Marie Galante: la dolcezza del vivere

Ciao a tutti, siamo Paolo e Vanessa,una coppia di Torino appena tornata da un viaggio indimenticabile sulla stupenda isola di Marie Galante, una de "les iles de la Guadalupe". Periodo:dal 15 al 24 dicembre.Con un pò di fortuna abbiamo scelto ...

  • di pablovan
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ciao a tutti, siamo Paolo e Vanessa,una coppia di Torino appena tornata da un viaggio indimenticabile sulla stupenda isola di Marie Galante, una de "les iles de la Guadalupe".

Periodo:dal 15 al 24 dicembre.Con un pò di fortuna abbiamo scelto proprio il periodo di inizio della stagione secca e prima delle vacanze di natale;risultato,un sole magnifico per tutta la durata del viaggio e spesa contenuta! Organizzazione:tutto tramite internet,il volo dal sito di AirFrance e il soggiorno con Nouvelles Antilles.Su di loro giudizio più che positivo se non avete eccessivo bisogno di supporto per i vostri viaggi;tutti i trasferimenti sono stati puntualissimi (soprattutto Fred e Pierre due taxisti gentilissimi).

Grande vantaggio di costruirsi il viaggio su misura.

Partenza: ore 5,30 del mattino, tutti imbacuccati partiamo da casa,con il buio, per raggiungere Caselle..Sembra che tutti siano concentrati al bancone dell'AirFrance...

Arriviamo a Parigi CDG e,ritirati i bagagli, corriamo subito al bancone dei transfert AF per ritirare i nostri biglietti per Orly (il volo è organizzato solo da Air France e i collegamenti per Pointe a Pitre partono tutti dall'aeroporto di Orly,posto dall'altra parte di Parigi rispetto a Charles de Gaulle).Consiglio: se atterrate a CDG come noi prendetevi 4-5 ore buone tra l'arrivo e la partenza del secondo volo, potrete metterci meno, ma i tempi sono comunque lunghi.Meglio,se possibile, volare direttamente su Orly con una compagnia low cost (da Torino il servizio dovrebbe essere attivo da Marzo 2008).Quando ci avviamo verso il check-in iniziamo a renderci conto che stiamo per volare in un altro mondo, il colore della pelle dominante è il nero,i colori sono quelli vivaci dei caraibi,i bimbi giocano..Wow...L'emozione sale; solo il tempo di scambiare due battute con lo steward di terra (che tra l'altro ritroveremo anche al ritorno) su Materazzi e Zidane e partiamo...

...8 ore e mezza di volo...Finlamente le luci fuori dal finestrino sono quelle di Gwada (come la chiamano i locali)..È buio,ma siamo già pronti,via tutti i vestiti invernali,abbiamo solo tanta voglia di caldo e di mare...E l'aria che sentiamo appena scesi è quella dei tropici...Forse non stiamo sognando! Prima sera all'hotel Clipper a Gosier,pulito, ma siamo troppo stanchi per vedere o capire altro. Mangiamo qualcosa veloce e abbiamo il tempo di ringraziare di non esserci fermati in questo hotel preso d'assalto da una comitiva di Italiani casinisti.

Il giorno dopo alle 3,00 ho già gli occhi spalancati..Ho voglia di prendere il battello e ammirare finalmente la nostra isola tanto sospirata in foto...Vane invece dorme,forse risente un pò del fuso..Alle 7,00 in punto Fred (il nostro taxista di fiducia) ci porta al porto di Pointe a Pitre per la traversata in battello...Fantastico,noi ed un'altra coppia di francesi siamo gli unici turisti.Salgono parecchie "Mamy" e ragazzi che sembra vadano a giocare su Marie Galante (è domenica!) Il viaggio dura circa un'oretta (sconsigliato ai deboli di stomaco se il mare è agitato...Sinceramente noi ci siamo divertiti come sulle montagne russe!) tra il vociare delle mamy e qualcuno che si sente un pò male.

Il tempo di arrivare a Grand Bourg, la "capitale",recuperare la nostra macchina a noleggio e via...Finalmente liberi su Marie Galante..

Arriviamo al nostro hotel, La Cohoba, e dopo le formalità al check-in siamo già pronti per il primo tuffo. La spiaggia è quella di Folle Anse, sul lato ovest dell'isola, quindi sul mar dei Caraibi...Dicono che sul fondo ci siano tante stelle marine, ma il mare è un pò agitato e non si vede nulla..In compenso ci rilassiamo sul lettino e ci godiamo le palme,il sole e la baia di St Louis con alcuni catamarani ormeggiati

  • 5962 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social