Tenerife e Gomera, che coppia

A tutti consigliamo una vacanza a Tenerife… E’ ritemprante, ideale sia a chi piace il mare sia a chi piace scoprire posti affascinanti come il Teide (il vasto parco montuoso che prende il nome dal vulcano). Siamo partiti dalla Malpensa ...

  • di KatDav75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

A tutti consigliamo una vacanza a Tenerife... E’ ritemprante, ideale sia a chi piace il mare sia a chi piace scoprire posti affascinanti come il Teide (il vasto parco montuoso che prende il nome dal vulcano).

Siamo partiti dalla Malpensa con un po’ di ritardo ma all’Hotel Guaiarmina Princess di Adeje ci stavano aspettando con una cena fredda alle 3 di notte. Un hotel veramente eccezionale! Realizzato con una struttura a tempio greco dispone di piscina fronte mare e di un ristorante invidiabile. I cuochi ci sanno proprio fare, credeteci! Questa struttura è un’esclusiva Teorema ma potete ricercare il sito della catena Princess per contattarlo direttamente.

La spiaggia è ampia e caratterizzata da sabbia nera (vulcanica). Il mare limpidissimo è freschino (circa 20-23 gradi) ma i bagni si fanno tranquillamente (lo dico io che sono una freddolona), basta solo un po’ di coraggio ad entrare ed il gioco è fatto.

Il vento non era forte (alcuni conoscenti avevano trovato qualcosa di più della nostra brezza).

La zona è tranquilla, con una passeggiata lungo mare che porta fino al centro, locali e negozi non mancano.

Accolti il giorno dopo dal tour operator Teorema ed ascoltate le escursioni proposte (tutte interessanti ma care), abbiamo deciso di affittare per 3 giorni la macchina. In questo modo abbiamo comodamente visitato tutta l’isola. L’auto non c’è costata tanto ed era comprensiva di assicurazione totale senza franchigie. Le strade poi sono molto belle (anche per andare sul Teide).

Ecco cosa abbiamo visitato (potrete trovare a breve foto ed altre informazioni nel nostro sito vacanzeinsieme.It): -Candelaria- VOTO 8 Un paesino sul mare raggiungibile comodamente con l’AUTOSTRADA (che oltretutto è GRATUITA).

Caratteristica è la chiesa posizionata in un’ampia piazza confinante con il lungo mare, dove si trovano imponenti statue di bronzo. Il giorno che siamo andati a visitarla c’era l’allestimento di un concerto musicale per la sera.

-Puerto de la Cruz- VOTO 7 Proseguendo l’autostrada si raggiunge velocemente anche Puerto de la Cruz.

Sicuramente la zona più carina è quella che dal centro, con la Chiesa di San Francesco e il duomo di “Nostra Signora de la pena”, va verso le piscine Martianez.

Quindi dopo una passeggiata, muniti di costumi ed asciugamani, ci si può fermare per un bagno nel complesso del Lago Martianez (Progettato da César Manrique), formato da piscine di acqua di mare create nelle rocce vulcaniche (l’ingresso costa solo 3 euro e comprende un lettino).

Un po’ meno brillante è al zona adiacente alla fortezza di San. Filippo, una piccola fortezza sempre lungo mare, dove però potete incontrare e fotografare i “lucertoloni” simbolo dell’isola (molti sono i negozi che vendono delle loro rappresentazioni).

-Santa Cruz- VOTO 6 à potenzialità della città 7 Tengo a precisare che il voto così basso è causa dei tanti lavori di restauro che abbiamo trovato e che interessavano completamente la Plaza de Espagna e Plaza de la Candelaria.

Oltre a questa zona che noi sfortunatamente non abbiamo potuto apprezzare nella sua bellezza, si può passeggiare al parco”Garcia Sanabria”, che classificherei come parco botanico (gratuito) abbastanza interessante (ci sono molte specie di piante). -Il Teide- VOTO 10 Non si può perdere! I paesaggi sono favolosi ed innumerevoli. Noi abbiamo percorso la strada che sale da Chio (arrivando da Adeje) e che poi prosegue verso l’altopiano ai piedi del vulcano (h 2400m), per poi scendere con la strada che punta verso “La laguna”, vicino a Santa Cruz. Inutile dire che le strade son tutte panoramiche. Seguendo questo tragitto si passa attraverso la montagna rocciosa, gli altopiani desertici, paesaggi quasi “marziani” e rientrando attraverso il verde delle pinete ed i panorami della costa visti da 2000m. Sulla strada (bella e con molti tratti diritti, data la presenza degli altopiani) tante sono le piazzole di bel vedere. Assolutamente da fermarsi nella zona di “Los Roques” (c’è anche un piccolo hotel/ristorante nelle vicinanze), che si incontra ai piedi del vulcano, dove c’è da ammirare un sito di rocce dalle forme più strane ed affascinanti

  • 6488 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social