Girando per i canali d’Europa

L’abbiamo pensato e studiato a lungo ed alla fine realizzato: 5 stati, 5 città e soprattutto tanti canali. 11 AGOSTO Roma–Stoccolma Lunedì 11 agosto arriviamo a Ciampino di buon’ora, alle 10.30 decolla il nostro aereo per Stoccolma. Il volo Ryanair ...

  • di Betta80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L’abbiamo pensato e studiato a lungo ed alla fine realizzato: 5 stati, 5 città e soprattutto tanti canali.

11 AGOSTO Roma–Stoccolma Lunedì 11 agosto arriviamo a Ciampino di buon’ora, alle 10.30 decolla il nostro aereo per Stoccolma. Il volo Ryanair l’abbiamo prenotato a giugno al costo di 140 Euro a testa. Arrivati all’aeroporto di Skavsta prendiamo il pullman che ci porta alla stazione centrale di Stoccolma con un biglietto acquistato in internet al costo di 15 Euro a testa (nel caso non abbiate fatto in tempo ad acquistarlo, potrete sempre farlo alla Cassa Automatica presente nella zona del ritiro bagagli). Arrivati alla stazione, dopo aver cambiato gli Euro in Corone svedesi, abbiamo acquistato la Stockholm Card valida 48 ore al costo di 50 Euro circa. La carta ti permette di utilizzare illimitatamente tutti i mezzi di trasporto pubblici e accedere gratis a musei e altre attrazioni, in totale più di 70. Usciti dalla stazione, prendiamo l’autobus n.65 ed arriviamo all’Hotel Norrtull prenotato tramite www.Venere.Com. L’hotel, pagato 35 Euro circa a persona al giorno, non è centralissimo ma ha la fermata dell’autobus accanto all’entrata, un’abbondante colazione, le camere confortevoli e ben arredate e, cosa più importante in tempo d’olimpiadi, dotate di un bellissimo televisore piatto! Usciamo verso l’ora di cena e dopo aver mangiato al kebab ci incamminiamo verso la “Città Vecchia”, la parte più bella e caratteristica di Stoccolma: vicoli stretti, canali e negozi tipici. Prima di rientrare ci concediamo una birra nel quartiere chiamato “Temple Bar” (..Assomiglia all’originale irlandese).

12 AGOSTO Stoccolma Con la ns. Cartina della città alle mani e considerando le varie attrazioni incluse nella carta,iniziamo il tour. Nella giornata abbiamo visitato “The Kaknas Tower” (Torre delle televisioni), “Vasemuseet” (Nave vichinga), “Aquaria” (Museo dell’acqua) , “Grona Lunds Tivoli” (Parco divertimenti). In occasione della settimana della cultura, diversi concerti, con generi che spaziavano dalla musica afro allo ska, al rock, hanno animato numerose piazze della città.

13 AGOSTO Stoccolma-Malmo-Copenaghen Ultimo giorno a Stoccolma, chiediamo prima di tutto all’albergo se può tenerci i bagagli per l’intera giornata, dopodiché ripartiamo per il tour della città. In mattinata abbiamo visitato “Stadshuset” (Palazzo Comunale), “Riddarholmen Churh” (Ultima Abbazia di Stoccolma), “Storkyrkan” (Cattedrale di Stoccolma) e nel pomeriggio, “Nobelmuseet” (Museo del Nobel) e “Kungliga Slottet” (Palazzo Reale). Verso le 19.30 siamo ritornati in albergo a prendere i nostri bagagli e ci siamo diretti in stazione: alle ore 22:30 avevamo il treno per Malmo. Dal sito www.Sj.Se avevamo prenotato una cuccetta da 6 (tutta per noi) al costo di 60,00 Euro circa a testa. La cuccetta era piccola ma pulita, ci hanno fornito lenzuola, federe ed acqua naturale. Siamo arrivati alla stazione di Malmo verso le 6.45 e lì abbiamo fatto il biglietto del treno per Copenaghen (95 corone danesi, pari a 13 Euro circa). Il treno attraversa il canale dell’Oresund tramite il nuovo ponte: una struttura lunga 16 km, di cui 8 sotto il livello del mare, da cui si può godere di uno splendido paesaggio, pale eoliche nel bel mezzo del mare comprese.

14 AGOSTO Copenaghen Siamo arrivati a Copenaghen verso le 7.30 e anche qui, dopo aver cambiato gli Euro in Corone Danesi, andiamo diretti in albergo, il Comfort Hotel Europa, sempre prenotato tramite www.Venere.Com al costo di 68 Euro circa al giorno, esclusa però la colazione. Chiaramente era presto per fare il check-in, ma dato che la notte era stata un po’ pesante e data la comodità della halll, abbiamo approfittato per riposarci un po’. Nel pomeriggio, una volta sistemati, ci siamo diretti a “Christiania”, la città nella città: una ex-base militare abitata da una comunità basata sui principi “hippy”. Dopo la cena in centro, siamo riusciti a trovare le tanto desiderate biciclette “a gettone”. Il comune di Copenaghen mette a disposizione di chiunque ne abbia necessità delle biciclette che si utilizzano come i nostri carrelli della spesa: le prendi dagli appositi parcheggi con una moneta e poi le riporti e riprendi la moneta. Attenzione! Queste biciclette non hanno i freni, per fermarsi bisogna pedalare al contrario. Dopo una pedalata fino al porto abbiamo ripreso la strada per tornare in albergo

  • 1462 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social