Santorini rimasta nel cuore

Santorini, semplicemente unica! Un’isola incantevole della Grecia…ho visto le altre e tantissimi altri posti : “tutte belli, ma Santorini ha qualcosa di magico” che ti induce a doverci ritornare. Ma veniamo ai dettagli tecnici Giunti in traghetto dall’isola di Creta ...

  • di mappamondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Santorini, semplicemente unica! Un’isola incantevole della Grecia...Ho visto le altre e tantissimi altri posti : “tutte belli, ma Santorini ha qualcosa di magico” che ti induce a doverci ritornare.

Ma veniamo ai dettagli tecnici Giunti in traghetto dall’isola di Creta (arrivati con un volo da Amsterdam) partenza ore 9.30 (5 agosto 2006) dal porto di Heraklion con Hellenic Seaways (prenotazione biglietti in internet www.Ferries.Gr con pagamento con carta di credito 30 euro a testa poltrona prenotata e ritiro degli stessi al porto nell’ apposito ufficio giusto 1 ora prima della partenza).

Nave spaziale rossa, le valigie le sistemi nel retro e prendi posto nelle apposite poltrone (abbiamo prenotato quasi 3 mesi prima 2 biglietti insieme e e e furbamente ci hanno collocato in posti lontani ... ).

Partenza puntuale come anche l' arrivo; dopo 1 ora e quaranta minuti eravamo al porto di Santorini pullulante di macchine e persone in attesa, molto folcloristico.

Scendiamo dalla nave e oltre il caldo veniamo assaliti da una folla di persone dotati di foto, brochure che ti offrono camere, hotel e appartamenti e considerato che eravamo al 6 di agosto, camere vuote ce ne stavamo davvero tante (Un consiglio: senza un tetto non si rimane, ma ovviamente ci si deve accontentare di quello che resta).

Volendoci trattare bene... Gia' una sistemazione l'avevamo prenotata... e' bastato trovare un taxi che ci accompagnasse a Firostefani (che e' la continuazione di Fira). Concordato il prezzo per 15 Euro a coppia con valigie, si aggiunge al carico una vecchia babbiona ingioiellata che parla italiano e si sistema davanti e un signore greco per un totale di 4 persone piu' il taxista e tutte le valigie e ci approcciamo a salire la ripida salita stipati nella macchina e con un caldo terribile.

La prima tappa e' presso la abitazione della strana coppia , poi dopo aver passato l animato centro di Fira, arriviamo a destinazione sperando di avere uno sconto sulla tariffa visto il confort... Ma niente oltrettutto ci smolla con valigie e tutto non proprio davanti all hotel (si trovava lungo un sentierino ciottolato non raggiungibile via auto)... Il tutto e' ripagato dall INDESCRIVIBILE PANORAMA di cui godiamo!!! Benvenuti nella CALDERA del vulcano, mare blu e foschia che sale in contrasto con casettine bianche come la neve.

Finalmente il nostro hotel Valas, delizioso classicamente bianco e azzurro. E' collocato a strapiombo sul mare, su un crostone roccioso, lato caldera.. Il proprietario ci accoglie e ci accompagna nell appartamento da noi riservato.

Quello che puoi ammirare dalla terrazza e' un mare infinito e infinitamente Blu con l' isola di Thirassia nel mezzo e molte navi da crociera.

Alla mia destra guardando il mare, ammiravo il paesino di Imerovigli abbarbicato sul promontorio ..Una zona prettamente residenziale dove si trovano le case e gli alberghi piu' lussuosi e belli dell isola, e in lontanza Oia ai margini del crostone; sulla mia sinistra invece la visione di Thira la capitale un covo di case casette locali negozi Curiosi di scoprire isola, ci affrettiamo a disfare i bagagli e ad uscire. Ci dirigiamo verso Fira con intenzione di cercare un affitta scooter (da Firostefani a Fira ci sono 2 percorsi uno interno a picco sul mare e uno esterno dove anche le macchine possono circolare, in entrambi i casi servono 10 minuti a piedi per raggiungerla ).

Troviamo uno scooter per 15 Euro al giorno (per 5 giorni) ma il detto che "attenzione a ciò che i greci ti propongono...Sono un po’ “furbetti”! e' vero Lo scooter proposto ci diceva era 80 di cilindrata invece era 50, perdeva benzina, perdeva olio e non aveva il fanale (indispensabile per girare di notte, per non essere asfaltato) quindi siamo dovuti tornare parecchie volte a ripararlo per fortuna il negozio si trovava dietro ai nostri appartamenti

  • 1771 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social