Il borgo da riscoprire all’insegna della rinascita: qui giugno è il mese della fioritura più bella d’Italia

Castelluccio di Norcia, borgo medievale nel cuore dell'Umbria, gioiello nascosto che regala gioie fra colori e storia nascosta.
Cristian Vicari, 02 Giu 2024
il borgo da riscoprire all’insegna della rinascita: qui giugno è il mese della fioritura più bella d’italia

Se siete mai stati in Umbria, avrete sicuramente sentito parlare della bellezza di un piccolo paese che sorge a 1500 metri sopra il livello del mare e che è distante circa trenta chilometri da Norcia. Ebbene sì, parliamo di Castelluccio di Norcia, gemma del cuore Umbro. Sito sopra un colle, famoso per la sua bellezza e per l’unicità dei colori e dei profumi che ogni anno regala la Piana di Castelluccio. 

Il paese presenta di fronte ad esso un svetta incontrastata, il Monte Vettore che con i suoi 2476 m s.l.m., è la cima più alta della catena dei Monti Sibillini. Prima di assumere questo pittoresco nome, il piccolo borgo in passato veniva chiamato Castello dei Senari e Castel di Monte Precino. L’origine risale al XIII secolo, la funzione di questo luogo fu quella della presenza di un castello che serviva per controllare le vie che mettevano in comunicazione la Valle del Tronto con quella del Nera e per controllare e prevenire le mire espansionistiche dei vicini paesi marchigiani; ruolo importante proprio per la sua posizione strategica, soprattutto per il possedimento di terreni che potevano essere adibiti ad agricoltura e a pastorizia in un ambiente così montuoso.  

castelluccio di norcia
Ecco come appare il centro storico di Castelluccio di Norcia dopo il terremoto del 2016 (la foto è di febbraio 2023)

Il piccolo borgo medievale riserve delle chicche storiche niente male, entrando e addentrandoci a Castelluccio, possiamo sicuramente ammirare la Chiesa di Santa Maria Assunta risalente al XVI secolo, con una particolarità all’interno una pregevole scultura lignea policroma della Madonna in adorazione del Bambino, assieme ad altre opere. L’interno si apre con una pianta centrale e una cupola ottagonale, l’altare maggiore in legno intagliato racchiude la scultura del Crocifisso con le figure dei Dolenti dipinte sul tavolo di fondo; la chiesa purtroppo ha subito gravi danni causa il terremoto del 2016, e oggi è al centro del progetto di ricostruzione adeguamento sismico che dovrebbe riportare Castelluccio di Norcia al suo antico splendore.

Camminando fra le vie del borgo, si possono ammirare i portali delle antiche abitazioni, le icone che sovrastano le strade della frazione e le lapidi che segnano eventi o personalità che un tempo camminarono in quegli stessi luoghi. 

Caratteristiche sono le scritte sui muri fatte con la calce negli anni 60’ e 70’, ancora visibili, scritte che fanno riferimento a litigi paesani e tensioni amorose, spesso in rima, scritte in castellucciano. 

A soli 500 metri prima di raggiungere la piazza centrale di Castelluccio, prima ancora di risalire la strada principale, vi consiglio una bellissima posizione per poter immortalare il paese dalla vallata; la particolarità consiste nel poter immortalare la sua “rotondità” oltre ai bellissimi campi fioriti durante il periodo della fioritura delle lenticchie. 

La bellezza che vien di giugno avvolge completamente questa terra

castelluccio di norcia

Castelluccio è sicuramente una delle mete più apprezzate dai fotografi di tutto il mondo, ogni anno, soprattutto nel periodo della fioritura della lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP (fine giugno); questa località è presa d’assalto da reporter professionisti e non, per immortalare il più bello spettacolo naturale di sempre. Il cuore si ferma quando per la prima volta l’occhio contempla questa infinita bellezza, questi altopiani si tingono di mille colori grazie alla fioritura di papaveri, fiordalisi e margherite. 

Ammirare le bellezze naturali di Castelluccio di Norcia, praticando del sano esercizio fisico

Nella zona di Castelluccio è possibile praticare numerosi sport per tutti, come: trekking, arrampicata, mountain bike, sci nei mesi invernali e volo libero potendo ammirare dall’alto i meravigliosi colori della fioritura. Grazie alla bellezza naturalistica di questo luogo, l’altopiano e le montagne che lo circondano che lo rendono un posto che lascia senza fiato, fra i posti più belli della terra. Una visita o arrampicata sul famoso Monte Vettore, che, come vi dicevo, sovrasta il paese e vi lascerà una vista mozzafiato. Praticare equitazione, immersi nei fiori. 

In conclusione, il cuore si ferma, gli occhi vi riempiranno di mille colori e le emozioni vi assaliranno. Castelluccio di Norcia è la meta dei sogni, un luogo dove riscoprirete le vere energie positive.  



Leggi ancheLeggi gli altri diari di viaggio