Fiordi e sud: consigli pratici

PARTECIPANTI: STEFANO E GRAZIA METODOLOGIA DI VIAGGIO: Aereo low cost (Ryanair: Orio al Serio – Oslo Torp – Orio al Serio) Tralascio il commento su cosa vedere e fare dando spazio a guide più esaustive (consiglio Lonely Planet). Mi concentro ...

  • di Kopson
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

PARTECIPANTI: STEFANO E GRAZIA

METODOLOGIA DI VIAGGIO: Aereo low cost (Ryanair: Orio al Serio – Oslo Torp – Orio al Serio)

Tralascio il commento su cosa vedere e fare dando spazio a guide più esaustive (consiglio Lonely Planet). Mi concentro invece su informazioni pratiche, di viaggio.

La scelta aereo low cost + auto al noleggio è sicuramente la più economica e pratica (importante è non ridursi a prenotare a pochi giorni dalla partenza); io ho speso 400 € per due persone (A/R) e 540 € di auto Ford Fiesta (per 10 giorni). Attenzione alle varie proposte addizionali che vi verranno offerte all’aeroporto (consiglio preventivamente di informarvi in Italia): potreste andare a spendere anche 200 € più del previsto...

In una vacanza del genere, sono tre le spese principali irrinunciabili: costi di trasporto, alloggio e vitto.

COSTI DI TRASPORTO:

La benzina costa come in Italia. Forse potreste risparmiare su qualche traghetto pianificando attentamente il viaggio (ma anch’essi hanno il loro fascino), ma rischiate però di allungare talvolta in maniera considerevole la distanza. I pedaggi delle gallerie sono invece un terno al lotto: non si capisce con che logica ti fanno pagare, comunque, si possono trovare sia quelle gratuite (la stragrande maggioranza) che quelle care (a me hanno fatto una rapina di 175 corone (22 €) per attraversare due gallerie per un totale di 13 km.!! (tra Fjaerland e Lunde).

ALLOGGIO:

Assolutamente la capillarità sul territorio e l’economicità delle hytter (bungalow) non hanno confronto con alberghi, B&B, appartamenti, camere, ostelli. La zona turistica dei fiordi ha un’ampia disponibilità di posti (almeno nel periodo che siamo stati noi; per loro a luglio si chiude l’alta stagione). Riuscite a trovare ottime sistemazioni spendendo tra 400 e 600 corone (50-75 €) massimo. Altrettanto non si può dire delle città, ove la scelta è molto più ridotta, i prezzi più alti e la qualità decisamente inferiore.

VITTO:

Non c’è niente da fare, in cucina sono dei cani (mi hanno messo una specie di creme caramel sul salmone...). Visto che potreste optare per le hytter, dopo un paio di “cene” che vi lasceranno insoddisfatti nel gusto e nel portafoglio, vi renderete conto che farvi da mangiare risulterà sia più economico che soddisfacente (carne e pesce sono ottimi). I market alimentari non mancano e spenderete circa il 50 % in più che da noi (e non è poco, ma è la scelta migliore).

ABBIGLIAMENTO:

Fate conto di andare in montagna sulle nostre Alpi in estate, quindi portatevi l’occorrente per vestirvi a strati (se farà caldo, pantaloncini e magliette basteranno e se non farà freddo sarete felici di non aver utilizzato abbigliamento più pesante. Come clima, sul mare è come trovarsi sui ns. Appennini a 800-1000 mt., mentre i 1000 metri lì equivalcono più o meno ai nostri 2000.

ALLA GUIDA:

Rimarrete stupefatti della quasi totale assenza di traffico: saranno pochi, useranno poco la macchina, comunque sia vi renderete conto di quanto sia rilassante girare per strade semideserte (attenzione però a non farvi prendere la mano: i limiti di velocità dovete rispettarli, hanno parecchi autovelox fissi – ma segnalati – in giro). Anche la stessa capitale, Oslo, ha quasi assenza di traffico: da non crederci.... Mi raccomando, fate attenzione alle strisce pedonali: non fate gli “italiani”, qui comanadano i pedoni (precedenza).

Vi raccomando di procurarvi cartine stadali dettagliate o un navigatore gps: la loro segnaletica stradale talvolta è molto lacunosa (vi capiterà di trovarvi in mezzo a paesi ma non sapere quale)Fate attenzione ai pedaggi: non finirete mai di pagare, ma il bello viene adesso....Soprattutto la parte Sud tra Stavanger ed Oslo è piena di pedaggi automatici: non prendono banconote, soltanto monete e ....non danno il resto! E se non avete le monete...una bella foto e vi arriva il pedaggio da pagare tramite l’agenzia di noleggio auto (con aggravio di 300 corone – 37,50 € -). Ovviamente vi faranno a distanza di tempo un prelievo tramite vs. Carta di credito.... Attenzione dunque, fate una bella scorta di monete se andate al Sud (premetto che non conosco la realtà a Nord dei fiordi).

NOTE:

Se pensate almeno la sera di trovare movimento o qualsiasi locale di aggregazione, avete sbagliato destinazione: i nostri cimiteri la domenica mattina sono più frequentati dei loro paesi nelle ore serali.

TOTALE SPESE:

Oltre ai già citati 940 € per aereo e noleggio auto, abbiamo speso 140 € circa al giorno per vitto, alloggio, benzina e pedaggi vari (su un totale di 10 giorni e 3000 km.).

  • 4673 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico