Per le strade di Toscana,Umbria e Marche (e anche Romagna)

Nel cuore dell'Italia !

  • di battirena
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

29/6-4/7 2011

Anche se “vecchietti” il desiderio di vedere, rivedere, viaggiare, evadere, scoprire è nel nostro DNA….Così, trovato un buco libero da impegni “nonneschi”, carichiamo il nostro MP3 400 Piaggio (che ha sostituito da poco, per motivi di sicurezza, lo splendido Majesty 400 ora nelle mani di uno dei miei generi) e il 29 /6 ce ne andiamo verso il cuore della nostra bella Italia. Prima tappa: Assisi. Visitata già alcune volte da soli e con truppa al seguito merita in ogni caso una rivisitazione. Dopo il terremoto del 1997 la cittadina è notevolmente migliorata: strade ben lastricate e pulite, case ristrutturate e ben tenute, fiori da tutte le parti……. Insomma una splendida Assisi dove, percorrendo alcune stradette, sembra che il tempo si sia fermato. Il colore rosato della pietra del Subasio, con la quale gran parte della città è costruita, aumenta l’incanto! E poi fa veramente piacere rivedere i poveri e veri luoghi del buon Francesco come il sacro Tugurio di Rivotorto, la Porziuncola in S. Maria degli Angeli, la chiesetta di S. Francesco piccolino, S. Damiano e naturalmente il suggestivo Eremo delle Carceri. Francesco, come suggeritogli in S. Damiano, voleva ricostruire la Chiesa abbastanza scricchiolante: non penso ci sia riuscito! Ma passiamo al terreno…

Raggiungiamo Assisi percorrendo la ss 68 fino a Siena e da qui seguiamo la super strada fino a Bastia Umbra con alcune soste e lauto pranzo con panino a Passignano sul Trasimeno. La ss 68 (ex) inizia (o finisce…) da Cecina ed è una bellissima strada per motociclisti veri almeno fino a Colle val d’Elsa. Nel primo tratto segue il corso del fiume Cecina attraversando una bella valle verdeggiante fino a Saline. In questo primo tratto fate due brevi deviazioni per visitare i piccoli abitati di Casaglia e Querceto. In vista di Volterra, sulle colline, dopo Saline, paese nella cui zona si trovano importanti giacimenti di Cloruro di Sodio (sale da cucina !) che alimentano industrie ed in particolare quelle del Carbonato e Bicarbonato di Sodio di Rosignano Solvay, il paesaggio cambia completamente: la vegetazione manca quasi detutto ed il colore dominante è il giallo/marrone/grigio di terreni argillosi. In dieci km di curve si raggiunge la splendida Volterra, città dell’alabastro, gioiello etrusco, romano e medioevale e definita da D’Annunzio “ di vento e di macigno”. Da non perdere. Noi la saltiamo e precipitiamo verso Castel S. Gimignano: da qui si può raggiungere S. Gimignano, straordinario esempio di città medioevale con le sue “100” torri. Proseguiamo e poco prima di Colle Val d’Elsa deviamo verso Siena per imboccare la superstrada che attraverso le terre di Siena ci porta in Umbria, sul Trasimeno e quindi ad Assisi. Non c’è di meglio, la strada è monotona ed il paesaggio , almeno fino a Rapolano, è spoglio, poi migliora notevolmente. Anche Colle alta e naturalmente Monteriggioni, presso Siena sono da visitare. Nota: ne abbiamo di belle cose in Toscana!

Di Assisi ho già detto: aggiungo che naturalmente abbiamo rivisitato la splendida Basilica di S. Francesco con gli affreschi di Giotto della Chiesa superiore e l’emozionante Chiesa Inferiore, il duomo di S. Rufino, S. Pietro, S. Chiara……. Da non perdere assolutamente, all’imbrunire, la passeggiata alla Rocca Superiore discendendo poi a notte calata per godere dello spettacolo della città e delle Chiese debolmente illuminate! Per la parte pratica: abbiamo dormito presso l’albergo Pallotta, in pieno centro, semplice, ma che offre una calda e gentile ospitalità con acqua, merenda, audioguida della città, collegamento internet gratis ed anche ombrello se necessario…..Più che consigliabile ! Per mangiare non ci sono problemi: una cena presso la trattoria Pallotta ed un pranzo ed una cena presso la trattoria La Stalla ( anche all’aperto ) sulla strada dell’Eremo, più semplice, ma buona

  • 8959 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social