Costa rica anche per bambini

Siamo due coppie con un bambino di cinque anni e una bambina di un anno e mezzo che hanno intrapreso l’avventura “fai da te” in Costa Rica. Dopo un lungo girovagare nei siti di racconti di viaggio sul Costa Rica, ...

  • di ELY
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Spesa: 3500
 

Siamo due coppie con un bambino di cinque anni e una bambina di un anno e mezzo che hanno intrapreso l’avventura “fai da te” in Costa Rica.

Dopo un lungo girovagare nei siti di racconti di viaggio sul Costa Rica, per raccogliere informazioni di ogni genere, abbiamo deciso di partire prenotando solo il volo, il fuoristrada e le prime due notti.

30 Gennaio Partiamo con Iberia da Linate, scalo a Madrid e proseguimento per San Jose. Dopo un lungo volo finalmente arriviamo a destino. Prendiamo il taxi arancione, quello ufficiale, che ci porta all’hotel Pacandè (villa) ad Alajuela. Questo hotel (45$ a camera con colazione) lo abbiamo prenotato direttamente sul loro sito (www.Hotelpacande.Com); si è rivelato molto semplice, pulito e con acqua calda (che non sempre si trova); inoltre la prima colazione era ottima ed abbondante. 31 Gennaio Dopo colazione andiamo a ritirare il fuoristrada che avevamo prenotato (Nissan Terrano 7 posti) e partiamo per la visita al Vulcano Poas (aperto fino alle 15.00). Purtroppo non abbiamo fatto i conti con il tempo: la pioggia non ci ha permesso di effettuare l’escursione. Vista l’ora ci siamo fermati a pranzare nei pressi del vulcano al “Restaurant Vara Blanca” dove ci hanno servito una squisita parillada mista (carne alla brace con tortillas e varie verdure), birra e l’immancabile caffè al prezzo di 11$ a testa. Dopo pranzo tentiamo di visitare “La Paz Waterfall Gardens” (www.Waterfallgardens.Com) un parco naturale con cascate, osservatorio di farfalle e vari animali che si snoda lungo un percorso segnato. Purtroppo anche qui la pioggia torrenziale ce lo ha impedito. Visto che il tempo non migliorava decidiamo di fare un giro in macchina attraverso le colline e i tipici paesini (200 km circa) passando da Rio Quarto, Aguas Zarcas, Quesada San Carlos, Sarchi e ritornando ad Alajuela. 1 Febbraio Dopo colazione partenza per Puerto Viejo situato sulla costa caraibica vicino al confine con Panama. Ci avevano detto che le strade erano piuttosto brutte ma non pensavamo però così brutte. Ci siamo ritrovati a viaggiare su carreggiate (che loro definiscono strade principali) piene di buche ad una velocità media di 40-50 km/h fino ad arrivare ad un massimo di 80 km/h. Partendo alle 08.30 da Alajuela siamo arrivati a Puerto Viejo alle 16.30 dopo aver percorso gli ultimi 10 km su puro sterrato. Abbiamo dormito presso “La Costa de Papito” (45$ a camera senza colazione) (www.Lacostadepapito.Com) pochi stupendi bungalow all’interno della foresta, qui su richiesta veniva servita la colazione in veranda (da non perdere!). Eravamo talmente stanchi che alle 20.30 eravamo già a letto e pure senza cena.

2 Febbraio Il fuso orario (-7 ore) si fa sentire, infatti nostro figlio Emanuele alle 4.00 della mattina non aveva più sonno, aveva fame e voleva giocare a carte. Finalmente arrivato un orario decente per alzarsi, facciamo colazione e partiamo per le spiagge di Punta Uva e Manzanillo. Entrambe le spiagge sono attraversate da un fiume rossastro che entra nel mare, l’impatto non è dei migliori per cui decidiamo di non fermarci. Prima di ripartire però raccogliamo, con non poche difficoltà, un paio di cocchi per farci uno spuntino; impresa molto ardua ma di grande soddisfazione. Ritorniamo quindi alla spiaggia di fronte al nostro albergo per passare la giornata tra castelli di sabbia e bagni. Il mare è molto mosso, è infatti un posto adatto ai surfisti, ma rimanendo vicini a riva il bagno lo si può fare tranquillamente anche perchè l’acqua non è fredda

  • 7732 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social