Irlanda: 2000 Km coast to coast

Diario di viaggio in Irlanda 2010

  • di Marilù 62
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

28 AGOSTO 2010 - SABATO

Finalmente si parte !!!

Come al solito grande ansia prima della partenza… la guida a sinistra… la lingua inglese.. Ho preso tutto? La valigia quanto pesa? Il taxi per l’aeroporto o i mezzi pubblici? Ho preso la valeriana ma non serve…

Si parte alle ore 8,40, arriva puntuale il taxi che ci porta all’aeroporto di Roma Ciampino (ce la caviamo con € 28). Arriviamo alle 9.20, facciamo il controllo bagagli e passaporto e con largo anticipo eccoci davanti al gate n. 4. L’aereo della Ryanair parte con 40 minuti di ritardo, non si capisce bene il motivo.. Pensiamo per l’arrivo di Gheddafi propria questa mattina.

Il volo dura 3 ore e senza problemi atterriamo all’aeroporto internazionale di Dublino… pioggerella.. Rimettiamo l’orologio un’ora indietro.. L’aeroporto è grande, bello e moderno. Arriviamo con una navetta agli uffici della Hertz. Ci assegnano una FORD FIESTA nera (tamarra). Non riusciamo a capire bene cosa ci spiega l’hostess e paghiamo 200 € in più per un “no franchigia”… speriamo bene..

Sono così ansiosa che non mi decido a partire.. Alla fine ingrano la marcia con la mano sinistra e parto!! ODDIO !!!

Ma chi me l’ha fatto fare a venire in Irlanda??? Per fortuna imbocchiamo un’autostrada ma l’impatto è comunque traumatico, la strada è buona fino a GALWAY poi si restringe ma il panorama diventa bellissimo e attenua la paura. Facciamo le prime scorte alimentari e alle ore 20.30 arriviamo nella costa occidentale dell’isola a LETTERFRACK a Heaterhill cottage. Troviamo la nostra villetta la n. 5 con le chiavi attaccate alla porta. La villa è bellissima, su 2 piani con 3 bagni, 4 stanze da letto, 1 cucina enorme, un salottino TV con camino, una stanzetta e un bel giardino con tavolo in legno. E’ attrezzatissima, c’è tutto e sono accesi i termosifoni. Sono 14 gradi.

29 AGOSTO 2010 – DOMENICA

Ci svegliamo alle 8.30. Arriva la padrona di casa, si chiama Carmel, ci da alcune indicazioni e la password per internet. E’ carina e simpatica e rossa ma non capisco niente!! Devo assolutamente studiare l’inglese!!

Dopo una bella doccia si parte alla scoperta del Connemara. Destinazione CLIFTEN. Passiamo per una strada panoramica ma quanto è stretta!! Ci passo? Oddio passa una macchina dalla parte opposta!! Ai lati della strada oltre ai muretti in pietra ci sono tantissimi fiori arancioni e rosa. Il panorama è bellissimo e le foto si sprecano. Anche CLIFTEN è molto carina con una anzi due bellissime chiese in pietra, molto belle fuori ma dentro niente di speciale. Le strade sono allegre e colorate e andiamo a mangiare in un PUB. Io salmone grigliato e Gio agnello con purè di patate, carote e verza… Buono..

Con la pancia piena facciamo una lunga passeggiata verso l’oceano.. Fiori, mare, il verde dei prati, il silenzio e ogni tanto qualche casa bellissima.. Arriviamo ad una spiaggiona isolata e mi butto sulla sabbia a prendere il sole al viso… La giornata è bellissima, è tutto sereno e il clima perfetto. La passeggiata è lunga ma ne valeva la pena. Dopo un’altra sosta per la spesa andiamo con l’auto alla ricerca della Coral Beach la spiaggia di coralli.

Anche questa è bellissima, raccolgo un pugnetto di sabbia mista a coralli e conchiglie e il sole brilla sul mare. Che posti stupendi, mi sento perfettamente a mio agio in questo ambiente, mi sento a casa…

A casa ci prepariamo una bella zuppa di patate, carote e riso, una bella fetta di formaggio rosso irlandese anche quello e poi a nanna…

30 AGOSTO 2010 – LUNEDI’

Oggi andiamo alle Isole ARAN precisamente INISHMORE, la più grande (13 km x 3 km di larghezza). Il tempo è splendido, neanche una nuvola. Il traghetto parte da ROSSAVEAL, un minuscolo villaggio sopra Galway. Arriviamo tardi per quello delle 10.30 e aspettiamo il prossimo che partirà alle ore 13. Costo € 25 a persona. Arriviamo in 40 minuti con il mare calmo. Al porticciolo ci aspettano come falchi per portarci con il calesse o con minibus o affittando bici. Prendiamo il minibus (€ 10 a persona).. Meno male che guida lui… le strade sono strettissime e ai lati solo muretti. Il paesaggio è da fiaba, deserto in lontananza la costa e le montagne del Connemara. Il pulmino ci lascia e dobbiamo proseguire a piedi per arrivare a DUN AONGHASA. Un fortino dell’età del bronzo, con una scogliera alta 85 metri.. Lassù è bellissimo, mi affaccio ma non troppo .. Che paura!! Foto, tante foto e poi di nuovo al pulmino per continuare il giro dell’isola. Arriviamo in un punto dove ci sono le colonie di foche.. Ne vediamo 2 che prendono il sole. Le spiagge di sabbia bianca sono enormi, deserte e bellissime. Ma è già ora di tornare, breve sosta ai negozietti. Ci sono i famosi maglioni di lana lavorata a losanghe, belli ma in valigia pesano troppo e ripieghiamo su 2 magliette. La mia è verde Irlanda

  • 15163 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social