Sud Africa agosto 2010

Sudafrica

  • di milemarco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Per le vacanze estive, dopo aver letto vari racconti e visto centinaia di foto, abbiamo deciso di visitare il Sud Africa. Quello che ci ha attirato maggiormente è sicuramente la possibilità di fare un’esperienza nuova ed emozionante: il safari! A fine giugno abbiamo prenotato il volo Lufthansa e South African Airways spendendo circa 1000 euro a testa inclusa l’assicurazione per l’annullamento. Successivamente, abbiamo prenotato l’auto e le strutture alberghiere tramite l’agenzia Sudafricana Il Leopardo, che ha una sede anche a Milano, spendendo circa 1200 euro a testa. L’assicurazione sanitaria l’abbiamo prenotata qualche giorno prima della partenza, tramite viaggiaresicuri.com spendendo 108 euro.

Itinerario

  • Do 15 agosto: Milano - Londra - Cape Town
  • Lu 16 agosto: Cape Town - Table Mountain - V&A Waterfront
  • Ma 17 agosto: Kirstenbosch Garden - Groot Costantia - Simon’s Town - Boulders - Cape of Good Hope - Hout Bay
  • Me 18 agosto: Bo- Kaap - Robben Island - V&A Waterfront - City Bowl - Castle of Good Hope - Camps Bay
  • Gi 19 agosto: Cape Town - Hermanus - Mossel Bay - George - Wilderness NP - Knysna
  • Ve 20 agosto: Knysna - Oudtshorn - Wilderness NP - Tsitsikamma NP - Jeffrey’s Bay
  • Sa 21 agosto: Jeffrey’s Bay - Port Elizabeth - Durban - St Lucia
  • Do 22 agosto: St Lucia Lake, St Lucia Wetlands Park - Cape Vidal - Dumazulu
  • Lu 23 agosto: Dumazulu - Hluhluwe-Umfolozi Park
  • Ma 24 agosto: Dumazulu - Mbabane (Swaziland) - Mlilwane Wildlife Sanctuary
  • Me 25 agosto: Mbabane (Swaziland) - Malkerns - Sabie – Bridal veil Falls – Lone Creek Falls - Mac Mac Falls - Hazyview
  • Gi 26 agosto: Hazyview - Maria Shires Falls - Lisbon Falls - Berlin Falls – Blyde River Canyon
  • Ve 27 agosto: Hazyview – World’s End - Camp Shawu Private Lodge - Safari Kruger NP
  • Sa 28 agosto: Camp Shawu Private Lodge - Safari Kruger NP
  • Do 29 agosto: Camp Shawu Private Lodge - Safari Kruger NP - Johannesburg
  • Lu 30 agosto: Londra - Milano
Lunedì 16 agosto Partiamo alle 16.10, del 15 agosto, da Malpensa con volo Lufthansa/South African Airways e atterriamo a Cape Town verso le 11.00, dopo aver fatto uno scalo a Londra. Sbrighiamo le pratiche d’ingresso e dopo aver recuperato i bagagli, ci dirigiamo all’esterno dell’aeroporto per incontrare il referente della Leopardo. Con lui andiamo alla Europcar per ritirare l’auto noleggiata: ci aiuta a preparare i documenti e ci da’ qualche consiglio sull’itinerario. L’auto che ci consegnano è una Nissan Tiida. Appena prese le misure con la guida a sinistra, ci dirigiamo verso la Guest House Abbey Manor, dove arriviamo verso le 12.30. La struttura è molto accogliente ed il personale è gentile e ospitale. Dopo esserci sistemati, vista la giornata soleggiata, decidiamo di andare sulla Table Mountain: costo del biglietto 160 Rand a testa (17,5 euro). Quando arriviamo in cima, il panorama è veramente spettacolare: probabilmente una delle viste panoramiche più belle che abbiamo mai visto. Dopo aver visitato i vari view point e scattato centinaia di foto, mangiamo qualcosa al volo nel bar e poi decidiamo di scendere. Poco dopo le 18.00 arriviamo al Victoria & Alfred Waterfront, un molo pieno di ristoranti e negozi. Facciamo una breve passeggiata e poi ceniamo all’Ocean Basket. Dopo cena rientriamo alla Guest House.

Martedì 17 agosto Ci svegliamo verso le 7.00, facciamo colazione e ci dirigiamo al Mostert’s Mill, il più vecchio mulino a vento olandese rimasto in Sudafrica: fu costruito nel 1796 e restaurato nel 1935. Purtroppo è il giorno di chiusura e non riusciamo ad entrare ma riusciamo ugualmente a vederlo da fuori per fare qualche foto. Dal mulino ci spostiamo verso il Kirstenbosch Botanical Garden. Si tratta di un giardino di 530 ettari veramente bello e ben curato con quasi 10.000 specie di piante coltivate tra cui spiccano le piante di Protea e di Erica. Visitiamo il giardino per più di un’ora e mezza e dopo le 10.30, ripartiamo in direzione Groot Costantia, la casa vinicola più vecchia del Sudafrica. Fu fondata nel 1685 dal governatore di Città del Capo su terre offerte dalla Compagnia olandese delle Indie orientali. Una volta arrivati, visitiamo prima la casa patronale, Manor House, che fu eretta nel tardo settecento in stile Cape Dutch, caratterizzato dalla presenza di frontoni sulle quattro facciate. Trasformata in museo, permette di vedere dove vivevano gli aristocratici olandese dell’epoca. A seguire visitiamo la cantina, Cloete Cellar che è caratterizzata da uno splendido bassorilievo dello scultore Anton Anreith che si trova sopra l’ingresso: al suo interno troviamo una collezione di vecchie carrozze e botti di vino. Poco prima di mezzogiorno ci dirigiamo verso Simon’s Town, una piccola cittadina caratterizzata da case coloniali. Appena parcheggiata si presenta il parcheggiatore abusivo di turno che reclama una mancia assicurandoci che in questo modo alla nostra auto non succederà nulla. Gli diamo qualche rand e facciamo una breve passeggiata. Riprendiamo il viaggio diretti a Boulders Beach dove arriviamo intorno alle 13. Visitiamo la famosa spiaggia con i pinguini: questi animali sono proprio buffi! Anche la spiaggia è molto bella con la sabbia bianca e dei grossi massi di granito: assomigliava alla famosa spiaggia delle Seychelles che purtroppo abbiamo visto solo in fotografia… Una volta completata la passeggiata e scattato diverse foto, ci siamo fermati per pranzo nel locale vicino alla spiaggia dove abbiamo assistito anche ad un’esibizione corale di alcuni ragazzi sudafricani in stile “Neri per caso”. Alle 15.00 siamo usciti dal locale e abbiamo comprato un paio di fantastiche vuvuzela ad una bancarella e abbiamo ripreso la nostra auto diretti verso Cape Of Good Hope. Durante il tragitto facciamo un breve sosta fotografica a Castle Rock e poco dopo incontriamo una colonia di babbuini che si piantano tranquillamente in mezzo alla strada. Sulla strada troviamo vari cartelli, che indicano di tenere chiusi i finestrini e la sicura delle portiere: sembra che i babbuini siano un po’ aggressivi e per rubare del cibo, possono aprire le portiere dell’auto. Proseguiamo il giro fino a Cape Of Good Hope. Una volta arrivati troviamo altri babbuini ed uno struzzo in piena libertà. Vicino al parcheggio c’è un promontorio roccioso con davanti il famoso cartello che indica il punto più a sud-ovest del continente africano. Dopo aver fatto la foto di rito, andiamo a Cape Point. Visto che siamo un po’ in ritardo sulla tabella di marcia, prendiamo il biglietto per la funicolare che però non è attiva così veniamo dirottati su un pulmino che ci porta in cima al faro: il panorama a strapiombo sul mare è spettacolare. Torniamo al parcheggio facendo una passeggiata panoramica in discesa e ripartiamo in direzione di Cape Town. Sulla strada del rientro, passiamo dalla Chapman Peak Drive e ci fermiamo in uno splendido punto panoramico da cui si vede tutta la costa fino ad Hout Bay: peccato che il sole sia appena tramontato, ma le foto rendono ugualmente… Proseguiamo lungo la costa mentre fa buio e arriviamo al Victoria & Alfred Waterfront poco dopo le 19.00. Dopo aver fatto un passeggiata tra i locali ed i negozi, decidiamo di cenare al Karibu Restaurant, dove assaggiamo alcune specialità sudafricane a base di carne di kudu e struzzo. Dopo cena rientriamo alla Guest House

  • 13024 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social