Sotto il sole di Provenza

In viaggio alla scoperta della Provenza nel periodo di fioritura della lavanda.

  • di acerorosso
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest’anno l’idea iniziale per le vacanze estive sono Bretagna e Normandia che ci portano quindi alla scelta del mese di luglio visto che sembra uno dei mesi più favorevoli. In seguito a qualche problema familiare però da due settimane di vacanza passiamo ad una sola e non avendo molto tempo a disposizione decidiamo di ritornare in Provenza per approfittare della fioritura della lavanda. Sembra, infatti, che per vedere la lavanda in fiore il periodo migliore sia proprio il mese di luglio e quindi….. Ne approfittiamo. Avendo modificato la destinazione all’ultimo minuto purtroppo non abbiamo pianificato molto ma contiamo, tempo permettendo, di vedere oltre alla Provenza, anche le Gole del Verdon, la Camargue per arrivare sino a Carcassonne. Non essendoci potuti muovere con largo anticipo non abbiamo neppure moltissimi indirizzi per i pernottamenti per cui decidiamo di affidarci a due agenzie online come booking ed expedia.

L’idea prima della partenza sarebbe quella di fermarsi a Moustieres Sainte Marie, piccolo e caratteristico paese in fondo alle gole del Verdon. Purtroppo essendo sabato è impossibile riuscire a trovare un posto ad un prezzo accettabile per cui iniziamo subito a modificare il nostro itinerario. Questo non sarà un vero diario ma una serie di considerazioni sulle diverse cittadine visitate.

10 luglio

Colazione: in autogrill in Liguria euro 4 Pranzo: baguette in una boulangerie a Castellane euro 12 Cena: ristorante le Romarine Place Marcel Pagnol, Manosque euro 40,50 Pernottamento Everhotel Manosque Les Grandes Terres 04100 Manosque, France euro 70

Castellane. E’ la cittadina alle porte delle Gorges du Verdon. Piccolo borgo provenzale che sorge attorno alla classica piazza con i platani. Al sabato amttina abbiamo trovato un animatissimo mercato provenzale con prodotti del territorio. Seppur piccola la cittadina è carina e merita una sosta. Ci sono a disposizione dei turisti diversi parcheggi gratuiti, comodissimo quello prima del ponte all’ingresso della cittadina.

Gorges du Verdon. Da molti definito anche il Grand Canyon d’Europa (…. Insomma!) Si tratta di una gola formata dal fiume Verdon la cui voragine nelle rocce arriva fino a 700 metri di profondità, e possiede una lunghezza di 21-km mentre la larghezza varia tra i 6 ei 100 metri sul fondo e tra i 200 m e un chilometro e mezzo nel suo bordo superiore. Per ammirare il canyon è possibile percorrere due strade: la Corniche Sublime, strada a sud, ed una strada a nord. Noi abbiamo scelto la prima soluzione ed abbiamo percorso la Corniche Sublime. È un percorso di circa 40 km che parte da Castellane e termina a Moustieres Sainte Marie. Lungo il percorso si incontrano un paio di piccoli paesi e dei punti panoramici da cui ammirare prima le gole del Canyon e poi le Lac de Ste Croix che si forma dal fiume Verdon. Caratteristica principale del fiume è il suo colore azzurro intenso.

Aiguines. Piccolo paese che si incontra percorrendo la Corniche Sublime. È un paesino piccolo ma carino che merita una breve sosta per visitare la piccola chiesetta sulla collina da cui ammirare anche il panorama del Lac Ste Croix.

Moustiers Sainte Marie. Un vero gioiello tanto da essere definito un presepe in miniatura. Il paese è attraversato dal fiume Adou e le abitazioni sono costruite sulle due rive collegate da ponti a schiena d’asino. Il paese è dominato dalla chiesa di Notre Dame de Beauvoir raggiungibile con una passeggiata di circa trenta minuti

  • 25523 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social