Tour Birmania e Cambigia - Parte 1

Dedicato a tutte le persone a me care che per motivi di lavoro, di età o salute non hanno potuto condividere la bellezza e l’armonia di questi incantevoli luoghi. Raffaele Banfi Il programma turistico Un viaggio attraverso due Paesi straordinari ...

  • di lelebanfi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
 

Dedicato a tutte le persone a me care che per motivi di lavoro, di età o salute non hanno potuto condividere la bellezza e l’armonia di questi incantevoli luoghi.

Raffaele Banfi Il programma turistico

Un viaggio attraverso due Paesi straordinari che custodiscono tesori di tutta l’Umanità.

La Birmania custodisce un patrimonio storico ed artistico eccezionale con migliaia di templi millenari, a ricordo di antichi splendori, posati tra verdi vallate fertilissime, radure steppose, altopiani e catene montuose ricoperte da foreste. Lunghi fiumi navigabili con un lago straordinario, Inle, dove il tempo e la gente sembra essersi fermata con le secolari tradizioni. Mille pinnacoli d’oro si stagliano all’orizzonte, con i Buddha di ogni dimensione e stile, mentre al tramonto, tutto il paesaggio acquista un fascino irreale.

La Cambogia, scrigno di un tesoro nascosto per secoli dalla giungla che, ancora adesso, avvolge come in un abbraccio templi e monumenti unici in tutto il mondo. Tutto l’insieme è un continuo di emozioni che si materializzano con la raffinata arte che è stata scolpita nella roccia. Una ricchezza lasciataci dalla civiltà dei khmer che ha espresso in centinaia di monumenti nella giungla, la propria cultura e fede.

10 ottobre 2006 – Milano Malpensa / Bangkok Partenza con volo di linea TG 941 alle ore 14,30 per Bangkok. Pasti e pernottamento a bordo.

11 ottobre 2006 – Bangkok / Yangon Pensione completa. Arrivo alle 06,10 a Bangkok. Proseguimento con volo TG 303 alle ore 08,05 per Yangon. Arrivo alle 08,55 e disbrigo delle formalità doganali e visto.

Trasferimento in città e sistemazione all’Hotel Traders. Riposo. Nel pomeriggio visita della Pagoda Shwe Dagon, definita anche “la montagna d’oro” di quasi 100 metro d’altezza, coperta da 2 tonnellate d’oro, è posizionata su un colle ed è visibile da tutta la città. Lo stupa è famoso in tutto il mondo per il suo significato religioso e la bellezza artistica, ed è bellissimo all’ora del tramonto. Cena e pernottamento.

12 ottobre 2006 – Yangon / Kyaikhtiyo Pensione completa. Partenza per Kyaikhtiyo, il monastero della Roccia d’oro, un luogo tra i più sacri del Paese, a circa 180 km da Yangon. Un grosso masso coperto di foglie d’oro situato prodigiosamente in equilibrio sul bordo di una roccia. Sulla cima del masso, ritenuto sacro, è adagiata una piccola pagoda dorata che contiene una reliquia di Buddha. Pranzo in un ristorante locale. Salita al monte Kyaityio a bordo di camion, adibiti al trasporto dei pellegrini e proseguimento a piedi. L’atmosfera in cima al monte è carica di devozione e magia, con i pellegrini che pregano e cantano. Sistemazione all’hotel Kyaikhto, cena e pernottamento.

13 ottobre 2006 – Kyaikhtiyo / Bago / Yangon Pensione completa. Prima colazione all’alba per godere di un suggestivo panorama sulla Roccia d’oro quando i primi raggi del sole si posano sul masso. Discesa dal monte e partenza per l’antica capitale Bago. Lungo la strada sosta ad un mercato tipico di campagna ed alle fabbriche di vasi. Visita alla pagoda di Shwemandaw, detta la grande pagoda d’oro, risalente a 1.000 anni fa e considerata una delle più sacre della Birmania. Sosta per ammirare il panorama dalla pagoda Hinta Gone sulla collina e pranzo in ristorante locale. Visita del Buddha sdraiato gigante “Shwethalyaung” lungo 55 metri e alto 16. Passeggiata in un tipico villaggio su palafitte della popolazione Mon. Sulla via del ritorno sosta alla pagoda Kyaik Pun con 4 Buddha giganti alti 30 metri seduti schiena a schiena e al tempio Nat. Rientro a Yangon, sistemazione all’hotel Traders, cena e pernottamento

  • 2082 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social