Finalmente Irlanda

Dopo quattro anni in cui ho letto i resoconti di viaggio degli altri turisti per caso e sognato di viaggiare per l’Irlanda, finalmente quest’anno anche io ed Andrea siamo riusciti a partire per la mitica isola di smeraldo. 7 Agosto ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo quattro anni in cui ho letto i resoconti di viaggio degli altri turisti per caso e sognato di viaggiare per l’Irlanda, finalmente quest’anno anche io ed Andrea siamo riusciti a partire per la mitica isola di smeraldo. 7 Agosto 2006 - Partenza Partenza da Pisa con volo Rayanair, arriviamo a Dublino in perfetto orario dove ci attende una delle tante sorprese che l’Irlanda ci riserverà. Pensavamo di atterrare e di trovare nuvoloni grigi e pioggia, invece ci attende una giornata di sole magnifica ! All’aeroporto ritiriamo la nostra auto presso la Hertz (molto economica rispetto alle altre compagnie se prenotate dal sito rayanair), Ci consegnano una peugeot 107, colei che diventerà la nostra fida compagna di viaggio. I primi 10 minuti di guida a sinistra sono stati da cardiopalma, specialmente quando si devono percorrere le rotonde, ma piano piano Andrea si è abituato, anche se ogni tanto, specialmente nelle strade isolate, l’istinto è quello di spostarsi sulla corsia di destra ! Dall’aeroporto ci spostiamo verso Portmarnock dove avevamo prenotato un b&b: *** Il B&B è carino e accogliente e la padrona di casa molto gentile e chiacchierona. Portmarnock si trova a circa 15 minuti da Dublino ed è una tranquilla e signorile località di villeggiatura con spiagge lunghe ed ampie, ideali per le passeggiate. Dopo aver cenato ci spostiamo verso Howth, dove visitiamo il nostro primo pub ed assaggiamo la Guinness.

8 Agosto 2006 Portmarnock –Kilkenny – Cashel - Kinsale Ci svegliamo di buon ora per gustare la prima delle numerose irish breakfast, dopodiché partiamo armati di guide e cartine in direzione di Kilkenny. Kilkenny è una delle cittadine medievali più carine di Irlanda, abbiamo visitato il castello, le sue varie chiese ed i variopinti borghi. Dopo uno spuntino ripartiamo alla volta di Cashel. Cashel è un paesino grazioso dove si trova la famosa Rock of Cashel, dalla quale si gode una bella vista del paesaggio circostante. Un consiglio per tutti: se desiderate entrare nei musei, castelli etc vi conviene acquistare l’Heritage Card, che ha un costo di circa 20 euro. Abbandoniamo Cashel in direzione di Kinsale. Qui cerchiamo un b&b, dopodiché andiamo a cena presso il ristorante Blu Heaven Hotel, dove gustiamo un ottimo salmone ! Kinsale è un paesino carino con un bel porto, forse un po’ troppo turistico per chi cerca la vera anima d’Irlanda.

9 Agosto 2006 Kinsale – Ring of Beara – Ring of Kerry Partiamo di buon ora da Kinsale e ci dirigiamo a Glengarrif percorrendo la strada lungo costa, da qui iniziamo il giro della penisola di Beara. Grazie al meteo, che ci ha regalato una bella giornata di sole, abbiamo potuto godere di un paesaggio magnifico: le verdi scogliere sembrano fondersi nell’oceano, dando vita ad uno stupendo contrasto di colori. La penisola è spoglia, isolata e poco popolata e forse per questo ha un particolare fascino. Proseguiamo il nostro tragitto verso Kenmare dove ci mettiamo alla ricerca di un b&b che troviamo dopo un solo tentativo: B&B “The Whispering Pines”, che a posteriori risulterà quello più carino ed accogliente dove abbiamo alloggiato. Il tempo di lasciare le valige e ripartiamo alla volta del Ring of Kerry. Anche qui il paesaggio è bellissimo, specialmente nella zona delle isole Skellig. Arrivati a Glenbeigh ci accorgiamo che si è fatto tardi e quindi decidiamo di “tagliare” la Penisola di Iveragh passando da Glencar. Ci troviamo a percorrere un passo di montagna bellissimo: qui silenzio, pecore, vento e verde la fanno da padrone. E’ veramente una sensazione stupenda ed irreale: sembra di essere in un altro mondo

  • 1016 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico