Lisbona in lungo e in largo

5 giorni di visite, camminate, tram e metro per visitare in lungo e in largo a capitale del Portogallo: Lisbona! Colorata e ricca di monumenti e parchi: la mia passione!

  • di Valentina Canali
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

GIORNO DI ARRIVO SABATO 19 MARZO:

Dopo un viaggio d’aereo confortevole anche in classe economica con la TAP Portugal (ci hanno dato un buon pranzo sia all’andata che al ritorno) arriviamo fuori dall’aeroporto di Lisbona un po’ disorientati e saliamo su un autobus che ci porta al massimo fino in piazza Rossio perché quel giorno c’è in atto una manifestazione politica e le linee degli autobus sono molto ridotte. Tramite la metropolitana raggiungiamo quindi piazza Marques de Pombal, la più vicina al nostro hotel Sana Rex che si raggiunge da lì in 10 minuti a piedi in salita. La hall dell’hotel è accogliente, con dei tavolini dove poter bere qualcosa. Lo stesso non si può dire della camera, piccolina e con l’armadio con ante scorrevoli che toccano appena le grucce al suo interno quindi creano contatto e non scorrono bene.

Sistemate le nostre cose usciamo per passeggiare lungo la grossa via Avenida Liberdade fino a raggiungere di nuovo piazza Rossio dove decidiamo di fermarci al Cafè Nicola per un aperitivo. In realtà non sappiamo cosa prendere quindi ordiniamo un vino bianco del posto con patatine fritte. Rilassati un po’ lì, decidiamo che è ora di cena, così camminiamo fino al Ristorante Destino dove ordiniamo qualcosa di leggero in un tavolo al chiuso.

DOMENICA 20 MARZO:

Il nostro programma prevedeva la visita al mattino del quartiere Belem (fino le 14 i monumenti sono gratis la domenica) ma ce lo impedisce una maratona organizzata per quel giorno. Decidiamo quindi d’inoltrarci nel quartiere Bairro Alto “perdendoci” tra le sue pittoresche vie, visitiamo la Basilica da Estrela ed il suo giardino adiacente Jardim Guerra Junquiero. Prendiamo per la prima volta in Tram 28 grazie al quale raggiungiamo il Miradouro de Sao Pedro de Alcantara che ammiriamo e poi pranziamo velocemente al chioschetto che si trova proprio lì. Raggiungiamo a piedi la Igreja De Sao Roque bruttina esternamente ma molto ricca di decorazioni in oro all’interno. Successivamente ritentiamo di raggiungere in quartiere Belem con il Tram 15, il più moderno della città e dopo poco ci arriviamo in quanto la maratona è terminata. Quartiere con splendidi giardini che attraversiamo per raggiungere il famoso Padrao Dos Descobrimientos molto più imponente di quello che pensavo. Entriamo anche per arrivare in cima e godere del panorama: costo 2.5€. Camminiamo poi fino alla famosa Torre di Belem, simbolo della città. Il costo per visitarla dentro è di 5€. Ammiriamo solo da lontano il Monastero dos Jeronimos perché siamo stanchi e interessati a visitare il Museo dos Choces prima che chiuda. Una ricca collezione di carrozze e calessi molto interessante, in futuro trasferimento in una struttura più grande al di là della strada. La sera ceniamo al ristorante Solmar dopo esserci fatti una doccia ristoratrice in hotel.

LUNEDì 21 MARZO:

Sveglia alle 8.10, colazione in hotel come sempre, ed in marcia verso la stazione ferroviaria perchè questa giornata è dedicata a Sintra e Cascais. Prendiamo il treno che ci porta a Sintra e già alla stazione si può capire quanto questa cittadina a 45 minuti da Lisbona sia come avvolta da un’alone fiabesco… Acquistiamo il biglietto dell’autobus che fa il circuito dei castelli ed è valido tutto il giorno, così raggiungiamo subito il Palaçio da Pena, molto particolare per via dei colori vivaci sulle mura esterne e per la tipologia di palazzo. Lo raggiungiamo con una navetta per non arrivarci a piedi che costa 2€ a testa mentre il biglietto d’ingresso costa 9€. Entriamo per ammirare tutte le sue stanze ricche di oggetti appartenuti ai reali portoghesi. Usciti giriamo per il grande giardino che lo circonda dove anche mangiamo al sacco. Decidiamo poi di raggiungere il Castelo Dos Mouros a piedi ma non entriamo. Visitiamo invece Palaçio Quinta da Regaleira che si trova a 10minuti di cammino dal centro di Sintra, 6€ il biglietto e ci immergiamo in un luogo pieno di mistero, soprattutto il grande giardino che circonda il palazzo, con tunnel sotterranei e segreti che ovviamente percorriamo senza esclusioni, con i relativi pozzi con scale a chiocciola umidi e cupi. Usciti facciamo merenda con dolcetti tipici in una “pasteleria” in centro e assaggiamo anche il tipico liquore alla ciliegia dentro un bicchierino di cioccolato

  • 7882 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social