Palinuro e Marina di Camerota: Costa incantevole

Partenza pseudo-intelligente alle 3 di notte in uno dei giorni più caldi per il traffico sulle autostrade italiane: sabato 31 luglio 2004…risultato: strana sensazione di torpore lungo il viaggio e soli 2 km di fila alle 7 di mattina al ...

  • di Sergio C.
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Partenza pseudo-intelligente alle 3 di notte in uno dei giorni più caldi per il traffico sulle autostrade italiane: sabato 31 luglio 2004...Risultato: strana sensazione di torpore lungo il viaggio e soli 2 km di fila alle 7 di mattina al casello prima di Salerno...Poteva andare molto peggio! Arrivo a Palinuro alle 9 dopo una serie interminabile di tornanti presso il paese di Futani all’inseguimento di un' ape cross che andava a 30 km orari.

Il Cilento ci ha fatto subito un’ottima impressione: è una zona ricca di verdi vallate sormontate da alte cime a picco su un mare azzurrissimo. Capo Palinuro appare dall’alto delle colline sovrastanti come un verde promontorio a forma di mano protesa verso il mare. Appena arrivati subito ci ha sorpreso la limpidezza dell’acqua sotto il paese andando verso il porto e gli olivi enormi che caratterizzano il paesaggio. Altro aspetto piacevole l’accoglienza della gente del posto che ti invitava o a farti un giro in barca o a mangiare presso qualche ristorante...Ed a Palinuro o a Marina di Camerota si mangia veramente bene, quasi sempre a base di pesce fresco ed a prezzi convenienti.

Siamo stati a Palinuro solamente una settimana, decisamente troppo poco per ambientarsi completamente e scoprire tutte le cale della costa...Ed il fascino della zona credo che risieda proprio nella costa a falesia molto frastagliata, piena di grotte suggestive e calette stupende raggiungibili agevolmente solo via mare...Ricorda molto il golfo di Orosei in Sardegna.

Durante la settimana abbiamo cercato di vedere le cale più interessanti della zona tra Palinuro ed il golfo di Policastro passando per Marina di Camerota, che di seguito elenchiamo: 1. Cala degli Infreschi: la più bella, colori stupendi che vanno dal bianco candido della ghiaia al verde smeraldo sottocosta fino al blu cobalto più a largo. L’acqua è limpidissima, in superficie è fredda per la presenza di sorgenti d’acqua dolce mentre in profondità è più calda cosicché quando si riemerge si sente una bella frescura...Da qui il nome “Infreschi”. I fondali sono pieni di pesce, in particolare occhiate e saraghi che si avvicinano molto e vengono a mangiare i pezzi di pane lasciati dalle barche. Intorno ci sono delle pinete che si specchiano sull’acqua e belle grotte. Al centro c’è il pontile con attraccata la nave dei “pirati”...E gli stessi “pirati” gestiscono anche il ristoro sulla spiaggetta...Ormai fanno parte del paesaggio! Per arrivare alla costa degli Infreschi occorre imbarcarsi o sul porto di Marina di Camerota (meglio) oppure sul porto di Palinuro (peggio) al costo di 12 €; si può scegliere o di guardarsi tutte le grotte della costa a Sud di Marina di Camerota e farsi un bagno di un’oretta presso la Cala degli Infreschi oppure di rimanevi l’intera giornata dopo aver visitato ugualmente le grotte. Secondo noi la cala in questione merita almeno una giornata se non di più ma abbiamo notato che la maggior parte delle persone preferisce la gita corta...E chi si ferma più a lungo sulla cala rimane praticamente solo...Meglio! La cala degli Infreschi si raggiunge anche a piedi con una camminata di 2 ore attraverso un sentiero che scende dalla collina presso l’abitato di Lentiscosa (panorama dall’alto veramente stupendo); 2. Cala del Pozzallo e Cala Bianca: si tratta di spiaggette incontaminate, contornate da grotte suggestive e raggiungibili solo via mare con le stesse barche che partono per la Cala degli Infreschi... occorre mettersi d’accordo con il barcaiolo altrimenti ve le fanno vedere solo da lontano! Sono veramente belle, di sabbia e ghiaia candida e data la difficoltà nel raggiungerle c’è poca gente anche in pieno agosto. Anche qui sono presenti sorgenti di acqua dolce presso il livello del mare, ben visibili.. Poco prima di arrivarvi si passa davanti ai 3 faraglioni della Cala Monte di Luna, una montagna spaccata a picco sul mare...Spettacolare

  • 63854 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. muse84
    , 22/6/2012 17:12
    davvero interessante il diario di viaggio, io ci andrò un fine settimana a fine luglio, soggiornerò a Camerota e sono curiosissimo di vedere Marina di camerota e Palinuro. Cosa puoi consigliarmi ancora di bello ed emozionante da provare??? Se andiamo sul mangiare che ristorante puoi consigliarmi oltre a quello che hai già consigliato?? Grazie ancora per le dritte...che seguirò sicuramente.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social