L'allegria e la sabbia bianca

Dopo essermi fatto in quattro per riuscire ad organizzare una vacanza decente, sono stato letteralmente sovrastato dagli altri. Avevo trovato un' offerta fantastica per la Thailandia quando, Patrick, ha trovato un solo volo per Caracas a 800 euro. Alessandro ed ...

  • di cadillactrip
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo essermi fatto in quattro per riuscire ad organizzare una vacanza decente, sono stato letteralmente sovrastato dagli altri. Avevo trovato un' offerta fantastica per la Thailandia quando, Patrick, ha trovato un solo volo per Caracas a 800 euro. Alessandro ed io abbiamo cercato in tutti i modi di far cambiare idea alla combriccola ma non c’è stato nulla da fare.

Il progetto era trovare, appena arrivati, un volo per qualsiasi posto dei Caraibi per una settimana ed un volo per un'altra settimana ad Isla Margarita. Era talmente tanta la paura di pernottare a Caracas che in caso non avremmo trovato nessun volo avremmo pernottato nell’hotel più caro della città ( almeno quello sarà sicuro ). Arrivati in aeroporto abbiamo scoperto una cosa che ci ha totalmente cambiato la vacanza. Il Bolivar, cioè la moneta venezuelana, non vale assolutamente niente così, è facile trovare in giro per la città cambi in nero a quasi il doppio del cambio delle banche. Essendo noi in sei, ed avendo circa 1000 dollari a testa, quando abbiamo chiesto di cambiare 6000 dollari è successo il panico nell’intero dell’ aeroporto. Non fidandoci di tutti quei cambi altissimi, ci siamo rivolti direttamente ad un'agenzia di viaggi al secondo piano, la OMEGA TRAVEL. Gli brillavano talmente gli occhi che, quando abbiamo tirato fuori i dollari, ci hanno chiuso a chiave nell’agenzia e, per non far vedere niente a nessuno, si sono messi in tre d’avanti alle vetrate. Cambiati i dollari a 2.500 ( in banca il cambio era 1.300 ) la vacanza è totalmente cambiata. Con soli 150 dollari, nella stessa agenzia, abbiamo comprato i voli per Isla Margarita, Santo Domingo e le Los Roques. In più, visto che il volo era per il giorno seguente, abbiamo prenotato un hotel al centro di Caracas per la modica cifra di 6 dollari a persona. L’hotel era carino ma non lo consiglio, visto che durante la notte si è sentito qualche sparo di troppo.

La mattina seguente pronti con le valige in mano ma sorpresa, i biglietti non erano per il 16 ma per il 17 agosto, che fare ? Tra una bestemmia in spagnolo ed un insulto in Italiano siamo riusciti a trovare 6 posti cosi alle 9.45 sbarchiamo per la volta di Porlamar ( Isla Margarita ). Usciti dall’aeroporto abbiamo subito notato la differenza con Caracas, le persone sono molto più tranquille, sanno che il turista porta soldi. Preso un taxi ci siamo fatti portare in giro per hotel e, dopo due – tre che facevano veramente schifo, abbiamo trovato il paradiso. IL MARGARITA VILLAGE è qualcosa di più di un villaggio. L’ambiente è veramente Caraibico, con piscina, giardino, palme e soprattutto zero Italiani. Ma il bello deve ancora venire, ovvero all inclusive a 18 euro al giorno... uno spettacolo. Il villaggio era diviso in due, con due piscine e due zone di stanze diverse, ovvero giovani da una parte e grandi dall’ altra. Abbiamo conosciuto tantissimi ragazzi di Caracas e possiamo dire che non è assolutamente vero che sono pericolosi e cattivi anzi, sono bravissimi e simpaticissimi tanto che tutte le sere uscivamo con loro per locali. I locali sono belli e molto economici, in media si pagava 5 euro con tre consumazioni, ne consiglio due su tutti, il CROW e soprattutto il SENOR FROG. La spiaggia più bella dell’isola è PLAYA DE L’AQUA, un po’ distante da PORLAMAR ma con solo 2 euro un taxi ci arriva tranquillamente. Siamo andati anche ad ISLA COCHE, il mare non è un gran che ma, visto che ci si arriva con un battello dove si balla salsa y merengue per tutto il viaggio, ne vale la pena. Dopo una settimana di vero relax e di balli intorno alla piscina, abbiamo lasciato il Venezuela con le lacrime agli occhi sperando, che la Repubblica Dominicana, potesse offrirci lo stesso ambiente

  • 2657 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social