Viaggio in Sud America (1 parte): Venezuela

viaggio in sud america prima parte - venezuela

  • di Daniele Vella
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

IN VIAGGIO, GIOVEDI 1 GENNAIO 2009

H. NON LO SO – DOPO LE 11.00 AM, IN AEREO PER CARACAS. Dovevo essere già in volo verso la capitale venezuelana, Caracas e invece sono ancora fermo all’aeroporto di Lisbona. Alla fine sono riuscito a fare questo viaggio programmato da due anni ma sempre rimandato: andare alla scoperta della foresta amazzonica, perché è lì che mi sto dirigendo, in mezzo alla natura più selvaggia sulla faccia della terra. La foresta che se non fai attenzione ti succhia, per non far più uscire noi esseri umani ormai non abituati più ad essere un tutt’uno con la natura come invece, sarebbe dovuto essere. Voglio ed ho voglia di natura con l'enne maiuscola, di vedere fiumi enormi e cascate mozzafiato, voglio sentire la voce di Dio. Ho appena finito di leggere il capitolo di un libricino intitolato: “Appuntamenti con Dio”. Il capitolo 14 dal titolo: “Pensieri positivi e influssi seducenti.” Finisce così: La natura è il secondo libro di Dio e il tempo trascorso in mezzo alla natura aiuta a tenere lontani i rumori del mondo e apre la porta alla voce di Dio. CARACAS, VENERDI 2 GENNAIO 2009 H.6.42- Sono nella mia stanza d’hotel sveglio già da un bel po’. Alle sette andrò a fare colazione e poi mi dirigerò alla ricerca di un altro hotel più economico. Sono arrivato ieri con quasi due ore di ritardo, il mio bagaglio non è arrivato come quasi tutti i bagagli dei passeggeri provenienti da Roma. Così devo rifare questa strada da Caracas all’aeroporto che non è proprio così vicino e così economico e non è il massimo della sicurezza percorrere la strada a piedi tra il terminal internazionale e quello nazionale. Ieri sera dopo tutte le pratiche per la mancanza del bagaglio, deciso, presi l’autobus fino alla stazione Gato Negro da qui la metro per Altamira. Altamira è un quartiere di Caracas e viene descritto come uno dei più sicuri e tranquilli della metropoli: aiuto! Se questo quartiere è il più sicuro e il più tranquillo della città non voglio immaginare gli altri. Arrivato alla fermata di Altamira scendo dalla metropolitana ed esco fuori la stazione ed ho trovato questo hotel carissimo, ma solo per una notte. Peccato che debba sbattermi per la storia del bagaglio se no oggi partivo subito per un luogo più tranquillo e in mezzo alla natura. Se guardo dal balcone del mio hotel, vedo la piazza di Francia di Altamira il centro del quartiere omonimo, un importante centro di affari e residenziale della città. Il quartiere fu creato nel 1577 e questa piazza fu scena di un massacro di pochi anni fa. Il 6 dicembre 2002 Joao deGouveia, un cittadino portoghese nato nell’isola di Madeira, iniziò a interessarsi dell’opinione pubblica venezuelana e quel giorno assassinò tre cittadini e feriti diciannove mentre c’era una manifestazione di opposizione al governo di Hugo Chavez. Così da questo balcone inizia il mio viaggio alla scoperta e alla conoscenza di questa parte del mondo. E’ ora di fare colazione e scappare da questo costoso albergo. CARACAS, SABATO 3 GENNAIO 2009 H.5.00 - Mi sono svegliato prestissimo di nuovo, anche perché ieri sera sono crollato alle 20.30. Il mio bagaglio è arrivato per fortuna e vado oggi all’aeroporto a prenderlo, anche se ho sbagliato perché potevano portarmelo loro. Ieri ho girato per Caracas, dopo aver cercato un altro hotel più economico e l’ho trovato, mi sono armato come al mio solito di videocamera e macchina fotografica e via per la città vecchia di Caracas che è una cosa piccolissima per essere una città di cinque milioni di abitanti. Nel piccolo albergo in cui mi trovo nella zona di Sabana Grande ci sono tutti i backpackers (viaggiatori) in arrivo e in partenza. Pochi, pochissimi rimangono in Caracas e la maggior parte si dirige verso la Colombia. Pensavo che pochi turisti andassero in Colombia invece è il paese più gettonato. Atterrano all’aeroporto della capitale venezuelana perché è la destinazione più economica per chi arriva dall’Europa

  • 5967 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social