Crociera ai Caraibi... l'inverno in infradito!

Una crociera ai Caraibi, un sogno non impossibile facendo le giuste scelte.

  • di antonella.p
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L’idea di togliere scarpe, cappotti e sciarpe e anche per una sola settimana durante i mesi più freddi infilare un semplice paio di infradito è il sogno di tanti che vivono nell’emisfero boreale. La maggioranza delle persone è convinta che sia un sogno molto costoso ma, fidatevi, con gli accorgimenti giusti, non è affatto così!

Abbiamo abbinato una Crociera ai Caraibi al nostro soggiorno a New York, il periodo scelto è stato inizio di dicembre. Quando abbiamo immaginato il nostro viaggio l’idea era quella di vivere la magia delle luci di Natale (rinunciando però al periodo più costoso che va dalla seconda metà di dicembre al Capodanno) alla magia di indossare cappellino da Babbo Natale e maniche corte.

Negli anni abbiamo sempre pensato che la Crociera non fosse luogo adatto a due viaggiatori fai da te, amanti della natura, delle cose semplici e della tranquillità come noi ma un paio di anni fa, durante la nostra crociera in Alaska, abbiamo capito che anche qui, con le scelte giuste, può rappresentare un modo comodo e ‘conveniente’ per viaggiare.

Cominciamo con lo spiegare quella che è la scelta più importante: la scelta della compagnia di navigazione! Documentandoci, abbiamo capito che esistono diversi tipi di crociere che si rivolgono ad un pubblico differente: ci sono le navi specializzate per le famiglie con bambini, quelle che specializzate per la clientela più giovane e che ama socializzare e divertirsi e poi c’è…la Holland America ! navi più piccole, con pochissima animazione, molto tranquille, senza grandi formalità (a partire dalla possibilità di vestirsi anche a cena con abiti informali e mangiare al self service o mangiarsi una semplice pizza), adatte quindi a persone ‘più grandi’ e agli ‘orsetti’ come noi.

La scelta di una settimana in crociera può tutto sommato essere anche piuttosto conveniente perché con una spesa decisamente contenuta (se vi accontentate di scegliere una cabina interna – comunque molto confortevole) e spesso molto più economica di un soggiorno in autonomia visto che comprende oltre al soggiorno anche cibo e bevande a volontà con un servizio a 5 stelle! Certo non dovete pensare alla possibilità di vedere e godere a fondo dei porti visitati ma dovete immaginare il vostro soggiorno come un soggiorno in un resort che, ogni tanto, vi permette di fare ‘delle gite’ in alcuni luoghi.

Di seguito trovate il dettaglio dell’itinerario scelto da noi.

1° giorno NEW YORK-MIAMI-FORT LAUDERDALE con volo interno ci spostiamo da New York a Miami e scopriamo che…è stato più lungo il transfer dall’hotel di New York al JFK che il volo…no comment per il traffico della Grande Mela…

Atterriamo a Miami e, dopo aver affrontato/goduto dello sbalzo termico di circa 25° chiamiamo Uber (app e servizio comodissimo!) e ci spostiamo nella cittadina di Fort Lauderdale a circa 50 km da Miami. Soggiorneremo 2 notti presso un accogliente Motel a due stelle – lo Snooze – proprio fronte mare (consigliato).

2° giorno FORT LAUDERDALE per sicurezza avevamo deciso di arrivare in Florida con un giorno di anticipo rispetto alla data di partenza della crociera, sia per essere sicuri di non perdere la nave a causa di un eventuale ritardo aereo, sia perché un soggiorno in queste zone è sempre molto gradevole. Siamo già stati a Miami alcuni anni fa e quindi abbiamo deciso di saltare la visita della città e spostarci subito un po’ più a nord, vicino a Port Everglades dal quale ci imbarcheremo, anche perché a dirla tutta Miami non ci aveva entusiasmato…

Fort Lauderdale appare subito molto accogliente e gradevole. Un ampio lungomare da godere, dove rilassarsi in spiaggia, dove correre, dove andare in bicicletta, dove mangiare un boccone in bar o ristoranti, dove fare un po’ di shopping…insomma dove tutto, o quasi, è relax

  • 2540 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social