La nostra prima volta in Asia: Kuala lumpur e Bali

Per la nostra prima volta in Asia pensavamo di giocare d'anticipo... A marzo abbiamo prenotato i voli, rendendoci miseramente conto che molta gente era stata più astuta di noi. Per scoprire questo continente si decide cosi di visitare Bali e, ...

  • di yanagibashi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Per la nostra prima volta in Asia pensavamo di giocare d'anticipo... A marzo abbiamo prenotato i voli, rendendoci miseramente conto che molta gente era stata più astuta di noi. Per scoprire questo continente si decide cosi di visitare Bali e, en passant, pure Kuala Lumpur. I mesi passano e arriva il fatidico 11 agosto...

Al nostro arrivo a Kuala Lumpur, provati un po' per la scomodità del viaggio, un po' per il menù, sbarchiamo al KLIA, un aereoporto gigantesco. Solita trafila: ci mettiamo in coda per avere il visto d'ingresso, cambiamo i soldi e prendiamo l'autobus che ci porterà a Chinatown, dove precedentemente avevamo prenotato l'hotel. Scendiamo dall'igloo polare (l'autobus) e un caldo afoso ci prende la gola, insieme ai mille profumi e odori che escono dai negozi, dai ristoranti e dalle case. Valigie alla mano ci incamminiamo verso lo Swiss Inn, un tranquillo hotel con ingresso su Petaling Street con colazione inclusa a una modica cifra. Unica pecca, la nostra stanza non aveva finestre... Andiamo a cena sulla Menara Tower: gran bel panorama al piano di sotto, ma la cena non ci è piaciuta per niente. Quella sera facciamo la conoscenza di una coppia di ragazzi di Milano davvero simpatici e che ci hanno dato alcune dritte (tipo il tassametro acceso)! Il giorno dopo ci prepariamo perchè precedentemente avevamo prenotato il tour di mezza giornata alle Batu Caves dal sito dell'ufficio turistico malesiano: 10 euro a testa, visita di una fabbrica di batik, l'industria selangor e Batu Caves. Le Batu Caves sono bellissime, colorate, profumate, abitate dalle scimmie che la fanno da padrone lì: alla faccia di Visnù si spulciavano, si ricorrevano e giocavano sotto gli occhi e la proboscide di Ganesh. Sono completamente visitabili, ci sono due templi Hindu all'interno delle caverne e uno immediatamente prima l'ingresso dal parcheggio. Il pomeriggio chiediamo all'autista (che parlava un inglese perfetto, era un po' impiccione ma molto gentile) di mollarci vicino alle Petronas... Dal basso sono impressionanti, sembra che non finiscano mai! Entriamo (su consiglio dell'autista) nel mall Suria che è attaccato alle torri. Carino, tutto marmi e rifiniture non dell'Ikea, ma a noi è sembrato un incrocio di via montenapoleone e zona San Babila su sei piani. Unico acquisto: il gelato Hagen Dasz. Io francamente non ho visto grande convenienza tra i prezzi delle boutique di KL e quelle in Italia... By the way, le torri quando si illuminano la sera sono fantastiche, davvero meritano di essere viste tutte illuminate! Da lì abbiamo preso la metro (ps: i taxisti sono una razza furba in tutto il mondo. Se mai prenderete un taxi a KL ditegli di accendere il tassamentro, e se non lo fanno mandatecelo perchè sono pronti a triplicare le cifre solo perchè ci credono tutti Rockfeller...) in direzione Merdeka Square. Pulitissima, in orario, ben organizzata e davvero tranquilla la metro. Scendiamo che è ormai sera, ci incamminiamo verso la piazza e gironzoliamo sul prato all'ombra della bandiera che sventola e attorno al municipio: davvero suggestiva alla sera, quando i lampioni diventano degli Hibiscus (fiore nazionale) dal cui pistillo esce il lampione... Da qui a Petaling street la strada è breve e ritorniamo felici nella baronda di quella strada tra borse, profumi, scarpe e ogni cianfrusaglia nel pomeriggio vista esposta originale nelle boutique, qui taroccata benissimo e gettata sui banchi. Alle dieci di sera si conclude il mercato di Chinatown, e assistiamo alle cerimonie dei cinesi con falò di fotocopie di banconote per ringraziare gli dei per la giornata lavorativa. Molto suggestiva

  • 1911 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social