Bali oltre ogni pensiero

E’ difficile raccontare una vacanza cercando di essere interessanti evitando di cadere nella noia e nell’esasperazione di dettagli… ci proverò abbiate pazienza.. La premessa necessaria riguarda le parole maggiormente utilizzate e il tutto si può riassumere in un “no,thanks..” riferito ...

  • di Mony
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

E’ difficile raccontare una vacanza cercando di essere interessanti evitando di cadere nella noia e nell’esasperazione di dettagli... ci proverò abbiate pazienza..

La premessa necessaria riguarda le parole maggiormente utilizzate e il tutto si può riassumere in un “no,thanks..” riferito a qualsiasi individuo cercasse di offrirti servizi, prodotti qualsiasi cosa fossero in grado di darti..E vi posso assicurare che le volte nella giornata in cui ho pronunciato queste parole sono numerosissime..

Ma iniziamo con il resoconto del nostro viaggio che (ultima premessa) è stato un mix di spiagge e splendidi panorami dell’entroterra, di relax assoluto e di faticose ma appassionanti escursioni..

Cambio del periodo 1 Euro = 12000 rupie 1° GIORNO LUNEDI 8 AGOSTO 2005: CONOSCERE IL LUOGO..

Un viaggio lungo ma privo di alcun contrattempo ci ha portato finalmente a Bali..(notizie tecniche per compagnie aeree e costi viaggio inseriti a piè di racconto!!).

La nostra sistemazione per tutti i 15 giorni di soggiorno è stata fatta presso l’hotel Vira Bali a Tuban, zona a sud di Kuta, comoda per tutte le escursioni e più tranquilla rispetto al caos di Kuta.

Arriviamo in hotel a sera tarda e proviamo già a mettere il naso fuori dall’albergo mezz’ora dopo il nostro arrivo, non riusciamo a farci un’idea di luogo in cui siamo poiché ormai tardi e noi sinceramente troppo stanchi..

Per il primo giorno non abbiamo fatto programmi, cerchiamo di capire cosa abbiamo intorno..

La sveglia è alle ore 8.00, colazione e camminata fino a Kuta (circa 15 minuti a piedi). Il primo contatto con questo “mondo” è particolare e forse per me anche un minimo traumatico...Camminare lungo il marciapiede significa essere praticamente ogni 3 minuti fermati (o comunque tentano di farlo) da persone di tutti i sessi e le età che cercano di offrirti un passaggio, di venderti un’escursione o un souvenir o di farti entrare nel locale in cui lavorano per darti mangiare, bere, un massaggio o qualunque cosa siano in grado di fare..E tutto questo con taxi o mezzi privati che suonano il clacson passandoti accanto per destare la tua attenzione ed eventualmente darti un passaggio..Tutto questo nel giro di due giorni diventerà normalità assoluta, ma vi posso assicurare che il primo giorno ti sconcerta e ti disorienta abbastanza..

Nonostante tutto riusciamo ad arrivare nella famosa spiaggia di Kuta, quella che spesso si vede dei depliant turistici..Devo essere sincera..L’impatto non è stato esaltante anche perché non è proprio l’idea di spiaggia che spero di trovare quando mi sottopongo a viaggi del genere..Però a posteriori non posso negare il fascino anche di questo luogo..

La parte superiore della spiaggia, situata più in alto rispetto al resto, è stracolma di venditori di tutto: bibite, cibo, manicure, treccine, massaggi e naturalmente il noleggio di tavole da surf che in realtà è il re incontrastato di tutto ciò che la spiaggia di Kuta.

Ancora adesso mi chiedo come tutta quella gente possa vivere di quei lavori dato che il numero di balinesi era in gran numero superiore alla quantità di turisti presenti nella spiaggia.

In ogni caso la spiaggia è comunque bella, lunga e grande con a ridosso una vegetazione fitta che la rende affascinante..Mangiamo due panini con acqua e coca cola presso il dehor di una catena di piccoli mini market presenti a Bali, la spesa totale è di Rupie 35000 (circa meno di euro 3,50).

Nel pomeriggio ci spostiamo verso la parte un pochino più movimentata e pian piano il numero di turisti aumenta raggiungendo il culmine al momento del tramonto che in effetti rimane uno dei più belli che ho potuto ammirare nell’isola degli dei

  • 3705 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social