L'ovest in liberta'

Siamo una coppia con un figlio di 8 anni; quest’anno, visto il dollaro particolarmente favorevole, abbiamo deciso di fare le vacanze (fai da te) nell’ovest degli Stati Uniti prenotando solamente il volo (British airways) e l’auto (Rent Car Alamo). La ...

  • di ELY
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Siamo una coppia con un figlio di 8 anni; quest’anno, visto il dollaro particolarmente favorevole, abbiamo deciso di fare le vacanze (fai da te) nell’ovest degli Stati Uniti prenotando solamente il volo (British airways) e l’auto (Rent Car Alamo). La nostra idea è quella di immergerci nella natura quindi visitare i vari parchi tralasciando volutamente le città.

Siamo partiti l’8 giugno da Malpensa per Los Angeles via Londra. Ritiriamo all’Alamo (raggiungibile con la navetta gratuita all’uscita dell’aeroporto) l’auto ed iniziamo così il nostro lungo viaggio itinerante.

SANTA MONICA: tutti i parcheggi lungo la spiaggia sono a pagamento, non esistono parcheggi liberi. Troviamo un albergo con parcheggio interno per la notte vicino al Santa Monica Yacht Harbour e ceniamo vicino all’annesso luna park : questo è il molo dei divertimenti più vecchio della West Coast.

HOLLYWOOD: anche qui i parcheggi sono un’utopia. Parcheggiamo di fianco alla Walk of Fame giusto per fare qualche foto di rito con i cloni di alcuni personaggi dello spettacolo (per farsi fotografare vogliono la mancia), poi un giro sulle colline per vedere la famosa scritta (non ci sono indicazioni per arrivarci, bisogna chiedere) e poi partenza per San Diego via Pacific Coast. Strada costiera splendida, lunghissima e molto panoramica. Arrivati a San Diego pernottiamo in un Motel 6 e facciamo una passeggiata sul lungomare in attesa di cenare.

SAN DIEGO: giornata dedicata interamente al Sea World con i suoi magnifici spettacoli di orche, delfini e foche; ci sono inoltre i padiglioni dedicati ai pinguini, agli orsi, all’antartide, ecc. . Il parcheggio giornaliero costa 10 dollari e per entrare 59 dollari per adulto e 49 dollari per bambino. Pernottamento a San Bernardino di un Motel 6.

CALICO GHOST TOWN: città costruita nel 1881 accanto alle miniere di argento e di borace. Vistosamente restaurata nel 1961 è molto turistica con negozi, bar e ristoranti ricostruiti nello stile dell’epoca. E’ possibile effettuare sia un percorso a piedi che con un trenino nella vecchia miniera. Partenza per Lone Pine via deserto del Mojave. Strade infinite e meravigliose ma con scarsissime indicazioni. Pernottamento a Lone Pine al Trails Motel.

DEATH VALLEY; la temperatura è abbastanza elevata (40°C) ma con la scorta di acqua nella borsa termica non abbiamo avuto problemi. Visitiamo quasi tutti i punti panoramici, Sunset, Zabriskie Point, Artist drive, Artist palette purtroppo era chiusa, Devil’s Golf Corse, Dante’s View e Bad Water (il punto più basso dell’emisfero occidentale, 86 metri sotto il livello del mare). Facciamo inoltre una puntata al Nord allo Scotty’s Castle una casa a forma di castello fatta costruire nel 1916 da un finanziere di Chicago. Nei pressi del castello c’è un cratere vulcanico, l’Ubehebe, profondo 122 metri ed è l’unico cratere vulcanico della valle. Pernottamento a Lone Pine.

MONO LAKE, stupendo lago con scenografiche formazioni di tufo (vale il pass annuale dei parchi).

BODIE GHOST TOWN: questa cittadina rispetto a Calico è disabitata e lasciata come era; è molto carina e conserva ancora oggi tutto il suo fascino. YOSEMITE NATIONAL PARK: è uno dei parchi più visitati degli Stati Uniti e presenta cascate, conformazioni montuose molto particolari ed una imponente diga.

VIRGINIA CITY: altra cittadina sorta vicino alle miniere di argento; la città non è mai stata abbandonata in quanto la miniera è ancora in funzione. E’ stata restaurata conservandone l’atmosfera originaria ed oggi è un centro turistico molto frequentato

  • 374 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social