Indonesia tra cultura, relax e templi

Il nostro viaggio inizia da Sulawesi, poi verso le isole Gili, Bali e Yogyakarta

  • di Framic80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 
Annunci Google

Viaggio magnifico organizzato da noi tramite internet e con l'aiuto di Kade Yasa, guida turistica balinese. Il nostro viaggio inizia nell'isola di Sulawesi alla scoperta della cultura del popolo dei Toraja, da qui raggiungiamo le isole Gili per un paio di giorni di relax e snorkeling, poi a Bali, stupenda e affascinante terra tutta da scoprire, infine, Jogyakarta con i suoi bellissimi Templi.

Dal 24 novembre al 9 dicembre 2011 abbiamo intrapreso un viaggio in Indonesia. Al momento della prenotazione eravamo incerti in merito alla destinazione da scegliere visto che le informazioni prese ci sconsigliavano di partire per l’Asia durante i nostri mesi invernali dato che corrispondono alla loro stagione delle piogge. Quindi la prima informazione che mi sento di dare agli altri viaggiatori è quella di non lasciarsi troppo influenzare dalle probabili previsioni (a meno che non si tratti di periodi di risaputo pericolo, ovviamente) e partire; come del resto abbiamo fatto noi incontrando davvero un clima ideale per la nostra tipologia di viaggio e con scarsissimi momenti di pioggia, prevalentemente notturni, e con giornate quasi tutte soleggiate, che ci hanno consentito di godere al massimo degli stupendi paesaggi, e di fare splendide fotografie. Per organizzare al meglio il nostro itinerario, oltre che attingere a siti di viaggiatori, ci siamo affidati ad una guida locale di nome Kade Yasa. Kade per noi non era una “scoperta” vera e propria in quanto nostro figlio e la fidanzata avevano già avuto modo di testare le sue competenze e il suo ottimo italiano in un lungo viaggio in Indonesia intrapreso nell’estate del 2010. Quindi, con una maggiore sicurezza alle spalle, abbiamo chiesto a Kade di farci non solo da semplice guida ma da vero e proprio tour operator ed organizzatore per quasi l’intera durata della nostra vacanza. Vacanza che ha avuto inizio nell’isola di Sulawesi dove, grazie sempre all’intervento e all’organizzazione perfetta di Kade, abbiamo soggiornato per ben 4 giorni assaporando la bellezza della terra dei Toraja. Il viaggio per arrivarci è lungo: dopo il volo intercontinentale dall’Italia con Lufthansa, utilizzando il nuovo aereo gigante a due piani Airbus 380, a Singapore abbiamo avuto una veloce coincidenza con volo Garuda che, con altre tre ore e mezzo di volo, ci ha portato a Makassar (Ujung Pandang), capoluogo di Sulawesi.

Dopo aver ottenuto velocemente il visto indonesiano, all’uscita dell’aeroporto abbiamo incontrato Alpius Tangalayuk, la nostra guida parlante italiano che ci ha accompagnato per tutto il tour di Sulawesi, assieme ad un bravissimo autista. Dopo un breve pernottamento a Makassar siamo partiti per il trasferimento a Tana Toraja, che richiede un giorno intero ed è abbastanza faticoso, ma che consente di vedere bellissimi paesaggi di risaie, di colline, montagne e villaggi, con diverse fermate per le foto e per il pranzo a Pare Pare. Ci siamo pure fermati per un matrimonio, entrando nella casa dove c’erano gli sposi ed i parenti, che hanno voluto fare le foto con noi e ci hanno offerto i loro cibi. In serata siamo arrivati a Rantepao dove abbiamo trovato un albergo molto bello (Toraja Missiliana Hotel) con camera in una tipica costruzione Toraja ed immerso in un parco con splendida vegetazione. Nei due giorni successivi abbiamo visitato diversi villaggi Toraja, ed in particolare le tipiche tombe nelle rocce, con le statue di legno (tau tau) a guardia delle stesse su balconcini. Alpius ci ha spiegato tutti gli aspetti della religione animista e delle cerimonie funebri che costituiscono la parte più importante. Il mattino del secondo giorno ci ha fatto partecipare ad una di queste. Abbiamo così raggiunto un villaggio con una certa fatica, camminando su sentieri di fango molto scivolosi. La cerimonia è stata interessante, ma anche molto cruenta per noi, in quanto sono stati sacrificati oltre 24 bufali. Il giorno successivo, di buon mattino, abbiamo rifatto il lungo viaggio verso Makassar, dove siamo arrivati in tempo per il volo Garuda per Bali. Il tour di Sulawesi è stato comunque molto interessante e ben organizzato da Kade Yasa che ci ha fornito, ad un prezzo molto contenuto, il pacchetto tutto compreso, facendoci anche diverse telefonate per verificare se tutto andava bene

Annunci Google
  • 9932 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social