Nairobi, Masai Mara, Nakuru, Amboseli, Watamu

Io non sono un turista, non mi sento tale, preferisco definirmi un viaggiatore. Proprio perchè quando parto non ho nulla di prenotato, ho soltanto in testa l'itinerario che voglio seguire.Così è stato, ho acquistato un volo con la ethiopian airlines ...

  • di Bakodelmillenni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Io non sono un turista, non mi sento tale, preferisco definirmi un viaggiatore. Proprio perchè quando parto non ho nulla di prenotato, ho soltanto in testa l'itinerario che voglio seguire.Così è stato, ho acquistato un volo con la ethiopian airlines costato 650 € ed era l'unica cosa che avevo acquistato dall'italia. La disorganizzazione ti porta all'esperienza e ti fa vedere le cose con occhi diversi, ti fa vivere l'avventura africana con la vista del leone, l'olfatto del ghepardo, il tatto della scimmia, l'udito dell'elefante.Il mal d'africa esite.

18 AGOSTO. Partenza da fiumicino, zaino in spalla, qualche ora a addis ababa per lo scalo e via alla volta di Nairobi. Appena arrivato all'aeroporto jomo kenyatta 2 procacciatori d'affari mi chiamano e non faccio a tempo neanche a presentarmi che già mi parlano di safari. Io sapevo che la Planet Safari Adventures aveva un ufficio nell'aeroporto e loro lavoravano proprio lì. Poco male, almeno sono stato scortato! Niente lì c'era una signorina tanto carina e tanto disponibile che però mi spara 490$ per un safari di 7 giorni... Un po' troppo, era lo stesso prezzo che menzionava il loro sito internet. Sono bravo a fare la faccia titubante e, dopo circa un'ora di tira e molla sono riuscito a scucirgli 70$, quindi ultimo prezzo 420$ tutto compreso. E ciò vuol dire: Entrata ai parchi naturali, affitto della tenda, autista e land cruiser, benzina e 3 pasti al giorno. Unica cosa a cui devo provvedere da solo è l'acqua e il sacco a pelo. No Problem. Se non che vogliono il pagamento in contanti e io avevo solo la carta di credito.Quindi il primo consiglio che vi do è di partire con almeno 500€ in contanti se volete acquistare il safari, però state attenti che a nairobi vi rubano pure le scarpe! Insomma per tornare al safari,7 giorni di cui, 4 al Masai Mara,1 al lake Nakuru e 2all'amboseli. Per quanto riguarda l'hotel a nairobi vi consiglio l'ambassadeur rispetto al Meridian, perchè è centralissimo e si trova di fronte all'hilton. Il prezzo è di 65$ a notte la stanza doppia, rispetto ai 72$ per il Meridian.Sono entrambi puliti, si mangia bene e ci sono sempre i taxi sotto all'hotel, però l'Ambassadeur è più nuovo e sicuramente di livello superiore.

19 AGOSTO. Alle 8 Ben l'autista della planet safari, mi passa a prendere e poi passiamo a prendere altre 3 persone che saranno i miei compagni di viaggio fino al lake nakuru.Dopo aver saldato il mio debito con la planet safari, carichiamo i nostri zaini sulla jeep, un po' di viveri e via, si parte. Il viaggio, esperienza mistica, soprattutto se il mezzo con cui ti muovi arriva a stento a 80 km/h, non che la strada permetta di arrivare a tali velocità, però, insomma...La prima tappa è stata al view-point che da sulla rift valley. Il tempo non era dei migliori e la visibilità non era eccellente, giusto il tempo di fare qualche foto e via, alla volta di narok. Narok è uno di quei posti dimenticati da dio, polvere, bazaar, discariche a cielo aperto e mucche che se ne cibano. Ci fermiamo a mangiare qualcosa in una sorta di ristorante dove mangiamo riso, carne e verdura. Tutto ottimo. Per bere ho preso una Stoney tangawizi che è una bevanda che ha il sapore speziato dell'africa, come ho sentito dire da una ragazza qui su questo sito.Il viaggio fino al Masai mara è durato circa 6 ore e il sedile della land rover era di vero ebano, durissimo. Giusto il tempo di lasciare i bagagli nella tenda e subito partiamo per il nostro primo game drive. Appena sorpassato il cancello d'entrata che giuro sembra quello del film Jurassik park, subito ho capito che avrei visto sicuramente i big 5 nel corso del mio safari. Gnu, alcefali, impala, gazzelle, insomma, ogni sorta di erbivoro, o meglio, ogni sorta di preda. Tra agosto e settembre, una miriade di questi animali, migrano dal serengeti al masai mara, per trovare erba più fresca, e questo attira una quantità che ha dell'incredibile di predatori. Poco più avanti, vicino a un fiumiciattolo, c'erano una dozzina di elefanti e il tutto dopo appena 5 minuti che eravamo entrati nella riserva naturale. Una scena da documentario, provate ad immaginare. Elefanti che mangiano e a 10 metri, tre leonesse ottimiste che cercavano di avvicinarsi...Il risultato è stato che l'elefante più grande ha sbroccato e aprendo le orecchie verso uno dei leoni gli ha mandato un barrito e gli ha accennato una carica. Naturalmente le leonesse se la sono svignata! Tutto questo verso le 6 del pomeriggio, quando tutti gli altri minibus se ne stavano andando, perchè di lì a poco il sole sarebbe sceso. Insomma, già il primo giorno è stato da sogno. Poi serata nel camping e cena a base di riso e carne, essenziale, come l'africa

  • 6124 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social