Ibiza, l'isla Blanca

Sette giorni nella meravigliosa isola delle Baleari, dove tutto ti cattura e ti senti davvero libero

  • di cuccurullo29
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Quest'anno io e la mia ragazza, abbiamo deciso (bugia! ha fatto tutto lei) di trascorrere una settimana nella splendida Ibiza. L'organizzazione del viaggio è stata alquanto semplice, in quanto avevamo una lista presso una agenzia di viaggi, quindi gioco forza ci siamo rivolti a loro. Avendo intenzione di soggiornare nella settimana a cavallo tra luglio e agosto, pensavamo, erroneamente, di non avere alcuna difficoltà con le strutture alberghiere, ma abbiamo dovuto constatare ben presto che l'isola si stava già riempiendo. Premetto che non era nostra intenzione vivere Ibiza nel suo aspetto più famoso, le discoteche e la movida, ma avevamo intenzione di esplorarla, andare a caccia di tutto ciò che non era negli schemi. A tal proposito non nascondo il mio scetticismo verso la Isla Blanca, pensavo fosse una meta da singles, fatta a misura di chi ama la movida e le discoteche, ma mi sbagliavo. Ibiza ti rapisce i sensi, con le sue stradine immerse nella campagna, con i suoi saliscendi, con le sue scogliere e con il suo mare. Torniamo al racconto. Abbiamo prenotato un pacchetto volo diretto da Bari + albergo tre stelle (Hotel Caribe) per 980 euro a testa. L'operativo del volo era gestito da Volotea, compagnia Low coast ottima, aerei nuovi e personale disponibile, unico neo la partenza da Bari alle 00.25 (con un ritardo di quasi un'ora). Siamo arrivati a Ibiza alle 4.00 circa del 28 luglio, perdendo di fatto una notte. Dall'aeroporto ci siamo trasferiti al nostro albergo che si trova a Es Canar, nel nord est dell'isola (29 km da Eivissa). Costo del trasferimento compreso nel pacchetto 45 Euro a persona, ma con i taxi si può trattare spendendo 20 euro sino a Eivissa, la Capitale.

Capitolo Albergo: la struttura si presenta come il più classico dei palazzoni, molto moderno e curato negli esterni, un po' meno negli interni. Il nostro pacchetto prevedeva solo la colazione, ma la struttura proponeva la formula all inclusive, decisamente sprecata per chi, come noi, utilizzava la struttura solo per dormire. Attenzione: si paga tutto! Noi abbiamo pagato 13 euro per la cassetta di sicurezza, mezzo litro d'acqua nell'albergo costa 1,50 euro. La colazione era molto abbondante, così l'indomani mattina, dopo aver riempito lo stomaco, siamo usciti alla ricerca di un motorino da noleggiare. Ad Es Canar non ci sono molti noleggi, non vi fidate di quelli convenzionati. Noi possiamo suggerirvi l'autonoleggio sole, il tipo è disponibile e dispone di motorini quad e macchine. Abbiamo noleggiato uno scooter 125 cc, con appena 600 km, nuovissimo e comodissimo, spesa per una settimana 160 Euro piu la cauzione di 50 Euro. Vi consigliamo di prendere una cilindrata non inferiore al 125 cc, in quanto Ibiza è fatta di saliscendi salite ripide ecc... La benzina non costa nulla rispetto all'italia 1,40 Euro il litro e sono tutti self service. Detto ciò veniamo alla splendida Ibiza.

PRIMO GIORNO

Trovandoci già nel nord est abbiamo optato per visitare le spiagge della zona. Prima tappa la Platja de Agua Blanca; si raggiunge seguendo le indicazioni per San Carles e poi per Cala Sant Vicent. Ci teniamo a precisare che tutte le spiagge sono segnalate benissimo. Lungo la strada in prossimità di San Carles de Peralta, ci siamo imbattuti in uno dei tanti mercatini Hippy dell'isola. Questo si svolge il sabato e si chiama Las Dalias, davvero molto molto carino. Svariate bancarelle che vendono di tutto dai tipici vestiti in lino bianco ai coloratissimi costumi, braccialetti, fasce sandali ecc., il tutto condito da musica. Visitando questi mercatini si inizia ad intuire l'anima dell'isola. Fatto qualche acquisto abbiamo proseguito per la Platja de Agua Blanca (voto 10). Prima di giungere alla spiaggia vi aspetta il dazio del parcheggio: 1,50 euro per lo scooter e 3 euro per la macchina. La spiaggia si trova a strapiombo di una scogliera, la discesa è agevole, ma la salita un po' meno. Percorrendo il dislivello dall'alto ci si perde in un panorama mozzafiato. La spiaggia è alquanto stretta nel primo tratto noi ci siamo spostati verso sinistra e camminando un po' ci si trova nella zona più bella non attrezzata con lettini ed ombrelloni, che invece si trovano a ridosso della discesa sotto un baretto molto carino, ma assai costoso. Costo di un lettino 6 Euro e di un ombrellone 6 euro, un panino una birra e una coca al tavolo 21 euro, ma li vale tutti. La zona di sinistra è meravigliosa, gli scogli affiorano sul bagnoasciuga, la sabbia di colore scuro regala un contrasto cromatico d'imbarazzante bellezza e l'acqua è davvero bianca. Comprate un ombrellino fa davvero caldo. Sulla spiaggia ci sono diversi nudisti, che si mischiano con tranquillità e naturalezza a quelli con il costume, nessuno si cura di nulla ci si rilassa e basta, Ibiza è libertà.Sulla spiaggia si possono trovare delle zone di roccia che danno origine a dei fanghi. Provateli! Verso le 17 ci siamo spostati ed abbiamo esplorato la zona nord verso Portinatx. La strada è meravigliosa e poi con il motorino si può gustare il paesaggio e l'aria fresca dell'isola. Tornando sulla strada abbiamo notato un ristorante molto carino il San Carlos, si trova sulla strada per Santa Eularia nell'omonimo paese di San Carles, dove la sera abbiamo cenato. Posto caratteristico, con un simpatico signore che arrostisce pesce e carne a volontà. Una Paella e una sangria 40 Euro. Dopo cena abbiamo deciso di esplorare il nostro paesino: Es Canar. Ad onor del vero non ci ha entusiasmato, anche perchè ci sono una serie di ristoranti e locali, ma è frequentato per lo più da famiglie e gente adulta. Tuttavia non mancano i posti carini, come il Jacaranda Lounge. Questo locale si snoda intorno ad una piscina , ci sono divani e divanetti ed un Dj anima la serata. Ci siamo stati spesso per il consueto appuntamento con la sangria al tramonto

Annunci Google
  • 14476 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social