Grecia 2005: Atene, Milos & Santorini

E’ la nostra terza volta in Grecia, dopo Creta e Rodi. A febbraio la prima decisione: da una lunga lista di isole che ci interessa visitare scegliamo Milos e Santorini, oltre a una breve sosta ad Atene. A fine giugno ...

  • di Silvia79
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

E’ la nostra terza volta in Grecia, dopo Creta e Rodi.

A febbraio la prima decisione: da una lunga lista di isole che ci interessa visitare scegliamo Milos e Santorini, oltre a una breve sosta ad Atene.

A fine giugno il tutto è prenotato via Internet: voli, hotel, auto e scooter. L’unica incognita è il traghetto di trasferimento tra le due isole perché giorni ed orari di agosto non sono ancora disponibili.

Partiamo da Milano Malpensa il 18 Agosto alle 14:50 con un volo di linea Alitalia diretto ad Atene. Dall’aereoporto ci trasferiamo in centro cittá con la metropolitana: da qui ha inizio la linea blu che in circa quarantacinque minuti porta in piazza Syntagma, cuore della cittá di Atene.

Il treno parte ogni mezz’ora ed il biglietto costa € 6 a persona (due biglietti costano € 10).

L’hotel Phidias lo ha scelto Andrea durante un viaggio di lavoro. E’ un hotel modesto, con poche camere, pulito, splendidamente posto sulla Apostolou Pavlou, una strada pedonale ricca di caffé che costeggia l’area dell’Ancient Agorá e sottostante la collina dell’Acropoli.

Depositati i bagagli, usciamo per un aperitivo. Gustiamo il primo ouzo in uno dei tanti bar sottostanti l’hotel, osservando l’Acropoli che lentamente si illumina a giorno.

Ci dirigiamo verso la Plaka, passando dalla Thorias, una strada pedonale che costeggia il lato Ovest dell’Acropoli. Piú o meno a metá di questa strada sulla sinistra c’é una scala in ferro che conduce al Mars Hill, una grande roccia dalla quale si puó ammirare una buona parte della cittá. Un posto abbastanza affollato, per lo piú dai giovani ateniesi, ma di sicuro di grande effetto, soprattutto di sera.

Per cena scegliamo la taverna Xenios Zeus, giá testata da Andrea, un locale con una bellissima terrazza ai piedi dell’Acropoli, all’inizio della Plaka. La cucina é ottima, i gestori sono cortesi e l’atmosfera é unica.

Dopo cena girovaghiamo per le strette viuzze pedonali della Plaka, il centro storico nonché vecchio quartiere turco di Atene, ricco di taverne, caffé e di negozi di antiquariato, souvenir e gioiellerie. Una curiositá: quanto Atene venne proclamata capitale della Grecia la Plaka era l’unico abitato esistente. Osservando le attuali dimensioni di Atene viene da sorridere...

Percorriamo la via principale Adrianou, camminando fino alla elegante Piazza Syntagma, quindi lungo tutta la sorvegliatissima Vasilissis Sofia, la via delle ambasciate.

Le meta è l’hotel Hilton, piú precisamente lo spettacolare bar dell’ultimo piano, mi sembra l’undicesimo.

Inutile dire che la vista da lassú di Atene, dell’Acropoli ed anche della collina del Licabetto é a dir poco straordinaria.

Due cocktail concludono la prima serata in terra ellenica. Per il ritorno in hotel prendiamo un taxi, numerosi ed onesti.

Il giorno seguente lo dedichiamo alla visita della cittá. Di buon ora, per evitare il caldo e l’affollamento, ci dirigiamo all’Acropoli. Il biglietto costa € 12 e consente l’ingresso all’Acropoli, all’Ancient Agorá, al Teatro di Dionisio, alla Romain Agorá, al Kerameikos ed al Tempio di Olympian Zeus. NB: la domenica l’ingresso all’Acropoli é gratuito.

Dedichiamo due ore e mezza alla visita dell’Acropoli, stupefatti dalla grandiositá del Partenone, dalla bellezza della Loggetta della Cariatidi, del Tempio di Atena Nike e del teatro di Erode Attico. Visitiamo anche il museo dell’Acropoli, davvero molto interessante.

Scesi dalla collina, percorriamo la Dionysiou Areopagitou, la strada pedonale che costeggia il lato Sud dell’Acropoli. Purtroppo non riusciamo a visitare l’interno del Teatro di Erode Attico perché è in corso l’allestimento di uno spettacolo teatrale. E’ invece visitabile il vicino ma piú modesto Teatro di Dionisio

  • 10757 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social