Tanzania: Safari & Zanzibar

Quest’anno (2007), a inizio luglio abbiamo fatto un safari fotografico in Tanzania concluso con un po’ di relax a Zanzibar. Ci siamo appoggiati ad un'agenzia associata alla PARK EAST AFRICA LTD che è registrata al T.A.T.O.. La scelta di questa ...

  • di Leonepf
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Quest’anno (2007), a inizio luglio abbiamo fatto un safari fotografico in Tanzania concluso con un po’ di relax a Zanzibar. Ci siamo appoggiati ad un'agenzia associata alla PARK EAST AFRICA LTD che è registrata al T.A.T.O.. La scelta di questa agenzia è nata dal fatto che era una delle più economiche, e visti i prezzi di questi safari...Posso, però, garantirvi che sono persone serie, che durante tutto il viaggio sono state in contatto con la nostra guida e che hanno anche voluto parlare con noi per rassicurarsi che non ci fossero problemi. Inoltre il vantaggio di queste agenzie è che puoi organizzare il viaggio come preferisci, noi, per esempio, volevamo vedere la migrazione degli erbivori che in questo periodo era visibile nel nord del Serengeti, quindi ci hanno organizzato il safari in modo da poter vedere questi branchi sconfinati di gnu e zebre. Abbiamo organizzato 8 giorni di safari vedendo i principali parchi nel nord del paese: Lago Manyara, Serengeti, Ngorongoro e Tarangire.

Non appena arrivati abbiamo trovato la nostra guida all’aereoporto fa questo mestiere da 30 anni. Esperienza da vendere, disponibilità a qualsiasi nostro capriccio, ci ha coccoloto dall’inizio alla fine della vacanza.

Il Lago Manyara non è male, soprattutto se è il primo parco, si vedono elefanti, giraffe, gazzelle nella cornice del lago, dal quale però si rimane piuttosto lontani. Abbiamo anche fatto il safari notturno: cenetta organizzata all’aperto nel parco e poi giro di un paio d’ore nel buio della notte con un fuoristrada aperto e con un faro da sparare sui vari animali avvistati. Non male ma assolutamente troppo caro per quello che riesci a vedere (qualche elefante, ippopotami e istrici).

La tappa successiva è stato il Serengeti dove siamo stati 3 giorni. Consiglio: non fatevi fregare con il giro al villaggio Masai, scesi dalla jeep ci hanno chiesto 60 $ (a jeep) per la visita che consiste nell’entrare nel loro villaggio, entrare in una loro capanna e vedere la loro scuola. Non contenti della cifra estorta cercano anche di venderti ogni genere di ninnoli e ti chiedono ancora donazioni per la scuola... La zona del Seronera è ricchissima di animali e abbiamo visto di tutto, un leopardo che scende dall’albero, passa tra i nostri fuoristrada e sparisce tra l’erba alta, una iena che sbrana una carcassa di gnu con gli avvoltoi che aspettano e litigano, leonesse che riposano o che camminano con o senza cuccioli, e ancora ghepardi, giraffe, elefanti, antilopi (ce ne sono tantissime specie che mai avevo visto in nessun documentario), facoceri e bufali. Tutto veramente da pochi metri, tranne una scena di caccia di una leonessa che cercava di attaccare delle zebre che abbiamo solo intravisto da lontano. Siamo poi andati più a nord nella zona del Lobo dove era in corso la famosa migrazione degli erbivori, qui abbiamo visto gnu e zebre in grossi branchi che correvano ovunque, praterie piene di gnu e zebre, uno spettacolo davvero impressionante. Naturalmente erano presenti anche gli altri erbivori e non potevano mancare i leoni che qui abbiamo visto mentre si accoppiavano. L’incontro con 2 giovani leoni maschi a bordo strada ci ha particolarmente colpito, è difficile spiegare l’emozione di vedere quelle enormi teste (con enormi denti) che ti fissano così da vicino. Abbiamo anche visto una divertente hippopool, lagetto melmoso dove 20 o 30 ippopotami sguazzavano e borbottavano.Qui la zona non è una savana come mi aspettavo, quanto piuttosto una regione collinosa con parecchi alberi. In conclusione, decisamente il Serengeti è il parco dei parchi

  • 2863 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social