Norvegia: immersione nella natura

Norvegia finalmente!! Era un viaggio che sognavo e progettavo da anni, da fare assolutamente in giugno o luglio per vedere il sole di mezzanotte. Penso che magari possa servire a qualcuno quindi vi lascio le mie impressioni e il mio ...

  • di sabrina_s
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Norvegia finalmente!! Era un viaggio che sognavo e progettavo da anni, da fare assolutamente in giugno o luglio per vedere il sole di mezzanotte. Penso che magari possa servire a qualcuno quindi vi lascio le mie impressioni e il mio itinerario.

Intanto dei CONSIGLI GENERALI

Prima di tutto se volete girare coi mezzi pubblici, fate delle belle ricerche in internet (ci sono tutti gli orari, sono fantastici questi nordici) perche’ spesso ci sono pochi bus al giorno e le distanze sono allucinanti, se non programmate bene rischiate di non poter raggiungere la vostra destinazione. Siti di aziende di trasporti norvegesi:

Www.ffr.no compagnia di bus e traghetti della zona nord della Norvegia (per arrivare a Capo Nord)

Www.nordtrafikk.no e http://test2000.reiseinfo.no/default.aspx bus e traghetti delle isole Lofoten e Vesteralen e della zona di terraferma limtrofa.

Www.fjord1.no bus, battelli e traghetti della zona dei fiordi a nord-est di Bergen (Sogn og Fjordane e More og Romsdale)

Www.hsd.no per la linea di aliscafi tra Bergen e Stavanger (pare ci siano sconti per chi prenota via internet) e altre linee della zona dei fiordi a sud-est di Bergen (orari solo in norvegese, cliccate rutetabeller a destra)

I costi dei trasporti sono altissimi e incideranno per circa un 60% sul vostro budget. Fate conto che sui 2700 euro che ho speso in 18 gg (comprensivi di tutto, anche i souvenir) quasi 1700 sono partiti in trasporti (aerei, treni, bus, navi, bici, auto) e di questi il volo Italia-Oslo mi e’ costato “solo” 350 euro (ok, non molto lowcost ma ho prenotato un mese prima e ho dovuto ripiegare su KLM).

Se potete comprare i biglietti dei treni in anticipo trovate sicuramente qualche offerta (minipris) che vi fa risparmiare tantissimo. Potete prenderli in stazione o sul sito delle ferrovie norvegesi. Pass come lo Scan-Rail o l’Inter-Rail sono convenienti se usate il treno per lunghi tratti anche solo 2-3 volte e vi danno sconti anche sui bus e sui traghetti. Ovunque andiate gli studenti pagano la meta’ (trasporti e ingressi) quindi se ce l’avete portatevi la carta d’identita’ con la scritta studente (anche se avete finito di studiare, la’ si fidano) o la tessera dell’uni o altro.

Se invece noleggiate la macchina o andate in camper, sappiate che anche i traghetti sono cari e che spesso c’e’ da pagare il pedaggio per passare su determinati ponti o in certe gallerie. La benzina costa piu’ o meno come da noi se non ricordo male.

Anche alloggio e cibo sono cari, ma se state in ostelli / guesthouse o meglio ancora in campeggio (anche senza tenda o camper: ci sono bungalow da 2-4 persone senza bagno che costano poco) e fate la spesa a supermercato invece di mangiare fuori, non dovreste spendere cifre pazzesche. Se pernottate in ostelli e bungalow portatevi le vostre lenzuola, risparmierete 5 euro a notte per il noleggio. Se poi pernottate da gente di Hospitality Club, oltre a risparmiare potreste fare delle belle esperienze tipiche locali come e’ capitato a me la prima sera :)

Le poche volte che ho cenato fuori ho speso circa 20-25 euro per un piatto principale con contorno e una birra.

Consiglio spassionatamente la guida Lonely Planet “Norvegia” per programmare il viaggio e informarsi, per trovare da dormire e per scoprire posti interessanti e escursioni fantastiche (anche se care!).

Per quanto riguarda il tempo atmosferico, io nel nord ho trovato tempo incerto con alternanza di sole e nuvole e un po' di pioggia (poca) e abbastaza freddo per essere fine giugno (tipo 8-10 gradi). Portatevi giacca a vento, guanti e berretto. Se volete camminare un po’ in mezzo alla natura anche un paio di scarpe da trekking, io avevo solo le scarpe da ginnastica ma se piove o e’ umido rischiate di farvi male (oltre che bagnarvi i piedi).

Nel sud invece ho beccato tempo splendido e caldo per quasi tutto il tempo, e quando dico caldo intendo proprio caldo, 28-29 gradi! Ma l'inizio di luglio quest'anno e' stato caldissimo in tutta Europa. Insomma, nel bagaglio portatevi un po’ di tutto dal tardo autunnale all’estivo

  • 6799 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico