messico

    Volo Air France in partenza da Trieste via Roma e Parigi per la Città del Messico. In tutto sono state 19 ore di viaggio, ma non si poteva...