Dolce settembre in terra di Puglia

Girovagando nelle mete più note del Salento. Da Ostuni ad Alberobello, da Lecce a Fasano

  • di rodivit
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Per il secondo anno consecutivo abbiamo scelto la Puglia come destinazione delle nostre vacanze estive. Dopo la costa ionica, questa volta ci soffermiamo sulla litoranea adriatica nelle vicinanze di Ostuni. Partiamo in auto dalle Marche ed ecco subito una sgradevole sorpresa: un guasto meccanico ci blocca in autostrada nei pressi di Termoli. Che fortuna! E' domenica, sono circa le 13, non abbiamo ancora pranzato e ci sono quasi trenta gradi. Aspettiamo i soccorsi ricompresi nella nostra polizza assicurativa. Il carro-attrezzi arriva nel giro di circa tre quarti d’ora. Nella sfiga... un briciolo di fortuna. Abbiamo degli amici a Termoli che ci mettono a disposizione una loro auto per giungere a destinazione. Dopo un aperitivo in giardino ed infiniti ringraziamenti ripartiamo versa la nostra destinazione. Che la vacanza abbia inizio! Arriviamo al nostro hotel: il Riva Marina Resort in località Lido Specchiolla. Non è la nostra locazione ideale ma avendo una bimba di quasi due anni non ci dispiace affatto poter usufruire delle comodità di un villaggio quattro stelle: stanza spaziosa, spiaggia riservata, piscina bimbi, piscina adulti, ampia scelta dei pasti a buffet, animazione etc. La consideriamo una piccola parentesi avendo sempre privilegiato vacanze che non ci vincolassero ad orari prestabiliti.

La prima giornata la trascorriamo nella spiaggia del resort che raggiungiamo con il simpatico trenino messo a disposizione degli ospiti. Nel tardo pomeriggio ci rechiamo alla città bianca di Ostuni e scopriamo una cittadina tranquilla senza assembramenti di turisti. Ci godiamo un gelato seduti di fronte alla cattedrale.

La giornata successiva dopo la mattinata passata in relax nella zona piscina, vado a recuperare l’auto all’officina di Termoli. Dopo sei ore di viaggio ed aver speso per la riparazione più del costo della vacanza (accidenti alle pompe del gasolio – non ho ancora capito perché si rompono senza apparenti spiegazioni.. bah misteri della meccanica!!) sono di nuovo nel villaggio a godermi lo spettacolo serale.

Ormai la vita del villaggio ci ha già annoiato ed allora la mattina successiva decidiamo di andare allo zoosafari di Fasano. Una scelta azzeccata soprattutto se avete con voi dei bambini. Vedere in libertà leoni, tigri, elefanti, giraffe, etc è uno spettacolo che vi lascerà piacevolmente sorpresi. Gradevole anche la visita della parte pedonale dove poter ammirare altri animali tra cui un bellissimo esemplare di gorilla che per il suo aspetto umano ha decisamente incantato la nostra bimba.

Altro giorno, altra escursione. Questa volta optiamo per Alberobello, la città dei trulli. Ci arriviamo attraversando campi coltivati, ulivi secolari e muretti a secco. L’atmosfera e il bianco paesaggio delle case dalla classica forma conica, tra l’altro patrimonio dell’Unesco, meritano certamente una visita. Ci soffermiamo ad acquistare alcuni souvenir tra i quali un’artigianale bambola di pezza. Anche il venerdì decidiamo di rinunciare alle comodità e dopo mezza giornata di spiaggia ed il pisolino pomeridiano decidiamo di visitare i dintorni. Arriviamo al borgo di Carovigno, con la sua cinta muraria, risalente al XIV -XV secolo e dopo una breve passeggiata siamo nei pressi del Castello Dentice di Frasso, di forma triangolare. Per motivi tecnici non è possibile visitarlo all’interno. Considerato che alle 19 eravamo gli unici turisti ci siamo fatti un idea di quali potessero essere i… motivi tecnici. Non è necessario prendersela e scendiamo a valle verso Torre San Sabina piccolo paesino sulla litoranea che ricordiamo per una giostrina per bambini ed un piccolo porticciolo contornato di ristoranti. Non siamo stanchi e quindi dopocena decidiamo di tornare ad Ostuni e troviamo una cittadina trasformata ed animata anche grazie al fatto che per questo fine settimana è previsto il festival degli artisti di strada. Tra funamboli, musicisti e cabarettisti passiamo una gradevole serata

Annunci Google
  • 7633 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social