Sharm: bella e rilassante

Ciao siamo Viviana e Simone e come ogni anno ci permettiamo qualche giorno di vacanza, rigorosamente a gennaio per motivi di lavoro. Quest'anno decidiamo di fare vacanze insolite per noi: una settimana di assoluto riposo, e la scelta cade su ...

  • di Vivi e Simone
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao siamo Viviana e Simone e come ogni anno ci permettiamo qualche giorno di vacanza, rigorosamente a gennaio per motivi di lavoro.

Quest'anno decidiamo di fare vacanze insolite per noi: una settimana di assoluto riposo, e la scelta cade su sharm el sheikh. Tutti ci dicono che non troveremo caldissimo, ma la cosa non ci preoccupa e men che meno ci interessa, vogliamo solo riposare.

Arriva il giorno della partenza partiamo da Verona con un piccolo ritardo di 30min,con un volo Neos. Il viaggio è confortevole, e il pranzo delizioso.

Arrivati in Sinai, appena scesi dall'aereo ci chiediamo dove siamo finiti, intorno all'aeroporto il nulla, solo deserto, un caldo vento alza la sabbia e il paesaggio non sembra nemmeno reale. Sbrighiamo le formalità di ingresso e fuori dall'aeroporto, una assistente Alpitour ci indica il pullman che ci porterà al nostro albergo.

Partiamo alla volta del Melià Sinai, che raggiungiamo in pochi minuti, l'albergo si presenta proprio come ce lo aspettiamo, ci portano alla nostra stanza spaziosa luminosa ed accogliente, con una bella vista mare, nonostante sia al piano terra.

Incontriamo la nostra referente e facciamo conoscenza con altre due coppie di italiani. Abbiamo proprio scelto bene, albergo piccolo e confortevole, direttamente sul mare, italiani solo noi 6, si mangia benissimo, e soprattutto animazione soft. La settimana trascorre tranquillissima, bellissima con un caldo ogni giorno crescente.Le uniche escursioni che facciamo sono una sera a sharm vecchia e Na'ama Bay, e una mattina in "sottomarino" per vedere la barriera più in profondità. Possiamo non fare snorkeling? Eh no,infatti noleggiamo le nostre machere e ci tuffiamo, l'acqua non è caldissima, ma la si può affrontare tranquillamente senza la muta, lo spettacolo che ci si presenta è una favola, quasi non riusciamo più a risalire tanto che siamo attratti da tutti quei colori. La sera poi non si può non guardare il tramonto, e ogni sera sembra che faccia giochi di luce diversi, e noi ce li godiamo tutti fino in fondo.

Alle cinque è già buio e fino all'ora di cena oziamo tra idromassaggi e pennichelle. Purtroppo una settimana passa troppo in fretta e non ci resta che ripartire alla volta della nebbia della pianura padana, ma portiamo nel cuore ancora il ricordo di quei giorni caldissimi e di quei tramonti stupendi.

P.S. Per chi vuole assolutamente riposare e non essere assillato da animatori sbraitanti, consigliamo questo albergo, noi siamo stati fortunati anche con il tempo, prevedevano 20-21 gradi e ne abbiamo trovati circa 30. Un saluto ai nostri compagni di Padova e Cremona, a presto

  • 131 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social