Vikinghi, fiordi e gamberetti

Innanzi tutto ci presentiamo: siamo Fabio e Amanda da Firenze e questo anno abbiamo scelto come meta del nostro viaggio estivo la Norvegia. La vacanza è stata programmata in un arco di tempo piuttosto lungo: ci piace leggere lentamente la ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Innanzi tutto ci presentiamo: siamo Fabio e Amanda da Firenze e questo anno abbiamo scelto come meta del nostro viaggio estivo la Norvegia. La vacanza è stata programmata in un arco di tempo piuttosto lungo: ci piace leggere lentamente la fedele e affidabile guida Lonely Planet (che ci accompagna in ogni viaggio) e scoprire poco a poco i luoghi che visiteremo. Così otteniamo un doppio vantaggio: le ferie non sembrano troppo lontane e quando partiamo alla fine siamo “preparatissimi”.

Informazioni pratiche

Prima di raccontarvi le nostre avventure, alcune info utili.

La nostra vacanza è durata in tutto 15 giorni (15 notti in Norvegia), dal 4 agosto al 19 agosto, ed è alla fine costata 1700 euro a testa, tutto compreso. Questi giorni sono sufficienti per visitare alcuni dei più bei fiordi della Norvegia e le due principali città di questo paese: Oslo e Bergen. Se scegliete di noleggiare una macchina come abbiamo fatto noi, state pronti a passare diverse ore in auto e a fare molti Km... Noi a fine viaggio siamo arrivati a quota 2.800 !!!

La soluzione della macchina è comunque molto conveniente in quanto consente di non essere legati ai mezzi pubblici, di godere dei meravigliosi panorami e fermarsi in qualsiasi scorcio per immortalarlo in una foto e soprattutto permette di fare fantastiche deviazioni alla scoperta di paesaggi e luoghi non inseriti nelle classiche rotte turistiche. Inoltre bisogna considerare anche il fatto che i trasporti pubblici in Norvegia hanno prezzi esorbitanti: per fare un esempio, il treno andata e ritorno da Kongsberg ad Oslo (un tragitto inferiore a 100 Km, 1 ora e 20) costa 40 euro a persona! Ovviamente dotandosi di tessera ferroviaria tipo Inter-Rail o altro i costi diminuiscono, ma l'idea che ci siamo fatti è che senza possedere un mezzo proprio si perda buona parte della bellezza del paese.

A dispetto di quanto molti pensano, in Norvegia d’estate non fa freddo !!! A Oslo abbiamo trovato temperature estive (massima a 28 gradi), ma senza l’afa delle nostre città. Negli altri posti la mattina fa un po’ fresco ma poi le temperature si alzano e si sta benissimo (17 gradi se è nuvoloso, fino a 25 se c'è il sole). Il tempo per noi è stato sostanzialmente bello, qualche goccia di pioggia in 3 o 4 giorni ma mai la pioggia costante è durata più di mezz’ora… quindi se avete intenzione di andare in Norvegia non fidatevi di chi dice che il tempo là è brutto. La stessa Bergen, indicata come città più piovosa del paese, non ci ha mai riservato giornate completamente brutte, ma piuttosto molto variabili, con piogge al massimo di 30 minuti.

Fidatevi invece di chi dice che la Norvegia è cara: difficilmente pagherete un pasto, anche se molto dietetico, consumato in un locale meno di 20 euro a testa !!! Per avere un idea, anche un menù al Mc Donald costa circa 12 euro, il doppio che in Italia. La cosa migliore è fare la spesa e cucinarsi, anche perché, gamberetti di fiordo e salmone a parte, la cucina norvegese non propone grandi prelibatezze. Inoltre se, come noi, non volete lasciare troppi soldi dei vostri preziosi stipendi in Norvegia, la cosa migliore è prenotare con abbondante tempo in anticipo un posto per dormire (magari anche con un angolo cottura) nelle città con maggiore afflusso turistico, come Oslo e Bergen. Per i restanti paesini sui fiordi potete andare tranquilli e affittare una casina/bungalow (“hytte” in norvegese) direttamente sul posto in uno dei tantissimi (non c'è paragone con l'Italia!) e bei campeggi norvegesi, ad un costo che varia tra le 350 e le 650 corone (45-85 euro circa, in base alla qualità della sistemazione) nei luoghi più richiesti. Un consiglio: non fermatevi al primo campeggio che trovate sulla strada, guardatene un po’ e scegliete quello che vi piace di più e posizionato meglio… la scelta non manca davvero!!! Per concludere la parentesi alloggi, va detto che da ogni parte si trovano camere in affitto, indicate con cartelli “rom ledig” (camere libera), quindi l’alloggio non sarà mai un problema

  • 5007 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico