Natura d'Irlanda on the road

Viaggio di 1200 chilometri esplorando la natura irlandese, poi due giorni a Dublino

Diario letto 17240 volte

  • di Albo12
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

I primi giorni ci siamo organizzati per vedere i più famosi luoghi naturali irlandesi visitandoli la mattina e guidando il pomeriggio, avendo cura di prenotare in anticipo tutti i luoghi dove dormire. Poi abbiamo esplorato Dublino a piedi senza particolari vincoli (se non la visita alla fabbrica della Guinness!).

20 settembre – Partenza

Partiamo da Orio al Serio alle 14.10 e arriviamo puntuali a Dublino alle 15:50 locali (Ryanair A/R 123€ a testa). Abbiamo prenotato un’auto, allora andiamo a ritirarla dentro l’aeroporto, ma c’è fila… Dopo un’ora di attesa, dovuta a persone che non avevano prenotato online e altre che non si ricordavano il pin della carta di credito, al posto della Toyota Yaris che avevamo prenotato ci danno una Corolla diesel, decisamente più comoda ma anche più ingombrante! (costo auto per 5 gg: 149€ + 29€ tassa Irlanda del Nord + 50€/gg per guidatori sotto i 25 anni).

Con qualche difficoltà dovuta alla guida dal lato sinistro e al timore di danneggiare l’auto partiamo verso le Giant’s Causeway, percorrendo quasi tutta autostrada. Verso le 21:00 raggiungiamo il posto dove dovrebbe trovarsi il nostro B&B ma ci mettiamo un po’ a trovarlo, visto che si accede da un benzinaio. In ogni caso il posto non è male Caueway B&B (75€ la doppia - coordinate GPS 55.195761, -6.535335), e come in tutti i B&B del nostro viaggio in auto il wifi è free ed è possibile chiedere la tipica colazione irlandese. La cena però on è disponibile e alle 21:00 il paesino è deserto, per fortuna ci eravamo comprati degli M&M’s in aeroporto!

21 settembre – Carrick-a-Rede e Giant’s Causeway

La mattina dopo, dopo la nostra colazione irlandese (uova, bacon, salsicce, marmellata al rabarbaro, toast e il tanto immancabile quanto incomprensibile pomodoro caldo) partiamo verso il ponte Carrick-a-Rede (55.239468, -6.332685) e ci arriviamo verso le 9:00 apre alle 9:30 quindi ne approfittiamo per scattare qualche foto alla natura irlandese, già molto bella ma niente in confronto a quello che vedremo nei prossimi giorni. Pagati 7€ a testa (i prezzi erano in sterline ma tutti accettavano il bancomat) passeggiamo fino al ponte e ci godiamo la breve ma simpatica attraversata, scattiamo qualche foto e andiamo verso il pezzo forte della giornata: il Sentiero del Gigante! (55.240786, -6.511544).

Verso le 11:00, dopo neanche mezz’ora di auto arriviamo e, avendo già comprato il biglietto online, parcheggiamo di fianco all’entrata (9€ a testa - in generale comprando i biglietti dei luoghi da visitare online in anticipo si ottiene sempre un 10% di sconto). Entriamo, ci consegnano la nostra audioguida, davvero simpatica e ben fatta, e ci incamminiamo verso il sentiero: siamo stati fortunati a trovare una incredibile giornata di sole, per cui è stato davvero piacevole e addirittura troppo caldo! Tutta la passeggiata è molto bella e come già detto la guida intrattiene molto bene durante il percorso, per cui scattate giusto un centinaio di foto torniamo all’ingresso del sentiero intorno alle 13:00.

Va detto che la struttura d’ingresso è nuovissima e davvero bella, con anche un fornitissimo negozio di souvenir a prezzi ragionevoli, ed anche un fantastico posto dove mangiare: ci siamo presi una buonissima zuppa del giorno al pomodoro, una tipica stew di carne e patate ed una fetta di torta al limone (totale 16€) e una volta rifocillati e molto soddisfatti, siamo ripartiti in auto verso la meta del giorno successivo.

Dopo 3 ore in strade sicuramente caratteristiche ma molto strette e tortuose (sarà ovunque così, tranne nelle vicinanze di Dublino) arriviamo a Teelin alla Teelin Bay House (60€ - 54.632005, -8.645765). Andiamo a cena al pub Sliab Liagh nella vicina Carrick (54.657706, -8.633571), mangiamo qualcosa e ci beviamo due Guinness (circa 30€ in due): il posto non era niente di speciale, se ne trovate uno che vi ispira di più andateci senza rimorsi!

22 settembre – Slieve League

Dopo l’ottima colazione irlandese (la migliore della vacanza) salutiamo la simpatica signora proprietaria del B&B e ci dirigiamo verso le scogliere più alte d’Europa! (54.636561, -8.681482) Verso le 8:30 artiamo in auto, apriamo il cancello che avevamo letto si poteva oltrepassare senza problemi, e posteggiamo l’auto in uno spiazzo prima che inizi un largo sentiero un po’ brullo: eravamo preparati a camminare un po’, ma non sapevamo esattamente quanto

  • 17240 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social