Iran, tesoro di Persia

Tra rovine archeologiche, curatissimi giardini, silenziosi deserti e alte cime, per provare forti emozioni

  • di Luna Lecci
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 16
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Meta un po' insolita, dove andare subito! Con poco più di una settimana e un budget non altissimo, si riuscirà a passeggiare tra le rovine archeologiche di un tempo, tra curatissimi giardini, silenziosi deserti o alte cime, a conoscere un popolo affabile e disponibile, a mangiare bene, a dormire in strutture confortevoli, a godere di un clima ideale e soprattutto a provare forti e uniche emozioni.

Le destinazioni in questo meraviglioso viaggio in Iran sono state: Teheran – Qom – Kashan – Natanz – Abyaneh – Isfahan – Naein – Mohammdieh – Meibuth – Deserto del Kavir – Yazd – Abarkuh – Pasargadae – Persepolis – Shiraz

Premessa

Io e il mio boy cercavamo una meta un po' insolita, avevamo a disposizione poco più di una settimana, non un budget altissimo e volevamo andare indietro nel tempo con la storia, stare a contatto con la natura maestosa, con la cultura di un popolo e con la gente locale. Da italiani desideravamo un Paese in cui si mangiasse bene, con un clima ottimale e alloggiare in strutture confortevoli. Volevamo provare emozioni forti. Recandoci in Iran abbiamo trovato tutto ciò che cercavamo e il viaggio ha superato di gran lunga le nostre aspettative. Contattiamo via mail il tour operator www.stelledoriente.it il quale aveva personalizzato un pacchetto per un gruppo di una decina di amici secondo le loro esigenze. Sono in parte le nostre e sapere che saranno accompagnati anche dal tour leader dell'agenzia Stelle d'Oriente Viaggi (Roberto) e dalla giovane proprietaria, nonché sua figlia (Giorgina), ci confortava. Con questo operatore, tra l'altro, avevamo già fatto un viaggio molto estremo nella Penisola di Kola (http://turistipercaso.it/russia-europea/66643/penisola-di-kola.html). Compresa un'ulteriore coppia di Latina, siamo complessivamente in 16. L'agenzia provvederà a esplicare tutte le formalità per il rilascio del visto, forse la parte più rognosa se si volesse andar per conto proprio. La quota di € 820 a persona includerà la mezza pensione (8 colazioni e 8 cene comprese bevande analcoliche in ristoranti tradizionali con show, musiche e canzoni persiane - l'ultima sera a Tehran in particolare -; la sistemazione in Hotel a 4* (solo per una notte a 3*); i trasferimenti e le escursioni in comodi pullman (a bordo una bottiglietta d'acqua e per i viaggi lunghi break con caffè ovvero nescafé, tè – da dolcificare con le caratteristiche zollette – e biscottini locali); una guida esperta parlante italiano; l'ingresso nei siti storici, archeologici e nei musei; mance varie; assicurazione base ed extra obbligatoria; l’iscrizione e il volo interno Shiraz-Teheran. Provvederemo noi, perché non inclusi nel pacchetto, al volo internazionale, ai fugaci pranzi, alle eventuali mance per guida e autisti (25 $ circa) e al visto recandoci presso l'ambasciata iraniana con due foto tessera, 50 € da versare su un conto corrente in una banca adiacente agli uffici, le impronte digitali e il passaporto – ci verrà restituito dopo una settimana – che non dovrà avere alcun timbro di Israele!

21 settembre. Volo dall’Italia per Teheran via Istanbul

Volo da Roma via Istanbul con Air Pegasus acquistato on-line tre settimane prima della partenza a € 385 a testa. Si tratta di una compagnia low cost turca: i posti sull'aeromobile sono assegnati (se si voleva sceglierli al momento della prenotazione sarebbero costati € 22 uscite di sicurezza, € 18 davanti, € 14 finestrino o corridoio ed € 9 centrali), il cibo a pagamento e il peso del bagaglio massimo kg 30 a persona. Partiamo alle 14,40 da Fiumicino (posti 21A) e dopo 2,5 ore atterriamo al Sabiha Gökçen (SAW). Non enorme il duty free ma si trova di tutto. Il volo successivo è fra quattro ore che scorrono velocemente grazie alle presentazioni e a qualche chiacchiera con il resto del gruppo proveniente da Milano. Mangiamo presso uno dei fast food e alle 23,05 decolliamo (posti 29E) per atterrare, dopo altre 2,5 ore a destinazione (Tehran IKA).

A Teheran o Tehran sono le 2,25, in Italia è quasi l'una di notte: il fuso orario e di un'ora e mezza in più (proprio oggi le lancette iraniane saranno spostate indietro di un'ora)

  • 39459 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Giorgina Bufalini
    , 12/11/2013 10:47
    Cara Luna,
    ci fa sempre piacere leggere i tuoi reportage sui tuoi viaggi, e in particolare quelli dove tu e il tuo compagno vi siete affidati alla organizzazione di Stelledoriente Viaggi e dove abbiamo potuto anche conoscerci e condividere queste avventure insieme.
    Ti ringraziamo per i tuoi diari di viaggio che sono sempre così dettagliati da far suscitare nel lettore la voglia di partire dopo aver già provato un brivido di queste esperienze attraverso i tuoi racconti.
    Un abbraccio
    Giorgina

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social