Australia orientale

Viaggio di perlustrazione nelle città più vivibili della East Coast australiana

Diario letto 5556 volte

  • di kiwitalian
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Finalmente dopo mesi di preparativi il giorno della partenza arriva e il 16 agosto prendo il mio volo Emirates con destinazione Sydney! Dopo 26 ore di viaggio esatte metto piede in terra australiana e una volta ritirata la valigia mi dirigo ai controlli che passo velocemente.

Mi dirigo immediatamente ai treni che partono dal Terminal 1, passano al Terminal 2 ed arrivano in centro fino a Circular Quay. Io dopo aver acquistato il MyMulti weekly pass (utilissimo poiché potrete utilizzare sia treni, bus e traghetti – la monorail è esclusa – in completa libertà, quando e quanto volete) a circa AU$40, ed un ulteriore biglietto per uscire dall’aeroporto per AU$11.90, arrivo fino alla Central Station dove cambio treno per arrivare a casa della mia amica.

Dopo aver posato le valigie ho accompagnato la mia amica a lavoro e mi sono fatta un primo giro nel quartiere di Newtown e all’università. Dopodiché ho ripreso il treno e sono scesa a Circular Quay. Nonostante sia pieno inverno è una bellissima giornata e il sole scalda così tanto che rimango in maniche corte! Passeggio lungo i moli da dove partono i vari traghetti fino ad arrivare al quartiere chiamato The Rocks, primo insediamento europeo nella città. Torno indietro fino ad arrivare alla Sydney Opera House, che visiterò qualche giorno dopo, e poi nei verdi e tranquilli giardini dove mi rilasso e riposo un po’.

La stanchezza inizia a farsi sentire e decido di ritornare a casa dove aspetto la mia amica per cenare. Qua si cena fra le 6 e le 7 normalmente, ma ovviamente essendo Sydney se andate in qualche ristorante a mangiare ad orari italiani troverete sicuramente aperto.

Dopo cena decido di tirare avanti ancora un po’ guardando la televisione e alle 10:30 crollo. Consiglio di non andare a dormire anche solo 2-3 orette appena arrivati e di rimanere svegli fino a sera, anche se sarete stanchi morti, per evitare troppi problemi con il jet lag.

Nei giorni seguenti visiterò tutte le zone centrali di Sydney come Darling Harbour, Kings Cross, quelle meno centrali come Balmain e le varie ormai famose attrazioni: Opera House, Sydney Tower, Hyde Park e l’Harbour Bridge solo per citarne alcuni. Io me la sono presa ovviamente con calma ma in 3-4 giorni si riesce a vedere bene tutto e se avete anche un paio di giorni in più consiglio vivamente di andare a Bondi Beach e anche a Manly a detta di molti (e che purtroppo ho dovuto saltare…sarà per la prossima volta!).

Se vi interessa una gita alle Blue Mountains, vi sconsiglio di andarci con i tour organizzati in pullman che sono abbastanza cari. Basta prendere un treno che dalla zona centrale arrivi a Katoomba per AU$10.80 a/r e in un paio d’ore sarete là. Dalla stazione potete incamminarvi verso i vari lookout che sono ben indicati. Unica cosa non andateci in inverno! Non ne vale la pena, o forse sono stata sfortunata io ad aver beccato una giornata piuttosto nebbiosa. Ho fatto fatica a vedere le famose Three Sisters e ad un certo punto davanti a me c’era solo un banco di nebbia.

La settimana a Sydney passa velocemente ed è già ora di prendere il volo Qantas per Brisbane!

Ovviamente devo ripagare il biglietto per entrare in aeroporto, tariffa che però è inclusa se acquisterete un biglietto a/r a parte e non il MyMulti al vostro arrivo. Controllate sempre bene il Terminal indicato sulla vostra prenotazione, perché solitamente i voli Qantas domestici partono tutti dal 2 ma nel mio caso, il volo era sì domestico ma che continuava poi per Manila e quindi internazionale, dal T1

  • 5556 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Francesca Barbieri
    , 30/11/2011 18:35
    ciao Kiwi, ah forse sì allora...però che strano! cioè più che altro è un peccato perchè così ci sono due articoli con la stessa foto :(
  2. kiwitalian
    , 25/11/2011 02:24
    Ciao Francesca! Guarda non ne ho la minima idea, me l'hai fatto notare te.
    Forse visto che io non ho inserito nessuna foto la redazione ne ha scelta una a caso a seconda delle parole chiave che ho messo?
  3. Francesca Barbieri
    , 24/11/2011 12:30
    Ciao KiwiItalian, ma come mai all'inizio del post c'è una foto non tua? Quella nella foto sono io e questa foto l'ha scattata un mio amico che era con me a Phillip Island in luglio...

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social